• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

Fabio Della Pergola

L'autore non ha inserito, ancora, una sua descrizione.

Statistiche

  • Primo articolo sabato 09 Settembre 2011
  • Moderatore da giovedì 09 Settembre 2011
Articoli Da Articoli pubblicati Commenti pubblicati Commenti ricevuti
La registrazione 516 941 2818
1 mese 4 11 26
5 giorni 2 0 0
Moderazione Da Articoli moderati Positivamente Negativamente
La registrazione 76 42 34
1 mese 2 0 2
5 giorni 2 0 2












Ultimi commenti

  • Di Fabio Della Pergola (---.---.---.112) 20 novembre 19:05

    Condivido in buona parte il suo commento, Salvà, ma nel frattempo noto che Salvini sta sempre più tirando la corda (dai termovalorizzatori alla dichiarazione di oggi sul decreto sicurezza, che tanti mal di pancia provoca nel M5S: "o si approva entro il 3 dicembre o salta tutto"). Corda tirata in corrispondenza di una progressiva salita dello spread già ai limiti del pericoloso — e di un piazzamento dei BTP Italia andato maluccio. L’idea quindi che si vada a una resa dei conti nel governo, forse anche parecchio prima delle europee, per me resta valida. Quindi si apre tutta la riflessione sul prossimo futuro che ho cercato di delineare nel mio articolo. Non pretendo di avere la sfera di cristallo, ma solo di qualche capacità di ragionamento sulle cose che vedo e che leggo. Ovvio che se il governo che verrà sarà di destra-estrema destra a guida leghista, una riflessione su chi e come sarà all’opposizione si impone: e di forze di un qualche peso che saranno all’opposizione vedo solo le due indicate. A meno di improvvisi colpi di scena che non posso prevedere. Saluti.

  • Di Fabio Della Pergola (---.---.---.112) 20 novembre 14:10

    Vengono a lei. A me no.

  • Di Fabio Della Pergola (---.---.---.116) 20 novembre 09:44

    "Italiani brava gente" si riferisce alla falsa ipotesi che durante la guerra gli italiani siano stati appunto "brava gente" rispettando i diritti umani dei nemici. Cosa storicamente falsa. Sui comunisti italiani è palese in quanto storicamente dimostrabile nei fatti che non abbiano mai instaurato in Italia una dittatura di tipo sovietico, ma abbiano al contrario combattuto, rischiando e spesso perdendo la vita per la repubblica. Si può ipotizzare quello che si vuole sulle loro intenzionalità più o meno latenti, ma la storia è questa: i fascisti hanno portato un totalitarismo, i comunisti no. Sul resto del discorso sorvolo. È la classica scusante dei razzisti antisemiti: se tutti ce l’hanno avuta con gli ebrei...qualche ragione ce la devono pur avere avuta! Se lei è un antisemita non dia la responsabilità ad altri: è solo sua, "un italiano".

  • Di Fabio Della Pergola (---.---.---.116) 19 novembre 21:21

    E comunque pensare che qualsiasi antifascista debba necessariamente essere un comunista  al di là del fatto che il comunismo italiano non sia stato la stessa cosa di quello sovietico o cinese indica una grossolanità e un’ottusità storica davvero rimarchevole. Davvero, perché non va a ripassare qualche buon libro di storia invece di perdere tempo a far perdere tempo agli altri?

  • Di Fabio Della Pergola (---.---.---.116) 19 novembre 21:00

    Ha letto da qualche parte che io abbia mai ritenuto innocente un qualsiasi regime totalitario e stragista, comunista o no che fosse? Non mi pare proprio. È lei che ne sta difendendo uno in nome di non so cosa, e quindi si è dichiarato simpatizzante di un regime totalitario e assassino, non io. Quindi dei suoi deliri sul dualismo storico non so che farmene. Per quanto riguarda le teocrazie non ho alcun dubbio che il cristianesimo in molte sue forme sia gerarchiche che popolari ha avuto le sue indiscutibili responsabilità. A meno che non voglia insinuare che gli ebrei di ottant’anni fa furono i responsabili del loro proprio sterminio, cosa che farebbe ridere anche i polli. E ora vada per la sua strada e la faccia finita di importunarmi.

TEMATICHE DELL'AUTORE

Politica Europa Tribuna Libera Mondo Società

Pubblicità



Pubblicità



Palmares

Pubblicità