• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

Truman Burbank

Statistiche

  • Primo articolo venerdì 11 Novembre 2012
Articoli Da Articoli pubblicati Commenti pubblicati Commenti ricevuti
La registrazione 2 216 4
1 mese 0 0 0
5 giorni 0 0 0




Ultimi commenti

  • Di Truman Burbank (---.---.---.242) 12 settembre 2018 12:43
    Truman Burbank

    Mi permetto di far notare che il Ministero dello sviluppo economico se avesse come primo obiettivo l’aumento della moneta si chiamerebbe presumibilmente Ministero della Moneta o qualcosa del genere.

    Nel merito delle osservazioni, la tesi dell’articolo sembra essere che chiudendo gli esercizi commerciali la domenica si avrebbe una diminuzione dell’occupazione. Non solo tale idea andrebbe dimostrata, ma essa è abbondantemente contraddetta da ciò che è avvenuto negli ultimi anni, nei quali l’ossessiva tendenza a privilegiare la libertà di impresa ed a penalizzare i lavoratori ha ridotto l’occupazione.

    Andrebbe come minimo valutata l’idea che ripristinando un po’ di diritti dei lavoratori si potrebbe avere un miglioramento dell’occupazione e anche della solidità delle imprese, le quali sono diventate sempre più evanescenti.

    A parte ciò, nella proposta del governo ci sono dei valori etici di fondo, il valore del riposo settimanale e anche l’armonia delle famiglie. E l’etica non è una disciplina teoretica, essa ha molto a che fare con la vita quotidiana.

    Ritornando all’idea che chiudere di domenica riduca l’occupazione, essa mi sembra una variante della legge di Say, più volte dimostrata falsa, di cui trattavo qui: http://trumanb.blogspot.com/2010/02/il-paradosso-di-say.html . Più in generale, quando l’uomo viene considerato merce si ottiene che la legge di Say è la legge in base alla quale l’economia dovrebbe migliorare liberalizzando tutti i commerci. Non funziona. Il liberismo semplicemente uccide, spingendo a una guerra di tutti contro tutti.

    A didendere il liberismo assassino in Italia è rimasto solo il partito unificato PD+ForzaItalia.

  • Di Truman Burbank (---.---.---.242) 11 settembre 2018 15:12
    Truman Burbank

    La proposta è interessante. Vale la pena comunque di notare che la Costituzione andrebbe guardata nel suo assieme, non isolando dei singoli articoli, i quali hanno senso in quanto contribuiscono a costruire un edificio giuridico (la Costituzione).

    A titolo di esempio, un riferimento al diritto allo studio ci poteva stare:

    "Art. 34. La scuola è aperta a tutti.
    L’istruzione inferiore, impartita per almeno otto anni, è obbligatoria e gratuita.
    I capaci e meritevoli, anche se privi di mezzi, hanno diritto di raggiungere i gradi più alti degli studi.
    La Repubblica rende effettivo questo diritto con borse di studio, assegni alle famiglie ed altre provvidenze, che devono essere attribuite per concorso. "

    Dal confronto con la tua proposta, si potrebbero stabilire dei dettagli per chi studia, del tipo che la borsa di studio non è compatibile con i lavori socialmente utili, ma dovrebbe essere di importo pari al salario medio da te previsto. E’ solo un esempio, nell’ottica citata di guardare anche gli altri articoli.

  • Di Truman Burbank (---.---.---.242) 11 settembre 2018 13:09
    Truman Burbank

    I migliori auguri per la nuova formazione, noto validi nomi, tra cui l’ottimo Giacchè.

    Sulla valutazione della "sinistra storica" e su quello che potrebbe aver pensato mi permetto di dissentire dall’articolo. Secondo me hanno semplicemente pensato che fosse loro interesse passare al nemico e tradire il popolo italiano. E lo hanno fatto.

  • Di Truman Burbank (---.---.---.242) 11 settembre 2018 12:57
    Truman Burbank

    Non è che per caso Emiliano si è accorto che nel PD bisogna cominciare a dire qualcosa di vero?

    Finora il PD ha lavorato in modo strumentale, ogni dichiarazione era mirata a sostenere gli amici e colpire i nemici, insomma il realismo politico al massimo grado. Il risultato che si vede è la distruzione del PD.

  • Di Truman Burbank (---.---.---.242) 11 settembre 2018 12:46
    Truman Burbank

    Forse è il caso di ricordare che le leggi razziali in Italia nel periodo fascista non erano rivolte contro "chiunque non appartenga alla propria razza o etnia" ma erano rivolte contro una precisa etnia. Quindi è senz’altro razzismo quando ci si accanisce contro una particolare etnia.

    Posso solo concordare quindi con la frase "Guai ad appellare come razzista un razzista", perchè non sarebbe difficile mostrare il razzismo contro gli italiani di tutta la sinistra e adesso anche il razzismo dell’ONU. Ma non si può dire che i veri razzisti sono i difensori dei migranti, si va contro la religione.

    Sarebbe estremamente scorretto dire queste cose, un po’ come se si facesse notare che c’è uno stato che pratica l’apartheid nel vicino oriente.

TEMATICHE DELL'AUTORE

Tribuna Libera

Pubblicità



Pubblicità



Palmares

Pubblicità