• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

paolo

L'età avanza e perciò la lascio perdere ,coniugato con figlio ,milite assolto ,laurea in fisica + corsi post ,vita lavorativa intensa e a tipologia variabile dall'insegnante(breve) all'autonomo con passaggi in mutinazionali .
Interessi personali in elettronica ed informatica .

Statistiche

  • Primo articolo martedì 08 Agosto 2010
  • Moderatore da martedì 11 Novembre 2010
Articoli Da Articoli pubblicati Commenti pubblicati Commenti ricevuti
La registrazione 242 2652 1228
1 mese 1 0 0
5 giorni 1 0 0
Moderazione Da Articoli moderati Positivamente Negativamente
La registrazione 329 312 17
1 mese 1 1 0
5 giorni 1 1 0












Ultimi commenti

  • Di paolo (---.---.---.49) 9 novembre 2018 18:29

    Ovvio che centra nulla con la repressione, ma è sacrosanta tutela del diritto di tutti.

    L’entità della pena avrà una applicazione graduale sulla base del danno procurato.

    Se blocco una autostrada o una ferrovia e ci scappa il morto, 12 anni sono più che giustificati.

    Quindi bene decreto Salvini.

  • Di paolo (---.---.---.49) 5 novembre 2018 18:07

    Totalmente daccordo con Paolo De Gregorio. Sottoscrivo.

  • Di paolo (---.---.---.49) 5 novembre 2018 09:09

    Sentite cari, le scemenze le avete scritte voi con un penoso e demenziale tentativo di mettere Bonafede in burla. Bonafede non sarà un genio, ha certamente dei limiti comunicativi, ma quelli che lo hanno preceduto, magari dialetticamente superiori, hanno prodotto il disastro sulla giustizia che solo voi non percepite. Lo stupore di Giannini e della Gruber, sulla cui collocazione politica non esistono dubbi, è del tutto in sintonia con il vostro; siete la stessa faccia della stessa medaglia.Tutto l’articolo è un inno alla faziosità, altro che ultime righe. Se questa è la qualità della critica messa in campo dall’opposizione, al prossimo giro Lega e M5S prendono il 90 % dei voti.

  • Di paolo (---.---.---.49) 4 novembre 2018 17:32

    E’ proprio vero, hai detto tutto. Certo che deve essere dura non poter rivedere all’opera fulgidi esempi ( ne cito solo alcuni) come i Giovanni Conso, Alfredo Biondi, Piero Fassino, Clemente Mastella, Nitto Palma, Angelino Alfano e il più recente Andrea Orlando. Quelli si che avevano le idee chiare ed erano concludenti. Infatti ci hanno lasciato una Giustizia efficiente, giusta e limpida come non ne esiste al mondo. E niente condoni, nessun "liberi tutti" o prescrizioni di sorta, ma duri e puri nella lotta contro il malaffare, la corruzione e soprattutto la guerra alle mafie che, difatti, grazie al loro strenuo ed esemplare impegno sono state completamente sconfitte. Loro si che potevano andare a buon titolo dalla Gruber.

    Mica questo povero confuso di Alfonso Bonafede che, udite udite, vuole perfino riformare l’istituto della prescrizione che tante brave personcine ( tra gli altri un immacolato Silvio Berlusconi) ha tolto dalle grinfie delle "toghe rosse".

  • Di paolo (---.---.---.49) 31 ottobre 2018 11:23

    Ecco bravo Hard facciamo la " Nasion Veneta", ostregheta, poi anche il Granducato di Toscana (perché sono toscano) ovvia, poi il Regno di Sardegna,il Regno di Sicilia, la Repubblica piemontese e via a seguire............ Ma siccome non basta perché poi non passare alla Repubblica di Pisa, al regno di Etruria, al Principato dell’Isola d’Elba e via cosi’.... . Ancora poco non basta, allora perché non passare al ducato di Massa Carrara, alla Cascina di Tivoli e giù ancora ...

    Anzi chiedo l’autonomia territoriale per il mio Condominio, perché consentirebbe una migliore gestione delle spese, esenti dalla tassazione nazionale e regionale.

    A proposito B. l’unica lingua nazionale è l’italiano, ovvero ciò che in Toscana è dialetto. Capisco che può risultare indigesto ai lumbard e ai padani ma non possiamo trasformare questo paese in una babele. Evviva i dialetti locali, che sono una ricchezza storica e culturale, ma la lingua ufficiale è l’Italiano. Punto.

    Bravissimo Rocco di Riella, condivido e sottoscrivo tutto quanto lei ha scritto, con la scusa dell’autonomia che non basta mai questi tirano alla secessione alla catalana..

    A proposito di sanità, tanto per citare un servizio delocalizzato, con il passaggio dalla gestione del Sistema nazionale a quello regionale ( TOSCANA), i servizi resi ai cittadini sono nettamente peggiorati e i costi sono aumentati a dismisura. Per una visita specialistica siamo a quasi un anno, a volte anche più . Chi può, come fortunatamente il sottoscritto, ricorre al privato ( che poi era l’obiettivo strategico di tutte le politiche messe in campo da governi di destra e di sinistra).

    un saluto a tutti.

TEMATICHE DELL'AUTORE

Tribuna Libera Satira

Pubblicità



Pubblicità



Palmares

Pubblicità