• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

alessandro tantussi

alessandro tantussi

uno qualunque, ma non un qualunquista

Statistiche

  • Primo articolo giovedì 09 Settembre 2010
  • Moderatore da giovedì 09 Settembre 2010
Articoli Da Articoli pubblicati Commenti pubblicati Commenti ricevuti
La registrazione 92 264 259
1 mese 1 0 0
5 giorni 0 0 0
Moderazione Da Articoli moderati Positivamente Negativamente
La registrazione 188 156 32
1 mese 0 0 0
5 giorni 0 0 0












Ultimi commenti

  • Di alessandro tantussi (---.---.---.68) 9 ottobre 2010 12:26
    alessandro tantussi

    Per buttare fuori dall’ordine qualcuno ci vogliono le prove, non le chiacchiere o le antipatie. Se poi dobbiamo proprio facciamo a buttar fuori i giornalisti a piacimento, ti prego di concedermi il privilegio di sceglierne anche qualcuno di quelli che probabilmente piacciono a te, giusto per PAR CONDICIO.

  • Di alessandro tantussi (---.---.---.68) 9 ottobre 2010 12:19
    alessandro tantussi

    sono d’accordo, ma per indagare potevano, visto che avevano lanciato le intercettazioni che io non condivido, continuare ad ascoltare prima di intervenire con venti carabinieri e procedere alla perquisizione, sempre RUMOROSA in termini mediatici, di un giornale (con la g minuscola) che fino prova contraria si presume essere il luogo dove si garantisce la libertà. Si poteva proceder con scrupolo e cautela, potevano mandare due carabinieri a domandare, potevano investigare in silenzio. Mica si tratta del mostro di Avetrana, se proprio ci fosse un crimine. Non mi sembre che la giustizia, e la sicurezza dei cittadini, si garantiscano impegnando in quel modo tre magistrati, venti carabinieri oltre a quelli che ascoltano e registrano le intercettazioni. Almeno mi pare e mi pare che questo atteggiamento possa infangare un organo di stampa potenzialmente innocente, ma soprattutto alimentare la sfiducia nella magistratura. Se poila cosa finisce nel nulla chi ringraziamo? 

  • Di alessandro tantussi (---.---.---.68) 9 ottobre 2010 12:00
    alessandro tantussi

     E’ così difficile capire? Di certo so che la domanda, a pena di presunzione, non può essere rivolta a senso unico, potrei rivolgerla a te. Io penso di aver capito, ma la mia forza è il dubbio. Tu sei certo a prescindere? in caso di riposta affermativa ne riceverei conferma alla mia tesi. 

  • Di alessandro tantussi (---.---.---.162) 9 ottobre 2010 01:54
    alessandro tantussi

    La Norvegia ha avuto molto coraggio. Mi auguro che la Cina possa progredire non solo in campo economico. La real politik della comunità internazionale è troppo accondiscendente nei confronti della Cina. Mi spiace che quest’articolo sia poco commentato. 

  • Di alessandro tantussi (---.---.---.18) 8 ottobre 2010 19:51
    alessandro tantussi

    ho ascoltato le telefonate, le parolacce sono molte, come avviene fra persone in confidenza tra di loro che ritengono di poter parlare liberamente, si manda a ffan... questo, codesta e quello. Porro si lamenta in generale. Esattamente come quando si chiacchera con un amico esponendo sinceramente come la si pensa, imprecando contro loggetto del nostro scontento, fossanche il Presidente della Repubblica o il PAPA. Vi pare sia questo il tono che usereste dovendo invia un avvertimento mafioso, una minaccia? Per cortesia!.L tono di Porro è deluso, del tipo ma dai non mi può trattare così, quella str, alla fine vedrai che la trattiamo anche noi come merita... IL tono è dapprima scherzoso e poi persino affranto, altro che minaccioso o subdolo! Al massimo la cosiddetta minaccia, se proprio vogliamo cercarla, è quella di scrivere un articolo al vetriolo per rendere pan per focaccia a quella "str...". TUTTO QUESTO VI PARE CHE GIUSTIFICHI LA PERQUISIZIONE DI UN GIORNALE E L’INVIO DI VENTI CARABINIERI? Se devo essere sincero l’unica frase che mi ha colpito, alla fine della seconda telefonata è quella che dietro alle ritorsioni contro il giornale ci stiano pezzi MOLTO MOLTO grossi, ben al di sopra di CASINI, GRANATA, BERLUSCONI, BUTTIGLIONE. Pezzi grossi che sono dietro FINI e dioetro guarda un pò, La considerazione non è di Porro ma di Crippa. ASCOLTATE, ascoltate bene la registrazione: DIETRO LA RITORSIONE CONTGRO IL GIORNALE CI SAREBBERO I MANDANTI DELLA D’ADDARIO !!!
     

TEMATICHE DELL'AUTORE

Tribuna Libera

Pubblicità



Pubblicità



Palmares

Pubblicità