• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

Kocis

L'autore non ha inserito, ancora, una sua descrizione.

Statistiche

  • Primo articolo mercoledì 10 Ottobre 2008
  • Moderatore da giovedì 10 Ottobre 2008
Articoli Da Articoli pubblicati Commenti pubblicati Commenti ricevuti
La registrazione 152 68 345
1 mese 2 6 3
5 giorni 0 0 0
Moderazione Da Articoli moderati Positivamente Negativamente
La registrazione 0 0 0
1 mese 0 0 0
5 giorni 0 0 0












Ultimi commenti

  • Di Kocis (---.---.---.219) 10 ottobre 2013 21:14

    Già, negli " anni belli", specie gli europei, in vestigie coloniali, sono andati a destra e a manca, in veste di "clandestini", poiché assolutamente non chiamati.
    Hanno riportato a casa, dopo avere arrecato distruzioni e stragi, lauto "oro, incenso e mirra". Una vera fortuna per lo "sviluppo" delle cose.

    Per fare un solo esempio bastano le decine di milioni di africani deportati schiavi.
    Anche vari Governi italiani, eletti o dittatoriali, già dalla fine dell’800, hanno cercato il "posto al sole", e non si sono fatti mancare nulla sul piano delle sperimentazioni nell’arrecare grave dolore altrui.

    Poi, dopo l’enorme scannamento nostrano, quello della prima e seconda guerra mondiale, giusto per ritemprare meglio i concetti di libertà e giustizia, nei nostri luoghi è subentrata la saggezza: mai più guerre.....in casa nostra.
    Le norme basilari nazionali ( Costituzione) ed internazionali varate dopo l’enorme strage hanno codificato come principi fondamentali il ripudio della guerra ( nel caso dell’Italia), la solidarietà e l’accoglienza - e lo spirito di collaborazione reciproca ( è nato l’ONU) -, a partire
    dai rifugiati provenienti da zone di guerra, sottoposte a dittature o a rischio di " desertificazione" della vita.
    Sulla prioritaria materia è sempre bene avere gli occhi vigili sulla nostra Costiru<zione e asui Trattati internazionali. 

    La Bosii- Fini deve essere strutturalmente rivista, così come richiesto da alcune PETIZIONI proprio in questi giorni ( è cosa buona e giusta aderire), proprio per ripristinare lo spirito fondante della nostra Costituzione.

    La questione, però, ha dimensioni più di fondo.
    Se possono ormai liberamente circolare le merci prodotte dagli umani, perché il veto dovrebbe essere posto ai produttori?

    BASTA con beceri concetti di "pseudo" nazionalismo, proprio quelli che nel corso degli ultimi 100 anni hanno provocato 100 milioni di morti solo in Europa ( solo per ricordare le due guerre più grandi)

    BASTA con le stragi in mare, CORRIDOI Umanitari.

    MAI PIU’ altre leggi e pratiche razziali. Pe toglierle, in Italia e in Europa, è stato pagato un grandissimo tributo di sangue.

    Kocis 

  • Di Kocis (---.---.---.37) 13 settembre 2013 23:20

    Gentile Rossi,
    la Camera ( il Parlamento tutto) riconquistato, dopo il violento bivacco dei fascisti, con il sacrificio di tanti italiani, non ha prezzo.
    Si rilegga la storia, e rifletta, prima di enunciare "soldo".

    Kocis

  • Di Kocis (---.---.---.155) 10 luglio 2013 20:57

    Il barcone, con tutte le facezie, è già affondato. E’ quello della sua rappresentazione politica ( Lega). Ormai condannata all’estinzione.
    Strano che lui non se ne sia ancora accorto. Eppure il botto è stato proprio forte.

  • Di Kocis (---.---.---.155) 10 luglio 2013 20:44

    Oggi, 10 luglio, bella giornata di sole in gran parte dell’Italia e dell’Europa.

    Non si segnalano fumi e odori di carne umana bruciata ( ....già dall’inizio del maggio 1945), provenienti dai camini dei tanti campi di sterminio allocati in tanti luoghi della nostra cara Europa, giusto per onorare la "razza eletta".

    Godiamoci questa bella libertà, di pensiero, di parola e di dissenso ( per cercare di rimuovere le contraddizioni in essere), regalataci dai tanti che si sacrificarono, per riconquistarla.
    Onoriamo e difendiamo la nostra Costituzione, i suoi valori e i suoi principi ( per allargare gli aspetti operativi), nata dalle macerie del nostro Paese e dall’orrido massacro scatenato che provocò la morte di oltre 50 milioni di persone, per riscattare gli orrori liberticidi consumati.

    Difendiamo sempre la Pace e la Vita, di tutte le forme, della nostra Gaia Terra.
    La guerra e la voracità dei pochi sono sempre in concreto "agguato".

  • Di Kocis (---.---.---.217) 27 giugno 2013 14:55

    Gentile Vinci,
    l
    la Sicilia tutta, a partire dalle sue principali città, nel corso di tanti anni è stata scarnificata, distrutta, vilipesa e mangiata, da una gigantesca banda affaristica-politica-mafiosa , di stampo locale, che si è accompagnata ad una vasta corte clientelare, (....altro che "Roma ladrona") che ha arricchito le proprie mense a danno della stragrande maggioranza dei siciliani.

    E lei, invece di additare il gigantesco danno, si meraviglia per le scarpe mancanti?

    Che ben vengano cento, mille Accorinti, a PIEDI SCALZI, giusto per schiaffeggiare i ladri e ladroni che hanno depredato l’isola e le ingenti risorse economiche destinate allo sviluppo e alla solidarietà sociale. 

    L’accostamento con Grillo non ha proprio nulla da vedere.

    Auguri per lei, sperando che non abbia mai maniera di sperimentare l’ebbrezza della "salita" su qualcosa, in difesa di qualche particolare necessità materiale, etica o sociale.