• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

Fabio Della Pergola

Fabio Della Pergola

L'autore non ha inserito, ancora, una sua descrizione.

Statistiche

  • Primo articolo sabato 09 Settembre 2011
  • Moderatore da giovedì 09 Settembre 2011
Articoli Da Articoli pubblicati Commenti pubblicati Commenti ricevuti
La registrazione 558 1032 3241
1 mese 1 0 2
5 giorni 0 0 0
Moderazione Da Articoli moderati Positivamente Negativamente
La registrazione 89 42 47
1 mese 0 0 0
5 giorni 0 0 0












Ultimi commenti

  • Di Fabio Della Pergola (---.---.---.107) 1 febbraio 20:05
    Fabio Della Pergola

    Per amor di discussione... "anche un governo Istituzionale, o la sua minaccia, provocherebbe l’immediato arruolamento di truppe: penso al 2018, Cottarelli con trolley al seguito ed in un baleno i due timidi che dovevano fidanzarsi si sono sposati".... va benissimo, se i due fidanzati dopo si sposano... ma chi sono i fidanzati? Qui c’è in ballo lui, lei, ma anche l’altro... chi, a questo giro, perderà la faccia? E chi la sedia? Ci saranno conseguenze complesse, voglio dire, in questa mano che Renzi ha deciso di giocare in maniera molto azzardata. Conseguenze che si rifletteranno sull’elezione del Presidente della Repubblica e sulla gestione dei soldi in arrivo questo lo sappiamo tutti – ma anche sulle elezioni prossime venture. E credo che non trovare la forza di contenere l’ego galoppante del Rottamatore metterà in grande difficoltà l’intero arco democratico dei prossimi anni, sfilacciandone la compattezza già scarsa che ha e contribuendo a una frammentazione che sempre più somiglia alla dissociazione psicopatologica. A tutto vantaggio del duo (o trio) in grigioverde.

  • Di Fabio Della Pergola (---.---.---.107) 22 gennaio 21:55
    Fabio Della Pergola

    Solo l’ultima frase merita una replica: se questa è la destra al governo quella che verrà, stando ai sondaggi, cosa sarebbe?

  • Di Fabio Della Pergola (---.---.---.107) 22 gennaio 17:19
    Fabio Della Pergola

    Chiarisco meglio su Cottarelli. Nonostante sia stato da sempre favorevole al Mes qui è rilevante notare come anche lui abbia criticato Renzi per il suo strappo che definisce non comprensibile. Da qui la citazione (che è cosa diversa dal "farsi un’opinione").

  • Di Fabio Della Pergola (---.---.---.107) 22 gennaio 17:08
    Fabio Della Pergola

    Ok, lo chiamerò Luigino per non contrariarti ulteriormente. Di cui non sono pervenute, per quanto ne so io, attività specifiche in quanto responsabile dei rapporti esteri del nostro paese salvo incontri in bunker segreti con leader libici di qualche tipo, resi improvvisamente meno segreti con tutti i rischi che si possono immaginare da inspiegabili quanto azzardati tweet geolocalizzabili da parte di un portavoce espresso dal Movimento. Quanto a Cottarelli è noto che lui era a favore del Mes (e lo dice anche nel video di cui ho inserito il link nelle parole in rosso); così come favorevoli al Mes sono tutti i "liberal" come Renzi, Calenda, Bonino eccetera (e pure io, per quanto irrilevante). Peccato che sul Mes non esista una maggioranza possibile in parlamento soprattutto per l’opposizione rigida (e un bel po’ ideologica, dicono) del M5S. Con tutto ciò lo strappo di Renzi è stato incomprensibile, azzardato, pericoloso (molto) e sciagurato. Il mio "e anche" di Conte è insito nelle cose, capisco l’irritazione, ma il lavoro a monte è stato tutto sui temi e sulle garanzie di tipo economico. Questo non vuol dire che Conte sia stato inutile, ma appunto "anche" lui ha incassato la fiducia dell’Unione europea (leggasi Merkel) mettendoci la faccia. Ciao.

  • Di Fabio Della Pergola (---.---.---.107) 22 gennaio 11:06
    Fabio Della Pergola

    Sul Mes da ascoltare Cottarelli. Sulla "insipienza grillina": si valuta in sé, non in confronto ad altri, soprattutto su determinati temi. Ma anche il confronto sarebbe impietoso: in Europa abbiamo ottenuto grossi risultati, strappando i più alti contributi europei di tutti gli altri, grazie a Gualtieri e Gentiloni e anche a Conte. Nel resto del mondo siamo del tutto inesistenti, grazie al Ministro degli Esteri Giggino DiMaio

TEMATICHE DELL'AUTORE

Tribuna Libera Politica Mondo

Pubblicità



Pubblicità



Palmares

Pubblicità