• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

paolo

L'età avanza e perciò la lascio perdere ,coniugato con figlio ,milite assolto ,laurea in fisica + corsi post ,vita lavorativa intensa e a tipologia variabile dall'insegnante(breve) all'autonomo con passaggi in mutinazionali .
Interessi personali in elettronica ed informatica .

Statistiche

  • Primo articolo martedì 08 Agosto 2010
  • Moderatore da martedì 11 Novembre 2010
Articoli Da Articoli pubblicati Commenti pubblicati Commenti ricevuti
La registrazione 280 2839 1525
1 mese 2 6 5
5 giorni 0 0 0
Moderazione Da Articoli moderati Positivamente Negativamente
La registrazione 388 360 28
1 mese 0 0 0
5 giorni 0 0 0












Ultimi commenti

  • Di paolo (---.---.---.49) 16 febbraio 17:57

    Cara Doriana hai messo in fila i fatti con la solita maestria. Il caso vuole che circa mezzo secolo fa io in quelle terre ( ovvero in provincia di Caserta) ho svolto parte del mio servizio militare (allora obbligatorio per tutti gli sfigati non dotati di santi in paradiso come il sottoscritto). Quello che tu descrivi ( folklore compreso) si respirava nell’aria, anche se allora l’immigrazione non esisteva. Come da tradizione i sindaci locali si mostrano prima sorpresi e poi indignati. Sempre dopo e mai prima.

    Poco più di paeselli ma nessuno vede nulla e nessuno sa nulla.

    Invece la domanda finale rivolta a Salvini (retorica?) ha avuto da pochissimi giorni, ovvero dalla costituzione del governo Draghi, una risposta positiva. Matteo si è ravveduto ed ora si chiama Convertito Salvini. Dopo avere proclamato l’euro moneta leghista (simbolo da porre in via Bellerio ) ha annunciato il suo amore incondizionato per gli immigrati (meglio se di colore) e auspicato che tutti i porti siano sempre aperti ( compresi festivi) e che aumentino le navi ONG per la spola nel Meditteraneo.

    Potenza del danaro, dané, svanziche, petunie, talleri, rubli ecc....

    ciao

  • Di paolo (---.---.---.49) 15 febbraio 23:05

    Ti do una notizia. L’idilio è già finito. Draghi mercoledi chiederà la fiducia e già tira l’aria di fronda. Oggi Garavaglia (Lega) ha attaccato pesantemente Speranza(LeU) sulla chiusura delle piste da sci. Convertito Salvini, come da tradizione, continua a dire cazzate. Il gesuita Draghi ha rassicurato Grillo che non toccherà le conquiste da medaglia dei 5S e quindi è molto probabile che invece lo farà. Ergo alla Meloni presto si aggiungeranno i grillini (tutti),oltre ai vari Fratoianni. A seguire inizieranno le bordate dei renziani, che col cavolo si rassegneranno ad essere spettatori nella spesa del recovery. A conti fatti il governo di unità nazionale voluto, gestito e messo in piedi da Mattarella e sue anime ombra presto rimarrà un miscuglio di legaioli giorgettani, zingarettiani e silviucci, con l’aggiunta delle note ruote di scorta.

    Come finirà ? Assolutamente bene, il virus verrà sconfitto e l’economia ripartirà alla grande. Anche perché cosi racconteranno i nostri media insuperabili e perché abbiamo l’uomo invidiatoci da tutto il mondo. L’uomo che non deve chiedere mai, neppure alla Merkel. Cazzarola che culo !!!!

    Se poi, disgraziatamente, qualcosa non dovesse funzionare è sempre possibile dare la colpa a Conte. Hanno già cominciato, Draghi ha firmato il provvedimento di chiusura delle piste e la nostra "disinformatio" ha già incolpato Conte. Paese meraviglioso.

    Comunque resto fiducioso sul buon esito di questo governo e quello che verrà dopo sarà ancora migliore. Sicuramente.

    ciao

  • Di paolo (---.---.---.49) 10 febbraio 10:16

    Il M5S è stato "senzadubbiamente" il prodotto del "tutto tutto niente niente" offertoci da governi collusi con i peggiori ambienti affaristico mafiosi di questo paese.

    Caro autore provi a rovesciare il paradigma. Quale euro e quale Europa?. Take the difference, please.

    Lei ha ragione nel dire che il M5S aborriva ogni forma di coalizione partitica. Perché lei aveva dubbi in proposito?. Nel 2018 il M5S con il suo 32% e rotti, preso atto che non bastava, ha aperto a chi ci stava per tentare di riformare questo paese borderline. Ovvio che escludesse a priori il partito di un pregiudicato nove volte prescritto che ha gettato il paese nel ridicolo, oltre agli effetti collaterali. Il PD renziano ha scelto i popcorn, mentre hanno aderito prima la Lega (coerente?) poi il PD di Zingaretti (coerente?), sotto la guida di quel Conte in piena pandemia che adesso è diventato fuffa di fronte a sua santità Draghi. Quel Conte che tuttavia, rispetto al fringuello di Rignano, è come un miracolo di Lourdes.

    Che il M5S sia stato solo slogan è un suo pensiero ma riduzione dei parlamentari, anticoruzzione, prescrizione ,reddito di cittadinanza ecc... sono fatti. A lei magari non piacciono ma a molti italiani si. 

    Compreso evidentemente Zingaretti e quella parte del paese che ancora crede in alcuni valori della sinistra moderata.

    saluto


  • Di paolo (---.---.---.49) 6 febbraio 14:55

    E’ una ipotesi caro Persio. Ma non credo che fosse stata nel pacchetto con il Recovery Found. Piuttosto una alternativa pronta se e qualora Conte avesse avuto la fronda di Renzi. In questo senso io credo che tutta la procedura di consultazioni affidata a Fico sia stata un pro forma per dare tempo a Draghi di organizzarsi. Insomma Mattarella aveva già la strada pronta.

    Conte, inquanto premier non sfiduciato, avrebbe potuto pretendere di essere rinviato alle camere per la fiducia. E’ evidente però che nel momento che Mattarella aveva escluso il ritorno alle urne e quindi che le camere non venivano sciolte, il tentativo sarebbe servito a nulla.

  • Di paolo (---.---.---.49) 3 febbraio 16:59

    Ha detto bene lo psicologo Revelli " un paese che non riesce a produrre gli anticorpi per difendersi da un virus come Renzi, è un paese spacciato ".

    Renzi non ha vinto, più semplicemente ha distrutto quel residuo di politica che era ancora rimasto. Lo dici anche tu, bis in meno di dieci anni, ovvero fallimento totale.

    Adesso stanno già celebrando Draghi come il Messia. Ottimo curriculum internazionale per i mercati e la finanza, oltre che per i rapporti con la nuova amministrazione Biden, ma vediamo cosa sa fare di meglio per tirare su il paese rispetto a Conte. Sono proprio curioso. Adesso finalmente vedremo alla prova i "competenti"o "i migliori ", per dirla alla Mulè. Pensa, notizia di stamani, c’è già un rialzo dell’inflazione dello 0,2% e spread che precipita. Neanche i neutrini viaggiano cosi’ veloci. Ovvio che Conte non c’entra nulla perché si sa che è un incapace, mentre questo deve ancora partire che già è pronta la fanfara. Venghino siori, venghino !! è arrivato l’arrotinoooo.. ! . Ci sarà da ridere. Un terzo degli italiani adulti è semianalfabeta, abbiamo il più basso numero di laureati d’Europa e il più alto tasso di abbandono scolastico ( dati UE). Un paese perfetto per tutti i cialtroni che si buttano in politica. E Draghi di sicuro cialtrone non è.

    Per il M5S non credo che ci saranno grosse sorprese. Può darsi che si spacchi ma mettersi di traverso ai piani di Mattarella in un periodo come questo sarà difficile per tutti, anche per la Meloni. Spendo una parola per il povero Fico utilizzato nel giro di consultazioni per prendere il tempo necessario a preparare il cartoccio.

    Quindi viva Draghi e in tu u’ culu a tutti gli italiani. Amen.

TEMATICHE DELL'AUTORE

Tribuna Libera

Pubblicità



Pubblicità



Palmares

Pubblicità