• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

paolo

L'età avanza e perciò la lascio perdere ,coniugato con figlio ,milite assolto ,laurea in fisica + corsi post ,vita lavorativa intensa e a tipologia variabile dall'insegnante(breve) all'autonomo con passaggi in mutinazionali .
Interessi personali in elettronica ed informatica .

Statistiche

  • Primo articolo martedì 08 Agosto 2010
  • Moderatore da martedì 11 Novembre 2010
Articoli Da Articoli pubblicati Commenti pubblicati Commenti ricevuti
La registrazione 255 2693 1241
1 mese 6 13 33
5 giorni 0 2 0
Moderazione Da Articoli moderati Positivamente Negativamente
La registrazione 350 331 19
1 mese 6 4 2
5 giorni 0 0 0












Ultimi commenti

  • Di paolo (---.---.---.49) 5 luglio 15:58

    Caro Enzo ci capito proprio ora. Mi ha attizzato la correlazione tra Decreto Dignità e sangue di San Gennaro. Bella e suggestiva indubbiamente e poi quando si tratta di dare addosso ai tapini non bisogna mai farsi mancare nulla.

    Può un Di Maio qualsiasi fare qualcosa di buono ? Non può ovviamente, essendo un citrullo "incompetente" per assioma.

    Purtroppo però nell’articolo di Phastidio confesso di non averci capito granché, e non solo per i miei noti limiti quando si parla di numeri ed operazioni matematiche cosi’ impegnative. Tuttavia, a spanne, non mi sembra che il Decreto Dignità (Phastidio lo ha letto?) sia lo strumento più specifico e diretto per determinare un aumento dell’occupazione. Da quel poco che ho capito, leggendolo, mi sembra che punti più sulla qualità del lavoro (ecco il riferimento alla dignità) che al numero di occupati, ovvero che sia principalmente indirizzato a stroncare quel fenomeno dilagante del precariato selvaggio di piddina memoria.

    Con questa "rivoluzionaria" chiave di lettura semmai potrebbe persino provocare, paradossalmente, una riduzione del numero di occupati dal momento che "occupato" non può più venire considerato chi lavora almeno un’ora a settimana; vedi i miliardi di voucher partoriti da certe menti sopraffine, altro che il povero Di Maio. C’è stato un tale, se ricordo bene uno di Rignano sull’Arno, diciamo pure delle mie parti, che aveva aumentato di un milione gli occupati in un nanosecondo. E beh !, altra qualità.  

    Ma qui mi fermo, non voglio inoltrarmi su un terreno che supera le mie capacità cognitive.

    Un caro saluto

  • Di paolo (---.---.---.49) 2 luglio 19:05

    Sottoscrivo tutto tranne il riferimento con retropensiero un pò allusivo sulla donazione del M5S.

    Emilia, ma veramente tu pensi che qualcuno del M5S, ritenendo di fare una buona azione nel concedere fondi ad alcune onlus, ritenute benemerite fino a prova contraria, abbia potuto valutare in tempo reale l’eventuale compartecipazione di responsabilità della Hansel e Gretel; per di più in una indagine penale che odora di putrido come questa ? Pienamente giustificati se la cosa fosse emersa a posteriori, altrimenti più che di complicità li accuserei di totale idiozia autolesionistica. Ossia molto più e peggio dell’etichetta di "incompetenti " che ormai universalmente è stata affibbiata ai "grillini " a prescindere.

    Mi sembra scontato che lo hanno fatto in assoluta buona fede e sono arcisicuro che le indagini lo confermeranno. Insomma al massimo sarà stata una svista comprensibile perché magari presi dall’entusiasmo di fare una buona azione. 

    Ma ti capisco, ormai è come un riflesso condizionato, una punturina al M5S (seppure molto soft come nel tuo caso) non si nega mai. Però riconosco, e non avevo dubbi in proposito, che è già un modo apprezzabile di distinguersi da tutta la stampa e i media nazionali, che normalmente sparano ad alzo zero su qualunque cosa facciano questi poveri cristi. Nel bene e nel male.

    sempre con piacere, ciao.

  • Di paolo (---.---.---.49) 30 giugno 11:37

    Non fare il bagno dopo mangiato è un ottimo consiglio, ma non credo sia disciplinato dalla legge.

    saluto

  • Di paolo (---.---.---.49) 29 giugno 19:13

    Io il mare lo conosco bene visto che ci vivo da quando sono nato ed è sotto casa mia. Non ho detto che sia una cosa "normale"; in assenza di brezza sotto costa o stesi sul tavolato di una nave, per quanto sotto una tenda (l’ho vista) ombreggiante può anche essere poco piacevole, specialmente di questi tempi; ma questi non sono norvegesi, sono africani e credo che abbiano una certa abitudine al caldo.

    Che non significa ovviamente trattarli male, ci mancherebbe altro e non mi sembra che ciò avvenga, malgrado le furbate della "capitana" e relativa portavoce e certa propaganda nostrana di rimbalzo, ma per favore smettiamola con questo pietismo ingiustificato che odora di incenso e sacrestia, sei un radicale ( o ex) perbacco! E’ vero che anche Bonino e Maggi sono radicali " convertiti ", ma loro hanno un tornaconto, tu non credo almeno se ti conosco ormai da qualche anno. Poi a quale estero ti riferisci ? perché questi non li vuole proprio nessuno. Non serve fare l’elenco ma Olanda e Germania, tanto per citarne due e non a caso, non sono terzo o quarto mondo. Sono paesi più civili di noi. E allora?

    Ci vogliamo accollare tutte le disgrazie del mondo ? Ma come è possibile che una persona del tuo livello non percepisca che questo storytelling è la vera montatura, per fini che di nobile non hanno proprio una mazza ma puzzano di intrallazzo tra business e politica sulla pelle di questi poveri disgraziati ?

    Comunque sempre piacevole confrontarmi con te. Abbiamo opinioni diverse su alcuni punti, questo è evidente.

     

  • Di paolo (---.---.---.49) 29 giugno 14:50

    Fabio, possiamo girarci attorno quanto vogliamo. L’articolo e il commento di Enzo fornivano come chiave di lettura che tutto l’ambaradan sulla Sea watch fosse una montatura o meglio una "gazzarra italiana" montata ad arte dai media (poi farei dei distinguo) pro Salvini / anti EU o come arma di distrazione di massa. A mio avviso si scambia la causa con l’effetto. Salvini sfrutta a mani piene l’occasione che gli viene fornita su un piatto d’argento da questi "traghettatori" al di sotto di ogni sospetto in contatto con politici nostrani (e per ora mi fermo qui ) . Riporto il demenziale esempio fatto da Del Rio sul fatto che si può attraversare con il rosso se è in corso una emergenza (magari provocando un incidente come nel caso in questione). Certo, poi però si dovrà accertare se l’emergenza era reale o fittizia, perché questo non deve giustificare chiunque a prescindere. Allora basterebbe dire che avevo il mal di pancia... E questo signore ha fatto il ministro(?!!).

    E allora di quale emergenza stiamo parlando ? Al netto di coloro che erano stati già fatti sbarcare subito (malati e minori), questi disgraziati erano in sicurezza su una nave in perfetta linea di galleggiamento, assistiti e rifocillati . Certo il disagio ci può essere, è indiscutibile, ma non mi risulta che costoro provengano da oasi felici o resort di lusso. 

    Circa le questioni di diritto prevalenti, sarà cura della magistratura accertare. Siccome Conte ( a differenza del cazzaro ) è un fine giurista ritengo che abbia già fatto alcune valutazioni prima di fare le dichiarazioni pubbliche che ha reso.

    Purtroppo, e dico purtroppo questo non è il primo e non sarà l’ultimo assist a Salvini da parte questa "pseudo sinistra" in salsa democristiana, o meglio della peggior democrazia cristiana di sempre. Spero che continuino cosi perché al pari della autodistruzione di Forza Italia ( che avevo pronosticato) per somma di sfanculate, conto anche su quella del PD. Sarà più lunga e difficile perché hanno infilato i loro uomini in tutti i gangli delle istituzioni e della "informazione" o presunta tale, ma confido che con questi esponenti borderline ci riusciranno.

    ciao

TEMATICHE DELL'AUTORE

Tribuna Libera

Pubblicità



Pubblicità



Palmares

Pubblicità