• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Attualità > Salute > Sindrome di Asperger: quali sono i sintomi e il legame con l’autismo

Sindrome di Asperger: quali sono i sintomi e il legame con l’autismo

Il disturbo dello spettro autistico ha tante sfaccettature. Esistono gli autistici a basso funzionamento, che presentano cioè un ritardo mentale, e quelli ad alto funzionamento. 

Gli Asperger o “idioti sapienti” sono persone che in netto contrasto con disabilità sociali e comunicative mostrano grande talento nei più disparati ambiti. Si tratta di geni che, contemporaneamente, presentano difficoltà nella sfera sociale, affettiva. Se vi capita di conoscerne qualcuno forse potreste restare male a causa di certi atteggiamenti che possono sembrare maleducati, saccenti.

Vi troverete persone che non sono in grado di capire una battuta ironica o domande retoriche, quindi la comunicazione con loro deve essere moto chiara, perché non potranno ridere delle vostre battute sarcastiche. Anche gli stati d’animo e le espressioni facciali sono per loro un campo totalmente estraneo. Diversi studi hanno tentato di spiegare la correlazione fra genio e autismo, ma ad oggi si conoscono solo i diversi funzionamenti di un cervello Asperger un cervello cosi detto comune. 

I deficit della persona affetta da autismo interessa principalmente la comunicazione, l’interazione sociale, e spesso presentano comportamenti caratterizzati da stereotipie e rituali, è molto importante per loro che la routine a cui sono abituati non venga interrotta, come conseguenza potrebbero esserci esplosioni anche aggressive. 

Hanno interessi molto particolari, molti di loro amano le simmetrie, l’ordine, le forme perfette e originali. Il talento, quando c’è, legato a questa sindrome interessa diversi campi: Musicale, matematico, di calcolo, artistico e mnemonico. Oltre la metà degli Asperger è autistica, altri sviluppano queste capacità a seguito di una lesione all’emisfero sinistro. Poiché è stato dimostrato che certi tipi di abilità, come quelle artistiche, possono insorgere anche a seguito di certi tipi di demenza si può pensare che una forma di genio è presente in ognuno di noi. 

Bibliografia  

Frith, U. (1989). Autism. Oxford, UK: Basil Blackwell 

Happè, F., FRITH, U. And Calovi,C. (2012) Autismo e talento.Trento : Erickson 

Questo articolo è stato pubblicato qui

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.



    Pubblicità




    Pubblicità



    Palmares

    Pubblicità