• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

Doriana Goracci

Doriana Goracci

Sono una blogger in copy left da molti anni e mi piace impegnare parte del mio tempo nel giornalismo partecipativo, usando il cestino-come mezzo- per raccogliere quelle piccole e preziose cronache di vita, spesso sotto traccia.

Statistiche

  • Primo articolo giovedì 08 Agosto 2009
  • Moderatore da giovedì 09 Settembre 2009
Articoli Da Articoli pubblicati Commenti pubblicati Commenti ricevuti
La registrazione 620 552 739
1 mese 7 4 1
5 giorni 0 2 0
Moderazione Da Articoli moderati Positivamente Negativamente
La registrazione 731 335 396
1 mese 15 7 8
5 giorni 2 2 0












Ultimi commenti

  • Di Doriana Goracci (---.---.---.64) 19 gennaio 12:19
    Doriana Goracci

    e ancora

     "L’Onu lancia l’allarme: il popolo afghano è stremato e bisognoso di pace, dopo decenni di guerra, catastrofi naturali e la pandemia.

    Sono 18 milioni le persone ridotte alla fame ed è per questo che le Nazioni Unite rivolgono un appello per reperire 1,3 miliardi di dollari di finanziamenti. In 4 anni la popolazione bisognosa è cresciuta di 6 volte e la situazione è grave per l’infanzia: un bimbo su due è malnutrito.

    "Per sopravvivere le persone si indebitano e non solo, favoriscono i matrimoni precoci delle giovani figlie e cercano di far lavorare i ragazzi invece di mandarli a scuola", ha dichiarato Parvathy Ramaswami, coordinatrice umanitaria delle Nazioni unite per l’Afghanistan.

    Secondo l’Onu, è necessario intervenire presto perché la sopravvivenza di milioni di persone dipende dagli aiuti umanitari e dalla capacità di reperire risorse finanziarie sufficienti. "Le conseguenze di finanziamenti tardivi o insufficienti sarebbero disastrose" sottolinea Ramaswami.

    Negoziati e vaccini Uno spiraglio di speranza, secondo le Nazioni Unite, arriva dai negoziati avviati di recente tra i gruppi in lotta: "Dopo decenni di guerra, le persone sono mentalmente esauste e anelano alla fine delle morti e delle sofferenze dei civili", ha aggiunto la rappresentante Onu. Per questo è indispensabile un cessate il fuoco permanente anche per consentire agli operatori umanitari di intervenire nelle zone più difficili da raggiungere.

    Intanto è partita in Afghanistan la campagna di vaccinazioni contro la poliomielite. L’obiettivo è vaccinare 9,9 milioni di bambini con meno di cinque anni, come annunciato dal ministero della Salute di Kabul, che ha dato notizia. Mobilitati 65.000 operatori sanitari.

    Secondo i dati ufficiali lo scorso anno in Afghanistan sono stati almeno 56 i casi di poliomielite e 3,3 milioni di bambini sono rimasti esclusi dalla campagna di vaccinazioni. Secondo l’agenzia Dpa, i talebani hanno fatto sapere di un incontro in Qatar tra il mullah Abdul Ghani Baradar e i responsabili dell’Oms e dell’Unicef per l’Asia meridionale per discutere della campagna di vaccinazioni in Afghanistan, dove a complicare la sfida c’è anche la pandemia di coronavirus. " da rainews24

  • Di Doriana Goracci (---.---.---.64) 18 gennaio 20:40
    Doriana Goracci

    a distanza di 48 ore, non si sa niente delle due donne, chi fossero, il loro nome, chi lasciano...in compenso ho trovato un video recente della BBC, un mese dopo l’attacco all’Università di Kabul, in cui parlano studentesse e studenti che si preoccupano dell’impatto che ha avuto sulla loro salute mentale, la strage. Le vittime furono almeno 22 .Era agli inizi di novembre, l’ Ansa diceva:’’L’Italia condanna con forza l’attacco odierno all’Università di Kabul, l’ultimo di una serie di terribili crimini contro le strutture educative’’. Lo scrive in un tweet l’Ambasciata d’Italia a Kabul. ’’Gli attacchi contro i civili, e in particolare i giovani afghani che investono sul loro futuro, devono fermarsi ora’’ conclude l’Ambasciata." Purtroppo non si è fermato NIENTE e neanche conoscevo questa strage. https://www.youtube.com/watch?v=6m_hETVxgUQ

  • Di Doriana Goracci (---.---.---.64) 13 gennaio 08:33
    Doriana Goracci

    Marina cara in questo momento ho scritto su FB,sulla mia pagina...Non sono sconcertata sono stanca e so che questo non è che l’inizio di una giornata qualsiasi. In Italia. A due passi da me, solo la crisi di un piccolo grande Paese che è malato,anziano. Fategli il vaccino o rischia di morire.

    E ti abbraccio, questo post, differentemente da altri che hanno avuto molto clamore e attenzione, è stato letteralmente snobbato, evidentemente tu ed io abbiamo qualcosa in comune. Tra 4 gatti.

  • Di Doriana Goracci (---.---.---.200) 9 gennaio 00:54
    Doriana Goracci

    grazie! segnalo alla redazione perchè io non posso far nulla.

  • Di Doriana Goracci (---.---.---.200) 8 gennaio 19:54
    Doriana Goracci
    Quanto brucia il ricordo quanto fa male sapere poi...? E’ disperazione delle famiglie dei parenti degli amici morti in un rogo a Viareggio il 29 giugno 2009, pensate a quanti anni sono passati senza avere giustizia..., davanti al palazzo dalla Corte di Cassazione a Roma: prescritti gli omicidi colposi per il disastro ferroviario nel quale persero la vita 32 persone nel giugno del 2009, a Viareggio, a seguito dell’esclusione dell’aggravante della violazione delle norme sulla sicurezza nel lavoro. La strage di Viareggio, è stata un sinistro ferroviario avvenuto la sera del 29 giugno 2009 che ha causato 32 morti: "Se così fosse confermato è una giornata nera. Noi speravamo nella giustizia. E’ chiaro che dobbiamo capire con i nostri avvocati cosa è successo. Ci sono state due sentenze che hanno lavorato per portare quello che è un giudizio nel merito della legge, tutto quello che sono i documenti, i periti, tutto quello che è stato fatto per far emergere la verità dei fatti. Periti da tutta Italia e Europa sono venuti a raccontare lo stato delle ferrovie. Oggi si scrive una parola triste perchè nuovamente la parola prescrizione torna in unprocesso così importante per il Paese". Lo ha detto Marco Piagentini, dell’associazione Il Mondo che vorrei onlus, che riunisce familiari delle vittime della strage di Viareggio del 29 giugno 2009 commentando la Cassazione.
    Ecco l’elenco delle Vittime

    Mohammed Ayad (51)
    Aziza Aboutalib (46)
    Hamza Ayad (17)
    Iman Ayad (3)
    Nadia Bernacchi (59)
    Claudio Bonuccelli (60)
    Abdellatif Boumalhaf (34)
    Nouredine Boumalhaf (29)
    Rosario Campo (42)
    Maria Luisa Carmazzi (49)
    Andrea Falorni (50)
    Alessandro Farnocchia (45)
    Antonio Farnocchia (51)
    Marina Galano (45)
    Ana Habic (42)
    Mario Pucci (90)
    Elena Iacopini (32)
    Federico Battistini (32)
    Emanuela Milazzo (63)
    Mauro Iacopini (60)
    Magdalena Cruz Ruiz Oliva (40)
    Ilaria Mazzoni (36)
    Michela Mazzoni (33)
    Emanuela Menichetti (21)
    Stefania Maccioni (40)
    Luca Piagentini (5)
    Lorenzo Piagentini (2)
    Rachid Moussafar (25)
    Sara Orsi (24)
    Roberta Calzoni (54)
    Elisabeth Silva (36)
    Quanto scrissi e ho aggiornato

Pubblicità



Pubblicità



Palmares

Pubblicità