• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

Truman Burbank

Statistiche

  • Primo articolo venerdì 11 Novembre 2012
Articoli Da Articoli pubblicati Commenti pubblicati Commenti ricevuti
La registrazione 2 217 4
1 mese 0 1 0
5 giorni 0 0 0




Ultimi commenti

  • Di Truman Burbank (---.---.---.251) 17 aprile 2014 11:03
    Truman Burbank

    Ma lo vogliamo dire che sono molti a pensare che il volo MH 370 della Malaysia Airlines sia finito proprio a Diego Garcia?
    Ormai tale ipotesi sta pure su wikipedia.

  • Di Truman Burbank (---.---.---.202) 17 aprile 2014 10:56
    Truman Burbank

    Ormai è da anni che il premio Nobel per la pace è uno strumento di propaganda dell’Occidente. Il premio assegnato a Kissinger nel 1973 fece molto discutere, ma il fatto che in tempi recenti sia stato assegnato al più grande serial killer noto (chi avesse dubbi facesse una ricerca Google con le parole "Obama kill list") ha reso tale premio immondo oltre che ignobile. Ridicola l’assegnazione del premio alla UE, che ha amplificato le distanze tra i ricchi ed i poveri con le sue politiche tese a proteggere i profitti finanziari contro le persone.

    Il problema non è se Putin è degno del Nobel, il problema è che una persona onesta che prendesse il Nobel per la pace dovrebbe rifiutarlo come la peste, proibendo pure l’uso del suo nome in qualsiasi forma associata a tale ignobile premio.

  • Di Truman Burbank (---.---.---.251) 16 aprile 2014 18:24
    Truman Burbank

    Rimarco: oggi (non al tempo di Adamo ed Eva), grazie alla NATO, l’Afghanistan è il maggior esportatore mondiale di oppio. Esistono svariate statistiche di origine ONU o altri enti.

    Sull’importazione della democrazia non esistono statistiche. Presumibilmente è solo aria fritta.

  • Di Truman Burbank (---.---.---.251) 16 aprile 2014 18:20
    Truman Burbank

    Ottimo il modo di Troiano per mostrare come si risponde nel merito.

    1) Ignorare ciò che ha scritto l’altro.

    2) appiccicargli un’etichetta.

  • Di Truman Burbank (---.---.---.202) 15 aprile 2014 18:15
    Truman Burbank

    Non capisco cosa c’entri la democrazia.
    Nel 2001 gli USA scatenarono una guerra in Afghanistan perchè c’era Bin Laden. La più grande alleanza di assassini che mai il mondo abbia conosciuto si scatenò contro uno dei paesi più poveri del mondo per prendere un solo uomo, che si diceva si nascondesse in una grotta e da lì telepilotava aerei contro i grattacieli di Manhattan.
    Non ci posso fare niente se sembra ridicolo, incongruente, assurdo. Questo fu il messaggio dei mass media.
    Per molto tempo bin Laden non si trovava, si disse che era scappato in motocicletta insieme al mullah Omar. Poi dissero che lo avevano preso in Pakistan, però non mostrarono il corpo. Sembra che il cadavere si sia suicidato buttandosi a mare. Anche questo sembra incongruo, lo so.
    Adesso, dopo 12 anni gli USA sono riusciti nell’incredibile impresa di perdere una guerra dove apparivano incredibilmente più forti.
    Questa è la sostanza, hanno perso una guerra e non lo vogliono ammettere. Forse perchè lo scopo della guerra non era quello dichiarato.
    Qualcuno parla di guerra degli oleodotti / gasdotti, le cosiddette pipeline.
    Ma i numeri dicono che quando la NATO aggredì l’Afghanistan la produzione di oppio era crollata. Con l’intervento NATO ridiventò rapidamente il primo produttore mondiale, e ancora lo è.
    Evidentemente il primo produttore mondiale ha buoni metodi per distribuire l’oppio, come se ci fossero aerei liberi di volare e trasportare tale produzione da tutte le parti.

    Ecco, la parola che io associo con maggiore facilità all’Afghanistan è "oppio". Poi vengono eroina, morfina e derivati. Tutti materiali pregiati da esportazione. Si perchè l’Afghanistan non ha importato democrazia, ma continua a esportare oppio in quantità industriali.

TEMATICHE DELL'AUTORE

Tribuna Libera

Pubblicità



Pubblicità



Palmares

Pubblicità