• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

paolo

L'età avanza e perciò la lascio perdere ,coniugato con figlio ,milite assolto ,laurea in fisica + corsi post ,vita lavorativa intensa e a tipologia variabile dall'insegnante(breve) all'autonomo con passaggi in mutinazionali .
Interessi personali in elettronica ed informatica .

Statistiche

  • Primo articolo martedì 08 Agosto 2010
  • Moderatore da martedì 11 Novembre 2010
Articoli Da Articoli pubblicati Commenti pubblicati Commenti ricevuti
La registrazione 250 2684 1229
1 mese 5 21 12
5 giorni 1 4 2
Moderazione Da Articoli moderati Positivamente Negativamente
La registrazione 345 328 17
1 mese 6 6 0
5 giorni 1 1 0












Ultimi commenti

  • Di paolo (---.---.---.49) 20 agosto 12:21

    Articolo corposo di cui condivido molto anche se capisco che la situazione è talmente ingarbugliata che è difficile trovare il bandolo della matassa. Alcune delle tue domande prevedono soluzioni reali ma anche immaginarie.

    Ti dico subito che tra le tante soluzioni possibili, probabili o fittizie quella che di gran lunga preferisco è il ricorso alle urne nei tempi e nei modi istituzionali previsti.

    Si pronuncino gli italiani e se Salvini sia, personalmente non mi scandalizzo. Dopo Silvio e Renzi nulla temo, anche se ammetto che questo signore presenta profili assolutamente ancora più inquietanti. Piuttosto si consideri la prospettiva che un governo del Cazzaro verde può durare non una ma due o tre legislature, vista l’inclinazione del soggetto in questione a manovrare il timone da solo, con tutto ciò che ne consegue.

    ciao

  • Di paolo (---.---.---.49) 20 agosto 09:29

    Vedo che non ti sottrai (mi pareva strano) quindi con piacere riprendo.

    Al netto del frescone che inevitabilmente ci delizia, con tutto il buon cuore che ancora mi rimane, sentire il parere di Walter Verini, ex socialista e componente di spicco di un partito (PD) che ha superato nel ranking della corruzione Forza Italia, lascia il tempo che trova. Quando poi si vuole ciurlare nel manico si prospetta sempre un profilo di incostituzionalità, che è come dire lasciamo tutto cosi’. Ovviamente non me la prendo con Radio radicale, di cui sono stato sempre convinto sostenitore, ma è un pò come chiedere all’oste se il vino è buono. Ovvero scontato.

  • Di paolo (---.---.---.49) 19 agosto 14:38

    E’ verissimo hai perfettamente ragione i risultati parlano da soli. Difatti. Sono pure daccordo sul blablabla di Salvini, pompato ad arte dai media mainstream che a te sembrano stare piuttosto a cuore. Severgnini (tse!). Ma è straordinario che tu veda il nulla assoluto, soprattutto alla luce delle performances dei governi precedenti. Si può criticare, non condividere, ma dire il nulla ?!Boh!

    Ne prendo una a caso : legge anticorruzione. Tu che mi dici ? Hai visto qualcosa di meglio negli ultimi anni? E se si cosa e da chi. Da Silvio ? Sono curioso di sapere la tua opinione. A me sembra che in 15 mesi questi hanno fatto molto di più e meglio di altri in cinque anni di legislatura, ovvio con molti errori, ma è una mia opinione personale.

    " Fine del discorso ?" Ma tu non eri un liberale, libertario, liberista. Che fai, sfuggi al confronto ? .

    Comunque accolgo l’invito e non insisto, mi fermo.

    saluto


  • Di paolo (---.---.---.49) 19 agosto 11:38

    Tralascio le tue considerazioni su Casaleggio padre che confesso di conoscere molto poco, il resto dell’articolo, pur nel rispetto delle opinioni, mi sembra un affastellato di luoghi comuni. Non hai stima per i grillini, e questo lo sappiamo da tempo, ma neanche per tutti coloro che hanno in qualche modo dato un consenso al M5S. E va bene. Citi il nichilismo di Grillo ( peraltro decontestualizzato da un articolo a firma Beppe Severgnini, che è tutto dire vista l’assoluta parzialità della fonte) che fa il paio con l’altra boutade sulla "decrescita felice", che tu per la verità non citi ma che appartiene all’armamentario di denigrazione dei grillini.

    Affermi:

     " Nella prassi di quest’anno e poco più di governo gialloverde abbiamo potuto toccare con mano l’inconsistenza, il pressapochismo, la crassa ignoranza così come la vanagloria, il narcisismo e l’autoreferenzialità dei parlamentari Cinquestelle " . Un giudizio, per quanto del tutto personale, che non condivido tout court, ma che potrebbe essere esteso, pari pari, al berlusconismo e al renzismo, senza alcuna tema di smentita.

     Infatti poi te la cavi con un " (peraltro non così diversa da quella esibita negli anni da tanti loro colleghi di altri partiti) " . Che mette quindi sul girarrosto colleghi di altri partiti, ma con quali eccezioni? Citamene qualcuno, please. Solo per chiarezza.

    Ma cosa credevi, di trovare da qualche parte una classe politica illuminata? Chi sarebbero, gli ex radicali, gli ex comunisti, gli ex democristiani, i berluschini o gli affigliati al pifferaio di Rignano sull’Arno ? I novelli calendiani ?

    Questo popolo, a maggioranza di incolti, di pressapochisti e di cialtroni a tutto tondo, vuole, anzi pretende, che chi li amministra sia un loro pari valore. Salvini sarebbe l’ideale per dare continuità alla linea cialtronesca che ormai va avanti da decenni.

    Quindi qualunque soluzione a questa crisi non può tecnicamente definirsi " un inciucio" per difetto di legittimità.

    Sempre un piacere leggerti.

    saluto

  • Di paolo (---.---.---.49) 14 agosto 10:05

    Mentre tu aspetti la testa mozzata di Di Maio da recapitare nel cesto di Zingaretti, io intanto ho iniziato la mia protesta personale. Da ieri ho disposto che nessun prodotto proveniente da Lombardia e Veneto entrerà più in casa mia. Sarà nulla ma nel mio piccolo ho comunque una discreta capacità di spesa.

    Non intendo farmi prendere per il culo da gente simile. Sono rimasti quelli del trattore truccato da carro armato con il tubo dalmine al posto del cannone. Soltanto che invece di dare l’assalto al campanile di Venezia, finito male perché li hanno catturati strafatti di grappa, adessono puntano all’assalto dell’Italia.

    ciao

TEMATICHE DELL'AUTORE

Tribuna Libera

Pubblicità



Pubblicità



Palmares

Pubblicità