• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

l'incarcerato

l’incarcerato

incarcerato@gmail.com

Statistiche

  • Primo articolo sabato 02 Febbraio 2009
  • Moderatore da venerdì 03 Marzo 2009
Articoli Da Articoli pubblicati Commenti pubblicati Commenti ricevuti
La registrazione 188 115 448
1 mese 0 0 0
5 giorni 0 0 0
Moderazione Da Articoli moderati Positivamente Negativamente
La registrazione 39 38 1
1 mese 0 0 0
5 giorni 0 0 0












Ultimi commenti

  • Di l’incarcerato (---.---.---.229) 25 gennaio 2011 16:18
    l'incarcerato

    No non mi offendo, chiamalo come ti pare. Non sono originale con i titoli lo so. Forse dovrebbero essere più intriganti nell’invogliare alcune persone a leggere i contenuti oltre ai Titolo, Topic o come uno li vuole considerare...

  • Di l’incarcerato (---.---.---.229) 25 gennaio 2011 15:51
    l'incarcerato

    Io non sono partito dall’articolo di Saviano, anzi se avrai notato l’ho citato giusto alla fine, ma dopo un discorso abbastanza chiaro. Io, personalmente, non sono per principio anti o pro nessuna persona anche perchè per me sarebbe sintomo di mancanza di idee. E se proprio lo vuoi sapere, io non ho mai preso parte alle varie campagne contro il boicottaggio della Mondadori. E soprattutto dire agli scrittori di sinistra di non pubblicare i libri in quella casa editrice. Ne parlai tempo fa qui http://www.agoravox.it/Io-non-boico...
     
    Sulla domanda che mi hai fatto, credo che la risposta sia nell’articolo stesso e comunque, giusto per la cronaca, anche nella cosiddetta MD ci sono magistrati che hanno rinchiuso giovani ragazzi con accuse ridicole solo perchè anarchici. E se chiedere chiarezza sugli abusi, sulle collusioni e sugli innumerevoli casi di malagiustizia vuol dire deligittimare, beh sono punti di vista.

    Comunque Saviano non potrà mai ovviamente condividere il mio pensiero, ha una visione della "sacralità" delle Istituzioni e delle leggi diversa dalla mia. Per questo non mi indigno che egli stima uno come Almirante, è la sua linea d’altronde. E’ quel legalitarismo , ora di moda, che non condivido affatto e reputo addirittura pericoloso.

    E ritornando al fatto che tu creda che molti la pensano come me (magari, ma impossibile visto come ci orientano) , ti lancio una sfida: trovami un articolo di giornale o su internet ove si espone lo stesso mio pensiero sulla dedica.

  • Di l’incarcerato (---.---.---.229) 25 gennaio 2011 15:15
    l'incarcerato

    Quanti condividono questo mio pensiero? Non credo molti,si contano sulle punta delle dita per fortuna dei molti e dei reazionari infiltrati ovunque, a destra come purtroppo a sinistra ! Dalla banalità del tuo commento si evince la superficialità della tua lettura visto che non sei entrato nel merito. E comunque etichettare come anti pensiero questo mio scritto, lo trovo di uno snobismo che forse non avrebbe meritato risposta.

  • Di l’incarcerato (---.---.---.6) 24 gennaio 2011 11:33
    l'incarcerato

    Condivido il tuo pensiero. Purtroppo ora va di moda pronunciare sempre la "cultura della legalità". Ma dimentichiamo la "cultura della Giustizia" che è un principio che va oltre il semplice rispetto delle Leggi. Anche perchè si dimentica che le leggi il più delle volte sono utilizzate per schiacciare i più deboli. Quindi trovo rischioso il discorso del "legalitarismo" e non a caso è sempre appartenuto alla cultura delle destre. Il Fascismo è l’esempio "legalitario" più estremo. Forse sarebbe bene leggere con più attenzione ciò che voleva dire Sciascia nei "Professionisti dell’antimafia", ed è stato ingiusto liquidarlo come un attacco a Borsellino. Il discorso era un altro tanto è vero che Borsellino stesso gli dette pure ragione....

  • Di l’incarcerato (---.---.---.118) 19 gennaio 2011 12:00
    l'incarcerato

    Interessante articolo e il fatto che la diplomazia americana riduca come una cosa marginale l’infiltrazione della mafia e ’ndrangheta fa capire un dato antico. Quello che la repubblica italiana è nata con l’ausilio della mafia sostenuta e voluta dagli USA. Potrebbe far ancora comodo all’’alleato statunitense che ci siano le mafie?

TEMATICHE DELL'AUTORE

Tribuna Libera Società

Pubblicità



Pubblicità



Palmares

Pubblicità