• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

paolo

L'età avanza e perciò la lascio perdere ,coniugato con figlio ,milite assolto ,laurea in fisica + corsi post ,vita lavorativa intensa e a tipologia variabile dall'insegnante(breve) all'autonomo con passaggi in mutinazionali .
Interessi personali in elettronica ed informatica .

Statistiche

  • Primo articolo martedì 08 Agosto 2010
  • Moderatore da martedì 11 Novembre 2010
Articoli Da Articoli pubblicati Commenti pubblicati Commenti ricevuti
La registrazione 256 2706 1286
1 mese 1 13 4
5 giorni 0 2 0
Moderazione Da Articoli moderati Positivamente Negativamente
La registrazione 357 336 21
1 mese 7 5 2
5 giorni 0 0 0












Ultimi commenti

  • Di paolo (---.---.---.49) 19 agosto 11:38

    Tralascio le tue considerazioni su Casaleggio padre che confesso di conoscere molto poco, il resto dell’articolo, pur nel rispetto delle opinioni, mi sembra un affastellato di luoghi comuni. Non hai stima per i grillini, e questo lo sappiamo da tempo, ma neanche per tutti coloro che hanno in qualche modo dato un consenso al M5S. E va bene. Citi il nichilismo di Grillo ( peraltro decontestualizzato da un articolo a firma Beppe Severgnini, che è tutto dire vista l’assoluta parzialità della fonte) che fa il paio con l’altra boutade sulla "decrescita felice", che tu per la verità non citi ma che appartiene all’armamentario di denigrazione dei grillini.

    Affermi:

     " Nella prassi di quest’anno e poco più di governo gialloverde abbiamo potuto toccare con mano l’inconsistenza, il pressapochismo, la crassa ignoranza così come la vanagloria, il narcisismo e l’autoreferenzialità dei parlamentari Cinquestelle " . Un giudizio, per quanto del tutto personale, che non condivido tout court, ma che potrebbe essere esteso, pari pari, al berlusconismo e al renzismo, senza alcuna tema di smentita.

     Infatti poi te la cavi con un " (peraltro non così diversa da quella esibita negli anni da tanti loro colleghi di altri partiti) " . Che mette quindi sul girarrosto colleghi di altri partiti, ma con quali eccezioni? Citamene qualcuno, please. Solo per chiarezza.

    Ma cosa credevi, di trovare da qualche parte una classe politica illuminata? Chi sarebbero, gli ex radicali, gli ex comunisti, gli ex democristiani, i berluschini o gli affigliati al pifferaio di Rignano sull’Arno ? I novelli calendiani ?

    Questo popolo, a maggioranza di incolti, di pressapochisti e di cialtroni a tutto tondo, vuole, anzi pretende, che chi li amministra sia un loro pari valore. Salvini sarebbe l’ideale per dare continuità alla linea cialtronesca che ormai va avanti da decenni.

    Quindi qualunque soluzione a questa crisi non può tecnicamente definirsi " un inciucio" per difetto di legittimità.

    Sempre un piacere leggerti.

    saluto

  • Di paolo (---.---.---.49) 14 agosto 10:05

    Mentre tu aspetti la testa mozzata di Di Maio da recapitare nel cesto di Zingaretti, io intanto ho iniziato la mia protesta personale. Da ieri ho disposto che nessun prodotto proveniente da Lombardia e Veneto entrerà più in casa mia. Sarà nulla ma nel mio piccolo ho comunque una discreta capacità di spesa.

    Non intendo farmi prendere per il culo da gente simile. Sono rimasti quelli del trattore truccato da carro armato con il tubo dalmine al posto del cannone. Soltanto che invece di dare l’assalto al campanile di Venezia, finito male perché li hanno catturati strafatti di grappa, adessono puntano all’assalto dell’Italia.

    ciao

  • Di paolo (---.---.---.49) 13 agosto 10:48

    Vero Enzo, ma perché la "sinistra" è sempre infognata tra capi e capetti che si dividono anche sull’aria da respirare. L’ultima genialata è di stamani ( La7). L’autore è Furfaro (PD) che concepisce un governo di scopo PD+M5S se e solo se prima il M5S abroga i decreti sicurezza e riapre i porti agli sbarchi delle ONG . Come dire che poi al voto Salvini prende il 70 % (lo voterei anch’io, poi vado a spurgarmi).

    Se nel PD passa il lodo Furfaro siamo ad una renzata al cubo. Intanto Salvini continua a dire che loro (Lega) la finanziaria (Borghi+ Bagnai+ Giorgetti) tric e trac ed è bella e fatta. Ma davanti a questi chiari di luna si continua ancora a puntare il dito sui "grullini". Il rancore per la batosta non si sopisce. Mi sembra quel tizio che arriva a casa sfatto da tutte le botte che ha preso e alla moglie disperata gli dice " si, ma io sai quante gliene ho dette ! ".   

  • Di paolo (---.---.---.49) 12 agosto 22:57

    Ti sei chiesto perché Salvini ha riaperto improvvisamente all’ipotesi di coalizione con Silvio ? No. Allora te lo dico io. Perché, soprattutto dopo le contestazioni al Sud, deve dare un segnale forte a chi controlla quei territori, e non mi sto riferendo certo allo Stato. Insomma una garanzia.E nessuno dalle quelle parti può farlo meglio e più di Silvio.

    Io invece una ipotesi di governo alternativa ce l’avrei. Sotto l’egida del presidente Mattarella governo Conte bis con il solo M5S e appoggio esterno di PD, LEU e terzi, per fare quanto serve fino al voto. Cosi si salverebbero capre e cavoli sia in casa nostra che in Europa. Ma dubito che ciò possa avvenire. Consegnare le chiavi ai grillini, anzi grullini come li chiami tu, non sia mai. E se poi questi ci traghettassero verso un paese normale? E’ un rischio. Ti immagini il disastro di avere una vera lotta alle mafie, alla corruzione o alla evasione fiscale, e come si farebbe ad accettare una cosa simile ? Meglio restare sul sicuro.

  • Di paolo (---.---.---.49) 12 agosto 17:46

    Mah! Certo tutto può essere. Può essere come dici tu, caro Fabio, o come dice Enzo .

    Se i sondaggi sono una profezia ( e non ci credo) ci aspetta un copione già visto e stravisto (Lega+ F.I.+ F.d.I.); capirai che ritorno al futuro !. Cambierebbe solo Matteo nella veste di Silvio come attore protagonista. E se Silvio mirava a fare soltanto i propri interessi, questo ruspante rappresenta gli interessi di una moltitudine di " prenditori" senza scrupoli, con in più la fissa della secessione (autonomia differenziata, tse!). Insomma comunque la si rigiri, escludendo quel M5S che tanto vi sta sullo stomaco a tutti e due, ditemi voi cosa ci aspetterebbe.

    Certo la tentazione di spuntare le unghie al pirata della padania e rompere il suo giochino è forte, ma anch’io sono più propenso al voto in tempi rapidi. Sia il popolo a decidere come vuole essere cucinato. Esatto, si chiama "democrazia", con l’handicap che il voto di un deficente (nel suo significato intrinseco) è purtroppo equivalente al mio, e questo mi provoca un certo fastidio.

    Intanto però io terrei d’occhio quel che sta avvenendo nel PD, perché è li che sta la chiave di tutto.

    saluti


TEMATICHE DELL'AUTORE

Tribuna Libera

Pubblicità



Pubblicità



Palmares

Pubblicità