• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Tribuna Libera > Crisi di Governo: è tutta una presa per i fondelli...

Crisi di Governo: è tutta una presa per i fondelli...

Non so più chi sia il più furbo dei politici italiani: di volpi ne abbiamo avute tante alcune l’hanno anche fatta franca. 

Ovviamente il popolo bue, me compreso sia chiaro, è ignorante e deve scegliere in base a quanto sente e legge ed alla sua “preferenza” ideale. Un minimo di discernimento sarebbe indispensabile. E’ banale dirlo, “lo sanno tutti”, ma si dimentica spesso, me compreso. 

il 13/08/19 si è riunito il Senato - 145 Seduta Pubblica con il seguente ordine del giorno: “Comunicazioni del Presidente sul calendario dei lavori”.

Da votare: se riunirsi il 14 Agosto o il 20 Agosto a seguito della mozione di sfiducia presentata dalla Lega al SUO Governo. La motivazione è: far cadere il Governo ed andare subito ad elezioni.

Ma è tutta una presa per i fondelli:

La domanda è: cosa cambia in 6 giorni? Cos’è che giustifica l’urgenza?

Forse che il Presidente della Repubblica non attiverà le procedure previste? Salvini non lo sa? lo sa, lo sa e va bene così

Io non voglio schierarmi da una parte o dall’altra, cerco di paragonare quanto accaduto nei pochi mesi trascorsi per capire la situazione attuale:

4 Marzo 18: elezioni politiche, nessun partito o coalizione ha la maggioranza in Parlamento, 

31 Maggio 18: si forma l’alleanza M5S - Lega, 

1 Giugno 2018, Entra in carica il Governo Conte, quasi tre mesi per la formazione. 

Non erano alleati prima, anzi; non è il Governo votato dagli Italiani; Conte non è stato votato da nessuno, non è un Parlamentare come del resto alcuni dei Ministri di peso.

A rigor di logica se tra tre mesi dovesse nascere un nuovo Governo, sarebbe quasi l’esatta riproposizione di quanto hanno fatto M5S e Lega. E’ possibile che uno degli attori l’abbia dimenticato? Ovviamente no, ma induce urgenza, anche se ingiustificata. Serve alla propaganda, lui non vuole affatto una soluzione rapida.

Altra domanda: la mozione di sfiducia è dell'8 Agosto, l’ultima fiducia data al Governo Conte è del 5 Agosto. Cos’è cambiato in 3 giorni?  Non lo sa nessuno, il Senato è già chiuso per ferie. Il 6 Agosto c’è stato il sì alla TAV, il 7 Agosto Salvini ha 3 comizi, l’8 Agosto ha 3 comizi, forse ha visto i sindacati, è andato al mare

Quale guerra si è scatenata per dover andare ad elezioni subito? 

Non è credibile che uno si svegli la mattina e decida di buttare giù il governo, questa è roba in preparazione da mesi ma solo così si solleva un polverone. E non me ne frega niente che Giorgetti abbia addirittura dichiarato che il capo quel giorno ha deciso così: è falso pure lui; 

E se invece avesse ragione? allora saremmo di fronte ad una banda di “spostati”

Questo modo di agire ha una motivazione ed io lo cerco nel recente passato:

Facciamo mente locale: il 14 Agosto 2018 cade il ponte a Genova, Io l’ho ricordato con cordoglio.

Al fine di intervenire quanto prima si delibera per Decreto Legge: 

non importa se soldi per Genova vengano stornati dall’Abruzzo quelle sono questioni gestionali che i cittadini forse ricorderanno al momento del prossimo voto, ma lecite.

Peccato che, come spesso accaduto con molti governi, nel Decreto Genova vengano inserite due norme che “non sono in argomento” e che non hanno caratteristiche di necessità ed urgenza: il condono edilizio ad Ischia e l’elevazione degli inquinanti (di venti volte) nei fanghi industriali destinati all’agricoltura quali fertilizzanti.

Perché lo scrivo? perché Ischia è collegio elettorale del Vicepres. Di Maio e perché la Lega su fanghi e rifiuti ha già accordato, e più volte nelle Regioni che governa, aumenti di inquinanti o di eluato nelle discariche.

E’ importante ricordarlo perché dà la misura dell’ipocrisia e di interessi non propriamente etici.

Io penso che di fronte ad un disastro sia vero e proprio sciacallaggio pensare ad interessi elettorali.

I due Decreti Sicurezza: nessuno dei due ha carattere di necessità ed urgenza - l’afflusso dei migranti era già calato dell’80% - al netto della disumanità, del razzismo, della mancata ricerca di una soluzione con l’UE, che non posso digerire, 

Nei decreti c’è anche la distruzione del sistema SPRAR, che con passaggi successivi ottiene di metter per la strada richiedenti asilo e taglia soldi alle odiate Cooperative Sociali formate da italiani.

Lo scopo era distruggere e recuperare quattro soldi – roba da mendicanti -, non regolamentare meglio lo SPRAR stesso che è ottimo di suo: si è aumentata l’insicurezza e si è sottratta alle Autorità civili la funzione di controllo. PER INCISO: - lo SPRAR lo hanno inventato Bossi e Fini, Ministro dell’Interno Maroni, Pres.del Cons. Berlusconi - lo distrugge Salvini.

E’ da rivedere tutto il mondo delle Cooperative, non tanto quelle Sociali, soprattutto quelle di produzione e lavoro che dopo la riforma Tremonti sono spesso una vera e propria aggregazione a fini di sfruttamento legalizzato. Faccio notare Tremonti perché dopo, di Governi, ne sono nati e morti tanti e di tutti i colori eppure……

E mancano 15 decreti attuativi su 17 del primo decreto e tutti del secondo, alla faccia dell’urgenza e della sicurezza. Ne abbiamo già visto le conseguenze: un TAR e un Ministro che in piena legalità smembrano i decreti dopo appena una settimana.

Decreto Sblocca Cantieri: Il Pres. dell’Anac si dimette perché il decreto favorisce la criminalità. Hanno riportato indietro di 20 anni, 10 settori di riciclo rifiuti. Gran colpo specialmente se poi si viene a sapere che Salvini è socio di un’azienda che si occupa di inceneritori. Che cantieri sbloccano? perché Salvini se la prende con Renzi se sta facendo la stessa cosa in modo diversi?

Sono solo pochi esempi ma potremmo scriverci un libro, dimostrano che ci hanno rappresentato un problema e la sua soluzione ma lo scopo è altro - o anche altro: “ci hanno preso per i fondelli”.

Tutto per Decreto, tutto all’ultimo momento, tutto in fretta per ingenerare spudoratamente urgenza, per provocare reazione istintiva, come se non ci fosse un domani e non ci fosse stato un ieri.

Per ogni problema, per quanto complesso, abbiamo una soluzione semplice ma non vi diamo il tempo per pensare e discutere, si voti.

Ci sono riusciti fino ad ora, adesso mettetela come volete, fanno saltare il banco perchè non hanno futuro, fallito tutto nel 2018, in fallimento nel 2019, la finanziaria 2020 non hanno speranza di farla come la dipingono.

E lo fanno così: ipocrisia e bullismo.

La raccontano in maniera diversa, sperano in una reazione d’istinto ma non c’è alcuna fretta, è tutta una rappresentazione teatrale, una farsa.

In ogni caso per la Lega, se la propaganda regge, il successo non è avere elezioni subito ma vincerle più avanti, in nessun caso prima della finanziaria 2020 perché il risultato sarebbe quello di andare in ginocchio a Bruxelles e ululare in Italia. 

Se per malaugurato, per loro, caso, si formasse un governo di transizione che tenta di arrivare alle elezioni in brevissimo tempo, faranno di tutto per procrastinare, ma se invece un nuovo Governo deve essere allora, almeno, si cerchino personalità di provata onestà intellettuale e alta statura morale e professionale, e le si difenda a spada tratta.

Certo è, che troppe categorie sociali, le più deboli, hanno sofferto in questi anni, c’è da dare una sterzata da testacoda, con decisione e l’ambizione di provvedere ai più deboli con lavoro e diritti, basta con la precarietà ricattatoria, basta con le emergenze, basta con contributi e sovvenzioni ai grandi mentre i piccoli soffrono, basta permettere che la forbice sociale si allarghi, basta lavoro in nero, basta mafie e caporalati, basta misure spot che servono solo a gettare fumo negli occhi.

Questo però lo devono dire e fare gli italiani: ci siamo divisi come tifosi e abbiamo fatto poco o nulla contro la pochezza del governo e contro la sua perfetta continuità, con modi diversi, con i precedenti. Dovremo essere più attenti e tentare di fare meglio. 

Un Saluto

Es.

Commenti all'articolo

  • Di paolo (---.---.---.49) 20 agosto 12:21

    Articolo corposo di cui condivido molto anche se capisco che la situazione è talmente ingarbugliata che è difficile trovare il bandolo della matassa. Alcune delle tue domande prevedono soluzioni reali ma anche immaginarie.

    Ti dico subito che tra le tante soluzioni possibili, probabili o fittizie quella che di gran lunga preferisco è il ricorso alle urne nei tempi e nei modi istituzionali previsti.

    Si pronuncino gli italiani e se Salvini sia, personalmente non mi scandalizzo. Dopo Silvio e Renzi nulla temo, anche se ammetto che questo signore presenta profili assolutamente ancora più inquietanti. Piuttosto si consideri la prospettiva che un governo del Cazzaro verde può durare non una ma due o tre legislature, vista l’inclinazione del soggetto in questione a manovrare il timone da solo, con tutto ciò che ne consegue.

    ciao

  • Di Enzo Salvà (---.---.---.64) 20 agosto 17:14
    Enzo Salvà

    paolo, mi sono già espresso e concordo sul ricorso alle urne, ma d’altra parte la storia di questa crisi completamente sballata non è emersa ne’ dalle parole di Conte, ne’ di Salvini, ne’ di Renzi, sospetto che sia solo "pazzia"; come faccio a decidere? Sto ascoltando di dichiarazioni: hanno tutti ragione, al netto di un bel pacco di dimenticanze e menzogne.

    Rimango straconvinto che la Lega abbia mollato in vista della finanziaria 2020, altro che 50 miliardi, e qui sta il problema di entrambi i soci, ex soci. In questa finanziaria si sarebbe certificato il fallimento del Governo fatto di parole.

    Sulla durata di un Governo Salvini posso anche essere d’accordo, ma come farebbe a stare in piedi, credi davvero che i migranti siano sufficienti nei prossimi anni?

    Renditi conto che siamo sempre più ai margini dei Paesi che contano, che con il debito che abbiamo rischiamo di essere non solo obbligati alle regole dell’Unione, ma anche servi di ulteriori tre padroni, USA, Russia, Cina e nelle mani dei mercati finanziari e allora serviranno i minibot e gli orti comunali. 

    Un Saluto

    Es.

    • Di Enzo Salvà (---.---.---.133) 20 agosto 19:02
      Enzo Salvà

      e come no..... il default lo raggiunge chi la pensa diversamente da te e non ha ministri capitoni? fermati, pensa se ce la fai,

      e pensa a chi oggi se le è tagliati ......

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.



    Pubblicità




    Pubblicità



    Palmares

    Pubblicità