• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

Mazzetta

Statistiche

  • Primo articolo sabato 12 Dicembre 2008
  • Moderatore da lunedì 12 Dicembre 2008
Articoli Da Articoli pubblicati Commenti pubblicati Commenti ricevuti
La registrazione 268 74 680
1 mese 0 0 0
5 giorni 0 0 0
Moderazione Da Articoli moderati Positivamente Negativamente
La registrazione 0 0 0
1 mese 0 0 0
5 giorni 0 0 0












Ultimi commenti

  • Di Mazzetta (---.---.---.16) 5 novembre 2011 22:56
    Mazzetta

    p.s.
    e comunque nel titolo che ho scritto io Genova non c’è :P

  • Di Mazzetta (---.---.---.16) 5 novembre 2011 22:53
    Mazzetta

    Genova è un luogo paradigmatico dove s’addensano tutti i problemi riassunti nel video, che è 1977 a dimostrazione del fatto che sono problemi conosciutissimi nel loro insieme e ancora irrisolti.

    Andate a cercare i piani delle acque e capirete quanta strada è stata fatta 34 anni dopo e in che direzione

    Non esistono i sedicenti climatologi, esiste la comunità scientifica che non ha dubbi sul riscaldamento in corso e sulla sua origine antropica

    Poi c’è una banda di gente pagata dai petrolieri, improbabili (questi sì) autodidatti e investigatori del piffero che fanno guerra a questa ipotesi, per motivi ideologici, economici o caratteriali, il circo è bene assortito e si esibisce anche sui giornali del nostro presidente del consiglio. Dell’unico governo che è riuscito a nominare un campione come Mattei alla direzione di un ente come il CNR

  • Di Mazzetta (---.---.---.28) 24 agosto 2011 14:24
    Mazzetta

    nessuno l’ha accusata di essere pagata o complottista,io ho solo rilevato l’evidenza per la quale ha citato fonti chiuse in un albergo e molto squalificate e ha parlato di un blog bloccato che bloccato non è 


    quanto alle direttive governative per i giornali, nel nostro paese non esistono di certo, visto la grande varietà di opinioni e di baggianate che si sono lette sulla guerra in Libia

    qui di sconcertante c’è solo la difesa di un articolo che, a prescindere dalla buona fede, è del tutto irricevibile, ancora di più se proclama di diffondere la verità e invece riferisce voci de relato e platealmente smentite dalla realtà
  • Di Mazzetta (---.---.---.31) 24 agosto 2011 10:22
    Mazzetta

    Thierry Messyan, citato come fonte, non ha mai messo il naso fuori dall’albergo per giorni. Ora vi è tenuto in ostaggio dai lealisti assediati insieme ad altri 35 giornalisti. Russia Today copre da giorni la crisi libica dallo stesso Hotel e con la stessa libertà di movimento, sparando cretinate smentite dalle immagini che tutti hanno potuto vedere. ieri mattina dicevano ad esempio, e Messyan con loro, che Tripoli era nelle mani di Gheddafi e che ribelli non ce n’erano. Il blog della Phelam è ancora visibile qui http://lizziesliberation.wordpress.com/author/lizziephelan/ nessuno si è sognato di censurarlo o bloccarlo ("aveva un blog che le è stato bloccato"

  • Di Mazzetta (---.---.---.123) 15 agosto 2011 13:43
    Mazzetta

     Certo che si conoscono nomi e carriere dei membri del CNT, sono repribili persino su Wikipedia.
    http://en.wikipedia.org/wiki/Nation...

    Poi basta prendere i nomi dell’esecutivo, inserirli in Google e come per magia emergono le carriere e le gesta dei suoi membri, incredibile, vero?

    Qui che fa ridere c’è solo la sua caparbietà nello sputar sentenze senza nemmeno aver capito quello che ha letto. E sì, il NYT è sempre particolarmente attendibile quando critica l’amministrazione americana, e non potrebbe essere altrimenti, forse lei non lo sa, ma pur avendo bevuto alcune balle dell’amministrazione Bush il NYT ha rivelato numerosi scandali che la riguardavano, compresi gli sbugiardamenti di numerose "bugie di guerra", ed è stato tra i pochi media al mondo a scusarsi con i lettori per aver diffuso le balle sulle WMD

    Ma non pensi che mi limiti al NYT nell’esplorare le fonti. Sul CNT e sulla formazione dell’opposizione libica le consiglio ad esempio questo http://www.atimes.com/atimes/Middle... non recentissimo, ma passato del tutto inosservato.

    Poi, forse lei potrà non crederci, ma è mia abitudine leggere e soppesare quotidianamente molte fonti e seguire questo genere d’eventi passo dopo passo e non improvvisare, scrivo di esteri ormai da anni e non certo per compiacere qualcuno, ma solo per diffondere informazioni che ritengo credibili

    Mi pare che lei non voglia sapere pur di preservare le sue convinzioni, se -lei- non ha notizie non vuol dire che le notizie non esistano o non siano reperibili.

    Quanto ai bombardamenti il nostro Ministro della Difesa ha ribadito l’allineamento dell’Italia agli alleati e quindi chi effettivamente abbia sganciato una bomba piuttosto che un’altra non rileva, essendo tutti sotto un unico comando e condividendo tutti le stesse responsabilità, o pensa ogni alleato possa sottrarsi al comando a seconda dei gusti e degli obiettivi che questo assegna per i bombardamenti?

    È evidente che la missione ecceda i limiti della risoluzione ONU e che quindi sia illegale, farlo notare non significa parteggiare per il regime, che chi scrive condannava anche quando era blandito dall’Occidente, significa semplicemente informare e riflettere sulla realtà, schivando proprio quei preconcetti che lei chiama a difesa della sua ignoranza dei fatti e che invece, evidentemente, animano la sua sterile polemica.

    Certo che si conoscono nomi e carriere dei membri del CNT, sono repribili persino su wikipedia.
    http://en.wikipedia.org/wiki/Nation...

    Poi basta prendere i nomi dell’esecutivo, inserirli in Google e come per magia emergono le carriere e le gesta dei suoi membri, incredibile, vero?

    Qui che fa ridere c’è solo la sua caparbietà nello sputar sentenze senza nemmeno aver capito quello che ha letto. E sì, il NYT è sempre particolarmente attendibile quando critica l’amministrazione americana, e non potrebbe essere altrimenti, forse lei non lo sa, ma pur avendo bevuto alcune balle dell’amministrazione Bush il NYT ha rivelato numerosi scandali che la riguardavano, compresi gli sbugiardamenti di numerose "bugie di guerra", ed è stato tra i pochi media al mondo a scusarsi con i lettori per aver diffuso le balle sulle WMD

    Ma non pensi che mi limiti al NYT nell’esplorare le fonti. Sul CNT e sulla formazione dell’opposizione libica le consiglio ad esempio questo http://www.atimes.com/atimes/Middle... non recentissimo, ma passato del tutto inosservato.

    Poi, forse lei potrà non crederci, ma è mia abitudine leggere e soppesare quotidianamente molte fonti e seguire questo genere d’eventi passo dopo passo e non improvvisare, scrivo di esteri ormai da anni e non certo per compiacere qualcuno, ma solo per diffondere informazioni che ritengo credibili

    Mi pare che lei non voglia sapere pur di preservare le sue convinzioni, se -lei- non ha notizie non vuol dire che le notizie non esistano o non siano reperibili.

    Quanto ai bombardamenti il nostro Ministro della Difesa ha ribadito l’allineamento dell’Italia agli alleati e quindi chi effettivamente abbia sganciato una bomba piuttosto che un’altra non rileva, essendo tutti sotto un unico comando e condividendo tutti le stesse responsabilità, o pensa ogni alleato possa sottrarsi al comando a seconda dei gusti e degli obiettivi che questo assegna per i bombardamenti?

    È evidente che la missione ecceda i limiti della risoluzione ONU e che quindi sia illegale, farlo notare non significa parteggiare per il regime, che chi scrive condannava anche quando era blandito dall’Occidente, significa semplicemente informare e riflettere sulla realtà, schivando proprio quei preconcetti che lei chiama a difesa della sua ignoranza dei fatti e che invece, evidentemente, animano la sua sterile polemica.


Pubblicità



Pubblicità



Palmares

Pubblicità