• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

vittorio

L'autore non ha inserito, ancora, una sua descrizione.

Statistiche

  • Primo articolo lunedì 08 Agosto 2012
  • Moderatore da giovedì 03 Marzo 2013
Articoli Da Articoli pubblicati Commenti pubblicati Commenti ricevuti
La registrazione 26 69 39
1 mese 2 1 0
5 giorni 1 0 0
Moderazione Da Articoli moderati Positivamente Negativamente
La registrazione 63 31 32
1 mese 0 0 0
5 giorni 0 0 0












Ultimi commenti

  • Di vittorio (---.---.---.33) 23 agosto 2018 12:28

    La sua è una montagna di illazioni e affermazioni generiche prive di riscontri specifici oggettivi; la si potrebbe applicare a tutto e a niente, così come la vuota frase "ca nisciuno è fesso!". I problemi si risolvono con le soluzioni e non con gli sfogotti, seppur comprensibili

  • Di vittorio (---.---.---.191) 29 marzo 2018 11:37

    " berluschini - potere legislativo eversivo - spazzare via " sfoghi di parole vuote di significato concreto e positivo a parte il vaffa tutto e tutti; ma qui si tratta di governare un paese molto complicato e debole (che nel novembre 2011 ha rischiato il default) con provvedimenti ragionati e ragionevoli, coerenti con il contesto europeo !

  • Di vittorio (---.---.---.39) 28 marzo 2018 18:46

    Purtroppo ci tocca ancora disquisire sul Senato (organismo costoso, borioso, utile solo a allungare e complicare il processo legislativo italiano) e sull’imparzialità e correttezza del suo presidente.
    Speriamo che a tal proposito la Casellati si comporti piuttosto come Casini (corretto e imparziale presidente della Camera dei Deputati pur essendo democristiano da sempre) che come Grasso (tanto parziale da dichiarare pubblicamente il suo disaccordo su una recente legge e fare campagna elettorale per divenire premier essendo ancora Presidente del Senato e quindi "seconda carica dello stato" !)

  • Di vittorio (---.---.---.50) 26 marzo 2018 19:21

    La colpa di Zucca è innanzitutto di approfittare indebitamente della sua posizione di magistrato per apparire “costi quel che costi” sui media sempre assetati di notizie e scandaletti ; compromettendo o quantomeno nuocendo all’esercizio consapevole e non complessato delle autorità di sicurezza, alla loro assunzione di responsabilità a volte penose e pericolose quando si tratta di proteggere la collettività da manifestanti violenti e antidemocratici (i black block che rompono vetrine di negozianti innocenti per impedire democratiche ed utili riunioni di responsabili internazionali). Chi ha visto la registrazione TV di 17 anni fa ha in effetti notato che alcuni poliziotti, precedentemente insultati sputati e bastonati dai black bloc , hanno ecceduto con i manganelli quando i prodi e santi “insorti” sono stati fatti entrare nella Diaz. I loro superiori non hanno saputo o potuto frenare del tutto alcune intemperanze di tutori dell’ordine contro i fautori del disordine ma Zucca vorrebbe che fossero rimossi ; ammesso che abbiano commesso un errore sotto la pressione di eventi pericolosissimi (poteva persino essere compromessa l’incolumità di alcuni partecipanti al G7 !) perché mai dovrebbero essere rimossi dai loro incarichi ? Forse che il magistrato che fa un errore di valutazione e si accanisce ad aggravarlo sostenendo teoremi improponibili viene rimosso dal suo incarico o almeno rimproverato ?

  • Di vittorio (---.---.---.86) 22 marzo 2018 08:24

    Non sono a favore del reddito di cittadinanza ma mi pare quantomeno azzardato definirlo un moltiplicatore di povertà e non serve negare la rilevanza del tema, non casualmente affrontato in diversi paesi europei, germania e francia inclusi.

    Direi piuttosto che reddito di inclusione e sgravi per i figli (gli italiani non ne fanno quasi più con gravi le conseguenze etniche e sociali che sappiamo) vanno affrontati con serietà: entrambi devono essere giusti (niente per pelandroni e universitari a vita), significativi (per i figli quoziente famigliare alla francese), severamente controllati (anziché colpevolmente da noi tutti tollerati come l’evasione fiscale di pizzaioli, idraulici, medici, ecc...) e compensate da economie sul bilancio pubblico vere e credibili.

TEMATICHE DELL'AUTORE

Tribuna Libera Cultura Satira

Pubblicità



Pubblicità



Palmares

Pubblicità