• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

Truman Burbank

Statistiche

  • Primo articolo venerdì 11 Novembre 2012
Articoli Da Articoli pubblicati Commenti pubblicati Commenti ricevuti
La registrazione 2 219 4
1 mese 0 0 0
5 giorni 0 0 0




Ultimi commenti

  • Di Truman Burbank (---.---.---.242) 18 ottobre 2017 11:16
    Truman Burbank

    Noto la preoccupante frase "Siamo il paese nel G8 con più armi, dopo gli USA" che mi appare poco sensata e priva di fonti. Facendo una breve ricerca trovo un articolo del 2016 che dice cose ben diverse (http://www.lettera43.it/it/articoli/cronaca/2016/06/14/armi-diffusione-vittime-e-confronto-usa-ue-in-8-mappe/197438/) : "Con 25 milioni di armi regolarmente registrate, il primo Paese d’Europa per numero di pistole e fucili in circolazione è la Germania. Subito dietro la Francia con 19 milioni e l’Italia con 7 milioni." e poi : "all’interno dell’Unione europea la Finlandia ha 45,3 armi ogni 100 abitanti.[...] molto indietro l’Italia che ha solo 11,9 armi ogni centro abitanti".

    Va notato comunque che "La Germania ha il numero di armi più alto, la Finlandia il numero maggiore di pistole e fucili per cittadino, eppure all’Italia spetta il primato più triste: quello del maggior numero di omicidi per arma da fuoco. Con un tasso di 0,71 assassinii su 100 mila abitanti l’Italia stacca tutti."

  • Di Truman Burbank (---.---.---.242) 18 ottobre 2017 10:55
    Truman Burbank

    Per favore, correggete il titolo: “legittima”si scrive con una sola “g”.

  • Di Truman Burbank (---.---.---.242) 16 ottobre 2017 14:32
    Truman Burbank

    Ogni anno, in autunno, riparte la campagna pubblicitaria per vendere vaccini per l’influenza. I trafficanti di vaccini sanno bene che i soldi investiti per fare pubblicità ai vaccini sono ben investiti, utilizzando il servilismo dei giornalisti, ben inseriti nel sistema commerciale, il ritorno delle tangenti pagate è garantito. Stupisce un po’ trovare gli stessi argomenti in un sito di libero giornalismo.

    Un vaccino dovrebbe essere preso dopo aver valutato il rapporto tra i benefici ed i rischi. Vale la pena di riportare dal foglio illustrativo qualcuno dei possibili effetti di un vaccino (Fluarix™):

    ...i seguenti effetti indesiderati si sono verificati occasionalmente durante l’uso di Fluarix™(vaccino antinfluenzale trivalente):

    · Reazioni allergiche che hanno comportato:

    - in rari casi si e fatto ricorso al soccorso medico per un’insufficienza del sistema circolatorio a mantenere un adeguato flusso sanguigno nei diversi organi (shock);

    - in casi molto rari gonfiore molto evidente alla testa e al collo, inclusi il viso, le labbra, la lingua, la gola o qualsiasi altra parte del corpo (angioedema).

    · reazioni cutanee che possono diffondersi in tutto il corpo inclusi prurito (prurito, orticaria), e rossore (eritema) della pelle

    · disturbi neurologici che possono provocare torcicollo, confusione, intorpidimento, dolore e debolezza degli arti, perdita di equilibrio, perdita di riflessi, paralisi di una parte o di tutto il corpo (encefalomielite, neurite, sindrome di Guillain-Barre)

    · gonfiore temporaneo delle ghiandole del collo, delle ascelle o dell’inguine(linfoadenopatia transitoria)

    · sintomi simil-influenzali, sensazione generale di malessere (malessere)

  • Di Truman Burbank (---.---.---.242) 16 ottobre 2017 12:04
    Truman Burbank

    Una volta c’erano giornalisti che facevano giornalismo. In quell’epoca remota si diceva che per capire i fatti bisogna seguire i soldi, "follow the money".

    Se volessimo seguire i soldi ci domanderemmo chi pagasse il soggiorno di Regeni in Egitto e perché lo avesse inviato lì. Non sarebbe difficile arrivare a Oxford Analytica che in sostanza vuol dire MI6, i servizi segreti militari inglesi.

    Sono andati i nostri investigatori a chiedere informazioni, ma nessuno si è degnato di rispondere. Mi ricorda quella volta che, negli anni di piombo, la polizia bussò alla porta dell’appartamento dove era tenuto prigioniero Moro e i brigatisti semplicemente non risposero. Fecero finta di non esserci. Quando quelli che sembrano giochi di bambini ce li raccontano come verità, spesso c’è la mano pesante dei servizi segreti. Appunto.

    Se volessimo seguire invece i soldi che finanziano Amnesty, si potrebbe scoprire che arrivano da parecchi governi, compreso quello britannico. Non servono ricerche complesse su siti complottisti, è sufficiente andare su Wikipedia, https://en.wikipedia.org/wiki/Amnesty_International e andare alla sezione "Funding".

    Non è sorprendente che un’organizzazione finanziata dal Governo britannico si dia tanto da fare per attribuire colpe all’Egitto, distogliendo l’attenzione dal MI6.

    Una chicca: sulla pagina inglese di Amnesty c’è una magnifica foto di Harvey Weinstein, lo stupratore seriale di Hollywood. Sembra che negli anni passati si sia dato molto da fare per sostenere Amnesty.

  • Di Truman Burbank (---.---.---.238) 15 ottobre 2017 18:23
    Truman Burbank

    Mi danno un certo fastidio i razzisti. Possono essere pericolosi se le loro ragioni vengono alimentate in continuazione.
    Mi danno ancora più fastidio quelli che inventano problemi di secondo ordine per evitare di parlare di quelli reali. Perchè con il loro pianto ipocrita alimentano le ragioni dei razzisti, delle destre xenofobe, dei qualunquisti.
    "Il sonno della ragione genera mostri" ammoniva Goya. Il sonno della ragione di tutta la sinistra provoca mostriciattoli come lo "ius soli" e alimenta mostri più grandi (la crescita della parte più xenofoba e reazionaria della destra), contribuendo nel frattempo a demolire gli ideali della sinistra.
    Tra le svariate metodologie con cui la sinistra si è suicidata, la "ius soli" è ben piazzata.

    Per conoscere i veri problemi dell’Italia sarebbe sufficiente che questi parlamentari eletti nel disprezzo della nostra Costituzione si dimettessero e lasciassero la voce agli elettori. Loro potrebbero utilmente dedicarsi all’gricoltura in Siberia. Putin sarebbe lieto di ospitarli.

TEMATICHE DELL'AUTORE

Tribuna Libera

Pubblicità



Pubblicità



Palmares

Pubblicità