• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

Mazzetta

Statistiche

  • Primo articolo sabato 12 Dicembre 2008
  • Moderatore da lunedì 12 Dicembre 2008
Articoli Da Articoli pubblicati Commenti pubblicati Commenti ricevuti
La registrazione 268 74 680
1 mese 0 0 0
5 giorni 0 0 0
Moderazione Da Articoli moderati Positivamente Negativamente
La registrazione 0 0 0
1 mese 0 0 0
5 giorni 0 0 0












Ultimi commenti

  • Di Mazzetta (---.---.---.96) 2 dicembre 2010 19:46
    Mazzetta

    " chi possa essere il mandante di una operazione mediatica che non può essere stata messa in piedi da un solo uomo"

    Wikileaks non è affatto "un solo uomo"

    come vi vengono in mente certe sciocchezze? dove le avete lette?

    gnte che scrive sciocchezze del genere non fa nemmeno la fatica di aprire wikipedia o d’informarsi, o lo fa in malafede

    wikileaks è tutto fuorchè l’impresa di un uomo solo ed è nata negli Stati Uniti ed è sostenuta principalmente da statunitensi:

    WikiLeaks is an international non-profit media organisation that publishes submissions of otherwise unavailable documents from anonymoussources and leaks. Its website, launched in 2006, is run by The Sunshine Press.[1] Within a year of its launch, the site claimed a database that had grown to more than 1.2 million documents.[3]

    The organization has described itself as having been founded by Chinese dissidents, as well as journalists, mathematicians, and start-up company technologists from the United States, Taiwan, Europe, Australia, and South Africa.[1] Newspaper articles and The New Yorker magazine (7 June 2010) describe Julian Assange, an Australian Internet activist, as its director.[4]



  • Di Mazzetta (---.---.---.79) 4 novembre 2010 01:48
    Mazzetta

    Signori, non c’entrano le qualità della ragazza e nemmeno la sinistra, così come non hanno alcun senso le considerazioni di Damiano Mazzotta, che parla per sentito dire e forse farebbe meglio ad evitare


    NON-GUARDATE-LA-RAGAZZA

    la ragazza non esiste, è una questione squisitamente politica, non fatevi distrarre dalla gnocca, che così facendo date ragione a B. e cadete ancora una volta vittime del solito espediente, com quello che parla di strumentalizzazione senza aver letto l’articolo, dove non si parla di verginelle

    B. preferisce che discutiate della gnocca, che ammiriate la gnocca, che la consideriate matura e capace di approfittare di personaggini ingenui come Mora, Fede e lo stesso presdelcons, 

    tutti messi nel sacco da una ninfomane marocchina di 17 anni, come no, magari qualcuno si è bevuto pure che è scappata di casa per diventare cristiana.... e sì. forse gli unicorni esistono davvero

    sarebbe ora di smetterla di cascarci, non credete?
  • Di Mazzetta (---.---.---.200) 14 ottobre 2010 01:07
    Mazzetta

    l’unica nota positiva è che i lavoratori che hanno scelto di mettere il TFR dove consigliavano i sindacati sono stati davvero pochi, un vero fallimento determinato dall’accortezza dei lavoratori e dall’attenzione e nell’impegno che ci hanno messo per capire come funzionava -davvero- la novità

  • Di Mazzetta (---.---.---.145) 9 ottobre 2010 19:23
    Mazzetta

    @ fioretti, quello che dice non è del tutto scorretto sul piano formale, ma:

    art. 70 l. 633/41: “Il riassunto, la citazione o la riproduzione di brani o di parti di opera e la loro comunicazione al pubblico sono liberi se effettuati per uso di critica o di discussione, nei limiti giustificati da tali fini e purché non costituiscano concorrenza all’utilizzazione economica dell’opera; se effettuati a fini di insegnamento o di ricerca scientifica l’utilizzo deve inoltre avvenire per finalità illustrative e per fini non commerciali”. Il comma tre della medesima norma stabilisce poi che “ Il riassunto, la citazione o la riproduzione debbono essere sempre accompagnati dalla menzione del titolo dell’opera, dei nomi dell’autore, dell’editore e, se si tratti di traduzione, del traduttore, qualora tali indicazioni figurino sull’opera riprodotta”.

    come vede si parla anche di riproduzione

    La questione del copyright in rete è ovviamente molto discussa e combattuta, ma parlando di testi e parlando di riproduzione senza fini di lucro non esiste di fatto alcun impedimento alla corretta citazione/riproduzione del testo a livello amatoriale, perché di quello stavamo discutendo, e non mi risulta una sola denuncia relativa a una situazione del genere, ma se ha informazioni di senso contrario ne prenderò atto

    Quanto alla citazione della fonte, mi spiace, ho sempre citato abbondantemente fonti e riferimenti nei miei articoli, in questo caso ho ritenuto di non farlo per la discreta diffusione che la frase di Mastrapasqua aveva già registrato

    e mi lasci aggiungere che da attivista nel campo della comunicazione ho sempre cercato di spingere gli utenti verso un uso consapevole della rete, promuovendo l’abitudine a incrociare le fonti per controllare le notizie anche tra chi legge 

    non posso begare una una certa ostilità al copyright, ma non mi appartiene certo l’invito ingannevole a infrangere le leggi.
    sono dell’opinione che le leggi sgradite vadano sì infrante, ma consapevolmente e accompagnando l’infrazione con la rivendicazione dei princìpi che si ritengono offesi dalla legge in questione, non certo di nascosto

    p.s. questo pezzo è già una ripubblicazione dal mio blog, che ovviamente non è coperto da copyright blindato, per quanto riguarda il resto, i dati sulla diffusione delle licenze creative commons (oltre 8 milioni l’anno scorso) dicono che sono davvero pochi i siti a non riportare alcuna indicazione sulla riproduzione dei contenuti e -di solito- tale assenza testimonia il totale disinteresse per la questione.

    Il che ci riporta alla mia affermazione precedente, per la quale chi sceglie una politica restrittiva in tema di diritti si premura di farlo notare. 
    anche perché è molto più economico cercare d’impedire un comportamento scorretto che attivarsi per ottenerne una sanzione



  • Di Mazzetta (---.---.---.97) 9 ottobre 2010 14:09
    Mazzetta

    qui l’articolo originale per i più pigri 


Pubblicità



Pubblicità



Palmares

Pubblicità