• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

vittorio

L'autore non ha inserito, ancora, una sua descrizione.

Statistiche

  • Primo articolo lunedì 08 Agosto 2012
  • Moderatore da giovedì 03 Marzo 2013
Articoli Da Articoli pubblicati Commenti pubblicati Commenti ricevuti
La registrazione 33 78 51
1 mese 0 0 0
5 giorni 0 0 0
Moderazione Da Articoli moderati Positivamente Negativamente
La registrazione 69 37 32
1 mese 0 0 0
5 giorni 0 0 0












Ultimi commenti

  • Di vittorio (---.---.---.211) 20 febbraio 2019 19:00

    che 31.000 smanettoni "vaffa e non ce ne frega un cazzo" possano imporre la loro volontà, ben sappiamo quanto meditata e competente, a centinaia di parlamentari eletti democraticamente da decine di milioni di elettori ..... è ANTIDEMOCRAZIA !

  • Di vittorio (---.---.---.29) 15 febbraio 2019 16:56

    Analisi costi benefici fasulla e contestata da UE, Salvini, PD, FI e economisti vari; fra l’altro mette a debito anche i costi che sono a carico di Francia e UE, le accise che perderemo su gasolio (inquinante) e pedaggi autostradali (mi pareva che i 5S fossero nemici dei concessionari !) ma non considera gli enormi danni economici che deriveranno dalle imprese italiane attigue al corridoio sud (che scomparirebbe) tagliate fuori da quelle presenti nel corridoio europeo centrale.

  • Di vittorio (---.---.---.29) 15 febbraio 2019 16:40

    TITOLONE FUORVIANTE A QUAL PRO ?

    Che il bluff (o la percezione) della insicurezza possa far vendere più armi è una bufala gigantesca priva di qualsiasi riscontro!

    Ma IL PRO è che serve a farvi apparire coraggiosi fustigatori, a buon prezzo, di una ipotetica "casta" !!!

  • Di vittorio (---.---.---.93) 13 febbraio 2019 19:20

    Giusto "che il mondo ascolti il lamento dei pastori" ma anche che i pastori ascoltino il mercato : si sono messi a produrre il 40% in più di latte (350.000 q.li contro i 250.000 precedenti) generando un eccesso di 100.000 q.li che, per convenzione, i trasformatori (inclusi gli stessi consorzi di allevatori) sono costretti a ritirare; il prezzo quindi crolla e non è più sufficiente a permettere un guadagno ai pastori. Ma a causa dell’eccesso di produzione di pecorino, rispetto alla domanda di per se calante, anche il prezzo del pecorino sceso a 5,7 € kg.non è più remunerativo.

    In propositi sono un semplice uomo della strada ma a me pare che quindi i pastori devono produrre meno e i trasformatori devono far crescere, per quanto possibile, volumi e prezzi di vendita del pecorino .

  • Di vittorio (---.---.---.47) 12 febbraio 2019 13:00

    il fremito degli Italiens, che rivedono gli anni ruggenti del Puzzone del Balcone”

    Magari Di Maio avesse la statura di Mussolini (privo di senso chiamarlo il “puzzone del Balcone”) che, prima di fare enormi ed intolleranti cazzate tipo delitto Matteotti, invasione dell’Etiopia, alleanza con Hitler, ingresso in guerra ecc., aveva però attuato le bonifiche pontine e maremmane, creato infrastrutture basilari e sponsorizzato un nuovo stile urbanistico e architettonico passato alla storia (v. EUR con Palazzo delle Civiltà, Palazzi delle Poste, città come Latina .....), riorganizzato le ferrovie, attuate riforme sociali quali l’opera maternità e infanzia, ecc. ecc.

    Sono visceralmente democratico e anti dittature ma questa è storia e non chiacchiere da bar o promesse dal balcone concretamente inattuabili tipo “abbiamo abolito la povertà” e “cancellato la Fornero”; quelli del periodo 1924/1934 sono fatti di governo attuati nei soli primi dieci anni di governo (e “la lira faceva aggio sull’oro”) che ci avevano meritato la considerazione degli altri governanti europei al punto di chiedere a Mussolini (che poi ne ha combinate di tutti i colori !) di fare anche da paciere con la conferenza di Monaco.

TEMATICHE DELL'AUTORE

Tribuna Libera Cultura Satira

Pubblicità



Pubblicità



Palmares

Pubblicità