• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

Truman Burbank

Statistiche

  • Primo articolo venerdì 11 Novembre 2012
Articoli Da Articoli pubblicati Commenti pubblicati Commenti ricevuti
La registrazione 2 217 4
1 mese 0 0 0
5 giorni 0 0 0




Ultimi commenti

  • Di Truman Burbank (---.---.---.120) 3 giugno 2018 23:21
    Truman Burbank
    Stiamo parlando di concetti complessi ed ho il sospetto che in qualche caso ci siano incomprensioni. Mi sembra che quando parla di "autonomia del Governo" lei intenda "autonomia dai partiti". Gradirei una conferma se è così.

    Poi certamente alcuni atti del Presidente non sono notarili, ad es. sulla concessione della Grazia esiste un precedente (con sentenza della Corte Cost.) che rende ben chiaro questo potere di iniziativa autonoma. Qui ho sbagliato io a non precisare il contesto.
  • Di Truman Burbank (---.---.---.242) 1 giugno 2018 15:29
    Truman Burbank

    Certamente si: esiste una destra arroccata su posizioni di potere conquistate con mezzi discutibili ed esiste una sinistra che si richiama al popolo elo consulta quando ha dei dubbi. Non è difficile vedere che la nuova sinistra (Lega+M5s) si oppone al potere consolidato della destra di PD+FI, ambedue che schifano le elezioni, i conportamenti volgari (da leggere con la "r"moscia: "volgavi") del popolino ignorante, la nazione italiana.

  • Di Truman Burbank (---.---.---.242) 1 giugno 2018 15:16
    Truman Burbank

    Suggestiva la frase di apertura: in pratica dice che il Capo dello Stato calpesta l’autonomia del Governo al fine di affermarne l’autonomia. Del resto questo paradosso origina dal voler negare il ruolo notarile del Presidente della Repubblica (ex. Art. 87 "Il Presidente della Repubblica è il capo dello Stato e rappresenta l’unità nazionale.") per sostenere un ruolo di indirizzo politico negato dalla Costituzione.

    Ciò deriva nettamente dall’Art. 89 "Nessun atto del Presidente della Repubblica è valido se non è controfirmato dai ministri proponenti, che ne assumono la responsabilità." Viene seguito dall’Art. 92 "Il Presidente della Repubblica nomina il Presidente del Consiglio dei ministri e, su proposta di questo, i ministri." Viene ulteriormente chiarito dall’Art. 95 "Il Presidente del Consiglio dei ministri dirige la politica generale del Governo e ne è responsabile. " Insomma l’indirizzo politico e la composizione del Governo sono di competenza del Presidente del Consiglio dei ministri.

    Non è difficile verificare che questa è l’interpretazione che forniva Costantino Mortati e se non bastasse i verbali dell’Assemblea Costituente sono pubblicamente disponibili e spiegano il ruolo misurato che si assegnò al Presidente della Repubblica, ben differenziandolo dal ruolo del Re nello Statuto Albertino.

    Una nota a parte per quel cancro inserito di recente all’interno dell’Art. 81, il cosiddetto "pareggio di bilancio". Questo cancro va estirpato quanto prima perchè è incompatibile con il resto della Costituzione. Il motivo è spiegato molto bene dall’Art. 139 "La forma repubblicana non può essere oggetto di revisione costituzionale." Il pareggio di bilancio pretende invece la sottomissione della Repubblica alla dittatura dei banchieri.

  • Di Truman Burbank (---.---.---.242) 2 marzo 2018 18:46
    Truman Burbank

    Non è con me che se la deve prendere. Provi a reclamare con l’ISTAT. E’ da li che ho preso i dati sull’aumento dei furti e delle rapine.

  • Di Truman Burbank (---.---.---.242) 2 marzo 2018 18:44
    Truman Burbank

    Oops! Mi ha sgamato. Evito di insistere e provo a vedere se su Wikipedia accettano un modesto contributo. I migliori saluti.

TEMATICHE DELL'AUTORE

Tribuna Libera

Pubblicità



Pubblicità



Palmares

Pubblicità