• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

paolo

L'età avanza e perciò la lascio perdere ,coniugato con figlio ,milite assolto ,laurea in fisica + corsi post ,vita lavorativa intensa e a tipologia variabile dall'insegnante(breve) all'autonomo con passaggi in mutinazionali .
Interessi personali in elettronica ed informatica .

Statistiche

  • Primo articolo martedì 08 Agosto 2010
  • Moderatore da martedì 11 Novembre 2010
Articoli Da Articoli pubblicati Commenti pubblicati Commenti ricevuti
La registrazione 260 2727 1284
1 mese 1 10 1
5 giorni 0 1 0
Moderazione Da Articoli moderati Positivamente Negativamente
La registrazione 363 342 21
1 mese 3 3 0
5 giorni 0 0 0












Ultimi commenti

  • Di paolo (---.---.---.49) 9 novembre 17:42

    Cara Emilia, l’atmosfera terrestre pesa circa 6 milioni di miliardi di tonnellate, con l’80% del suo peso concentrato nella troposfera, ovvero quello strato a diretto contatto con la superficie del pianeta.

    Le attività antropogeniche determinano un rilascio di CO2 di circa 450 parti per milione, per metà utilizzate dal ciclo della vita e assorbite dagli oceani.

    Quindi giusto puntare sulla decarbonizzazione, è una battaglia sacrosanta da portare avanti senza se e senza ma, tuttavia non mi soffermerei sui server fisici. Confronta i 500 Kg di Joanna Moll con il dato di cui sopra, considerando oltretutto che l’atmosfera è sede di fenomeni chimico fisici molto complessi, che ne determinano l’equilibrio. Al contrario è assolutamente fondamentale l’educazione al corretto utilizzo della tecnologia, senza tuttavia scadere nel gretinismo isterico. Quindi ben venga il tuo consiglio, ma ho paura che cadrà nel vuoto.

    ciao

  • Di paolo (---.---.---.49) 3 novembre 12:17

    E’ la prima volta che mi capita di fare un commento senza avere riletto attentamente l’articolo. Nel suo caso però vado sulla fiducia, perché sono sicuro che quello che lei scrive è attendibile e condivisibile. Magari mi permetto di suggerirle di fare degli stacchi nel testo per rendere più fruibile la lettura.

    Dunque, quello in Umbria, a mio avviso, non è stato un esperimento, è stata una manovra disperata senza lacun senso logico, soprattutto in una regione come quella. Non mi voglio cimentare in una analisi sociologica sul perché questo è quello che passa il convento, ma se da Berlusconi siamo passati a Renzi ed ora si punta su Salvini, è evidente che alla base ci deve essere una ragione profonda. Non può essere soltanto la suggestione "dell’uomo che non deve chiedere mai ". Non si può, anche al netto dell’ignoranza e della suggestione, credere che una maggioranza degli italiani non si accorga di che razza di individui va a scegliere.

    La vera ragione è che gli italiani (molti ma non tutti) li scelgono consapevolmente, con fredda lucidità. Vogliono che chi li governa sia lo specchio dei loro difetti, sottoscrivendo nel contempo un tacito accordo: fai quello che vuoi basta che mi lasci fare quello che voglio. Da qui l’insofferenza alle leggi, alle regole , ai controlli ecc.. che affonda nel proprio DNA di accozzaglia e non di popolo nel senso del termine.

    Un "do ut des" che non lascia alcuno spazio ai sani principi. E la sinistra, quella vera, che punta alla difesa del più debole, alla equa ripartizione, ad una giustizia per tutti ecc... è totalmente out, fuori dal contesto politico che conta. Il messaggio che lancia si perde nello spazio e nel tempo, soverchiata dalle "dirette" di personaggi surreali alla Salvini. Prendiamone tristemente atto e cerchiamo di attutire il colpo il più possibile; ecco perché ritengo che PD e M5S debbano ancora tentare di trovare una intesa. Pertanto non credo che l’Umbria sia stato un esperimento fallito, semmai è stato un non esperimento.

    saluto


  • Di paolo (---.---.---.49) 29 ottobre 14:43

    Legittimo qualche dubbio sul suicidio assieme ai famigliari. Non escluderei l’ipotesi di un bel missile "intelligente" a guida laser. Comunque sia la morte è confermata.

  • Di paolo (---.---.---.49) 29 ottobre 08:39

    Fabio, ma lascia perdere. Firmarsi con Fabio della Pergola o vattelapesca, senza mettere neppure uno straccio di notizia nel proprio profilo personale, è esattamente la stessa cosa. A meno di non avere ambizioni giornalistiche di tipo professionale ( esempi in AgoraVox ne abbiamo a iosa). Paolo è il mio nome vero ( redazione può confermare ), ma mettendo anche il cognome ti cambia qualcosa? E allora perché non anche l’indirizzo e il cellulare. L’importante è il contenuto di quello che uno dice e se si esprime con educazione e rispetto ( e qui subentra il filtro della redazione ); perché potrebbe farlo benissimo con uno pseudonimo, un nome e cognome di fantasia e nessuno può chiedere i documenti. E’ un blog libero di informazione e scambio di idee, non la questura.

    Sei assolutamente in grado di confutare chi non la pensa come te, argomentando, quindi per favore lascia perdere gli avvisi al navigante.

    ciao 

  • Di paolo (---.---.---.49) 27 ottobre 15:28

    E no , caro Fabio. Essere più europeisti alla Bonino significa pretendere che tutti condividano, nei fatti e non a chiacchere, il problema dell’immigrazione. L’immigrazione gestita e scelta (vedi Germania ma soprattutto Inghilterra e Francia con annessi e connessi geopolitici) è una cosa, quella random dal fondo del culo del mondo è un’altra. Poi cosa vuol dire escluso Portogallo e paesi di Visegrad? Tutti devono concorrere. Non lo fai, benissimo ti sanziono, ti tolgo soldi, ti butto fuori dalla UE. Ciò fatto OK ai porti aperti, che renderebbe anche l’opera delle ONG più trasparente di quella molto nebulosa che è attualmente. In Europa ci sono almeno tre delle marine militari più potenti del mondo, perché non le attivano tutte a pattugliare il Mediterraneo?. Te lo sei chiesto ? Non mi sembra.

    Salvini è un ipocrita? Certo, allora fai la vignetta su di lui e non su Di Maio. Essere al governo con Salvini è stato strumentale esattamente come esserlo con il PD di Zingaretti. Perché allora non fai la vignetta su Zingaretti? Significa che anche il PD è come la Lega e Zingaretti = Salvini? Cosa siamo alla proprietà transitiva? I radicali sono stati con Berlusconi, allora sono come lui ? Anche tu allora, che sei un radicale docg, sei un sodale di Silvio? Ne condividi le prodezze?. Non credo.

    Ma poi di quale revisione del trattato di Dublino stai parlando, era l’ennesimo bidone targato Merkel e Macron ai nostri danni, uno scaricabarile vergognoso e indecente e tu mi citi il Foglio (?!!).

    Boh!

    chiudo ciao

TEMATICHE DELL'AUTORE

Tribuna Libera

Pubblicità



Pubblicità



Palmares

Pubblicità