• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

Mazzetta

Statistiche

  • Primo articolo sabato 12 Dicembre 2008
  • Moderatore da lunedì 12 Dicembre 2008
Articoli Da Articoli pubblicati Commenti pubblicati Commenti ricevuti
La registrazione 268 74 680
1 mese 0 0 0
5 giorni 0 0 0
Moderazione Da Articoli moderati Positivamente Negativamente
La registrazione 0 0 0
1 mese 0 0 0
5 giorni 0 0 0












Ultimi commenti

  • Di Mazzetta (---.---.---.157) 11 gennaio 2011 11:28
    Mazzetta

    "Il Magrheb brucia e brucia contemporaneamente in Algeria come in Tunisia. Tale circostanza fa supporre che dietro alle insurrezioni violente, oltre ad un sacrosanto malcontento per governi autoritari e corrotti, ci sia un’unica regia: quella del fondamentalismo islamico"

    ma anche no, si tratta di affermazioni gravi e di una "supposizione" che andrebbe dimostrata con qualcosa di più solido di una contemporaneità che non esiste, forse l’autore non si è reso conto di quando esattamente sono cominciate le due rivolte e ha in mente solo la loro contemporanea emersione nei nostri notiziari, quella tunisina è cominciata da un bel po’

    quando si fanno affermazioni del genere, visto che delegittimano le aspettative popolari e si risolvono in un sostegno ai due regimi, occorrerebbe maggiore senso di responsabilità nel giungere a certe conclusioni e un lavoro più rigoroso nel raccogliere le informazioni, c’è gente che muore, improvvisare non aiuta a nessuno, tanto più che di gente che suona a sproposito la grancassa sulla minaccia islamica e terrorista ne abbiamo a pacchi e abbiamo già visto dove ci hanno portato

  • Di Mazzetta (---.---.---.209) 5 gennaio 2011 16:09
    Mazzetta

     "il vuoto che viene riempito da "ideologie" fondamentaliste , cretine e prescientifiche che se vinceranno ci faranno tornare all’età della pietra. Oltre che usare la donna come stupido oggetto riproduttivo"


    esatto, per questo bisogna tener d’occhio gli estremisti religiosi e visto che da noi ci sono i cattolici


    per il resto perdonatemi se non seguo chi vuole rifare la storia del mondo o chi agita l’Apocalisse, mi danno uguale fastidio tutte le ingerenze religiose a prescindere dalla loro marca e soprattutto gli estremismi ignoranti, che ci sono ovunque, tra musulmani, cristiani ed ebrei

    quello del Papa a parer mio è un estremismo ignorante e la sua iniziativa è ipocrita, ho pure spiegato perché, non ho altro da aggiungere


  • Di Mazzetta (---.---.---.238) 4 gennaio 2011 10:08
    Mazzetta

    visto tutto, il gradimento adesso è calato a due e hanno aggiunto un articolo "riparatore" (l’ho aggiunto nel blog) che non ha riparato niente visto che ha schivato qualsiasi critica al pezzo e si è limitato a criticare la parte "mistica" del delirio snocciolato nell’intervista

  • Di Mazzetta (---.---.---.222) 20 dicembre 2010 21:02
    Mazzetta

    se mi posso permettere, trovo il pezzo allucinante

    se scrivi:" Quali rapporti intessevano in quei mesi Assange alias Mendax e gli altri promotori del portale più discusso del momento? Con chi vennero a stringere patti? A chi proposero di vendere l’incredibile database di segreti internazionali? Con chi erano già in trattativa? Perché se ci pensate, migliaia e migliaia di documentazioni top secret, sono una bella moneta sonante da avere in mano, nella prospettiva di venderla ad un Governo alla ricerca di spunti concreti con cui andare a disturbare altri Governi."

    ...senza avere il minimo riscontro a supporto di questa tua fantasia fai un pessimo servizio. Tutto il pezzo mi sembra molto carico nel toni e fondato su presupposti infondati o non verificabili

    ridurre quello che è successo dopo a "Cose risapute. Dov’è lo scoop?" è ridicolo, io che i cable li leggo e seguo da anni quello che succede a Washington ho già messo da parte qualche decina di informazioni pesantissime, il fatto che tu non le abbia notate o i tg non li abbiano trasmesse non ti autorizza ad affermazioni del genere, che in sostanza sono disinformazione

    ecco, questo articolo più che informare disinforma, perché "pensa" assurdità, come quella dei codici nascosti nel testo in chiaro dei cable, che è bene ricordare non sono messaggi "segreti" e sono solo i cable dalle ambasciate, non certo messaggi di CIA o FBI o del DOD
  • Di Mazzetta (---.---.---.107) 11 dicembre 2010 21:36
    Mazzetta

    caro lei

    1) c’è scritto sopra che Israele vorrebbe, ipocritamente, non riconoscere esplicitamente le proprie responsabilità, ma il fatto che risarcisca le famiglie degli assassinati è un’implicita e indiscutibile assunzione di responsabilità.

    2) le spranghe sono legittima difesa, armi improprie raccattate per difendersi da un’aggressione illegale. Nessuno dei morti apparteneva ad alcuna organizzazione terroristica, se non per definizione israeliana, circostanza che comunque non ne avrebbe giustificato l’uccisione. Aggressione peraltro non giustificabile neppure con la difesa del blocco di Gaza, essendo questo illegale. E lei cita le spranghe perché a bordo non è stata trovata nemmeno una piccola arma da fuoco, e ovviamente dimentica che i passeggeri hanno raccolto e curato i soldati israeliani feriti invece di ucciderli, strani terroristi, vero?

    Da come si esprime immagino che non avrebbe alcuna difficoltà ad accordare la legittima difesa a dei coloni israeliani che fossero aggrediti da palestinesi armati, pur trovandosi i coloni in una situazione di permanenza illegale e i palestinesi intitolati al diritto a combattere l’invasore. E figurarsi se non l’accorderebbe a una nave recante israeliani disarmati in acque internazionali, non credo proprio che sosterrebbe la legittimità da parte dei palestinesi di abbordarla, sequestrarla e di abbatterne alcuni dei passeggeri.

    L’accusa di disonestà intellettuale, provenendo da un pulpito tanto miserabile, la prendo come un riconoscimento. È davvero triste vedere come Israele stia morendo soffocata dall’abbraccio di estremisti tanto arroganti e sfacciati, ma era ovvio che prima o poi la realtà avrebbe ripreso il sopravvento sulla propaganda. Solo degli stupidi possono pensare che la propaganda e la supremazia militare siano sufficienti a vincere le guerre e a conquistare il rispetto internazionale.


Pubblicità



Pubblicità



Palmares

Pubblicità