• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Tribuna Libera > Decreto Salvini - Sicurezza e Immigrazione... ci siamo!

Decreto Salvini - Sicurezza e Immigrazione... ci siamo!

Ebbene sì, il decreto Salvini è arrivato. Ed è proprio come previsto: tanto peggio, tanto meglio. Scrivevo, qui su Agoravox il 05 Settembre 18:

A rigor di logica, secondo le norme vigenti ed annunciate, i migranti possono:

  • diventare clandestini,
  • finire nelle periferie a 20 persone per stanza,
  • occupare abusivamente,
  • costruire baraccopoli,
  • lavorare in nero,
  • arrangiarsi con la microcriminalità,
  • finire nelle mani della criminalità organizzata,
  • preoccuparsi poco delle Forze dell’Ordine tanto sono insufficienti.

non possono: muoversi dall’Italia, sono bloccati qui.

Beh, il Decreto Salvini, questo Governo, supera ogni immaginazione: Scrive Salvini via twitter:

alle 12.38 Il consiglio dei ministri approva all’unanimità! Sono felice. Un passo in avanti per rendere l’Italia più sicura. Per combattere con più forza mafiosi e scafisti, per ridurre i costi di un’immigrazione esagerata, per espellere più velocemente delinquenti e finti profughi, per togliere la cittadinanza ai terroristi, per dare più poteri alle forze dell’ordine. Dalle parole ai fatti, io vado avanti!“.

Quello che scrive è esattamente l’opposto di quello che fa ed otterrà, per saperlo bisogna fare un breve riassunto e mettere in ordine le cose:

Nella Legge Bossi-Fini (189/2002)i, era inserito lo SPRAR ma anche la Protezione Umanitaria CON QUESTO DECRETO praticamente cancellati:

 https://www.unhcr.it/wp-content/uploads/2015/12/legge_bossi_fini.pdf

Ovviamente il veleno stava E RIMANE nell’impossibilità di chiedere un permesso di ricerca lavoro ed arrivare in Italia senza affidarsi a mafie e scafisti.

JPEG - 116.7 Kb
Articolo l’Arena 26.09.18

 Mafie/Scafisti 1 Italiani 0, ma tant’è.

Oggi, in pratica, si è smantellato anche lo SPRAR (Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati). Lo SPRAR (www.sprar.it) Ministero dell’Interno - ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani) era l’unico sistema e strumento in mano ai Comuni - Ai Sindaci - per regolare al meglio i richiedenti asilo.

Come funziona il sistema, in pratica: è in mano ai Comuni - ai Sindaci - che producono un progetto sottoposto alla Prefettura, di accoglienza, istruzione, vitto ed alloggio. Scelgono la Cooperativa Sociale che se ne occuperà, verificano e controllano direttamente i migranti, possono utilizzarli per lavori socialmente utili (possono anche i cittadini italiani, - non sono molti - tramite il sistema di volontariato comunale - qui quello del mio Comune)

https://www.comune.sommacampagna.vr.it/home/Aree-tematiche/Sociale_Scuola_Giovani/volontariato-comunale.html

Il Sindaco è gestore e responsabile morale, legale e dei finanziamenti ricevuti pari al 95% dei 35€/cd fino ad ora previsti (I Bilanci Comunali vanno alla corte dei Conti).

I richiedenti asilo affidati al sistema sono, al massimo, il 3xmille della popolazione del Comune ospitante e consentiva, lo ripeto.

  • di partecipare a progetti di accoglienza e inclusione insieme alle associazioni di volontariato nel Comune ospitante,
  • di interagire con mediatori, operatori sociali e insegnanti di italiano per stranieri,
  • di inserirsi legalmente e di lavorare nel nostro Paese.

Cosa cambia: negli SPRAR non ci saranno più richiedenti ma solo coloro che hanno già ottenuto la protezione e quindi già ottenuto un permesso di soggiorno - così è nel Decreto 

  • potranno far parte del sistema SPRAR soltanto i cittadini stranieri con protezione internazionale e i MSNA, minori stranieri non accompagnati;
  • i cittadini stranieri richiedenti asilo saranno accolti solo nei Cara, Centri di Accoglienza per Richiedenti Asilo, e non potranno più iscriversi all’anagrafe e quindi chiedere la residenza.

Ma è evidente e comunque succede sempre, che chi ha ottenuto il Permesso di Soggiorno vada a cercarsi un lavoro ed uno stipendio o salario e si sposti quanto prima. Di conseguenza il Sistema non funzionerà più. I migranti in attesa di accoglienza e permesso finiranno nei C.A.R.A.

Ma Salvini ha cambiato idea?: Leggo il 01/09/18 ilgiornale.it: Il ministro (Salvini): "Chiuderemo il Cara di Mineo e il centro a Bagnoli". In Veneto svuotato quello di Cona. Obiettivo ridurre i costi. https://www.agoravox.it/Il-Governo-M5s-Lega-e-i-migranti.html

Boh, non sembra tanto fermo nelle sue idee, li chiude poi li riapre: I CARA, questa sorta di parcheggi, sono assolutamente insufficienti, non producono nulla di buono, non costano meno, la gente cercherà di eclissarsi perché, ricordiamolo, i CARA non sono carceri ma sono peggio di campi profughi, i migranti possono tranquillamente uscire e rientrare. E diventano clandestini.

Clandestini 1 - Italiani 0

In compenso tutto questo finisce per favorire il sistema C.A.S., (Centri Accoglienza Straordinaria), la gallina dalle uova d’oro in mano a privati e assistenza un tanto al chilo.

Ma come funzionano praticamente?Accoglienza Straordinaria, è intuitivo, gestita dalla Prefettura: il privato che abbia un appartamento o una struttura ricettiva, può metterla a disposizione. A volte sono le stesse Cooperative a sollecitare i proprietari.

A fronte di affitti, abitazioni, qualche volta, al limite dell’abitabilità o strutture in crisi, accettano. FINE.  

Il tutto dovrebbe essere controllato dalla Prefettura, figuriamoci se ne ha gli strumenti.

Il Comune - il Sindaco - viene a sapere dell’arrivo dei migranti qualche giorno prima, non può fare nulla salvo interventi di Pubblica Sicurezza, in genere sulle abitazioni, che però devono essere accertati e provati, pena una denuncia. PUNTO. Che poi un Sindaco possa fare qualche cosa con 4 vigili urbani, fa anche ridere. I migranti sono praticamente abbandonati a se stessi e non viene fatto alcun tentativo di inclusione/ integrazione.

Questo sì che è business! Viene favorito anche il malaffare, poi succede come a Roma e tutti sembrano cadere dal pero!

MagnaMagna 1 - Cittadini 0

A Verona e nella provincia - provincia Forzista e Leghista sia chiaro - dove la propaganda e le manifestazioni di piazza contro i migranti sono arrivate alle TV nazionali, si sono accorti che il C.A.S. faceva solo danni ed i Sindaci non potevano metterci becco e così si cambia ed il 26.09,  L’Arena, principale giornale del veronese, pubblica un bell’articolo dal titolo:

"SPRAR, il decreto blocca 33 Sindaci <<Ora che facciamo?>> "ed altri due articoli intervista dai titoli:

"Dieci minori e l’integrazione funziona <<Questo è un sistema da incentivare>>" Sindaco di Bosco Chiesanuova, Comune turistico, e

"<<Presupposti sbagliati, basta far leva sulla paura>> " Sindaco di Fumane Mirco Frapporti.

Ebbene il cosiddetto decreto Salvini blocca 33 Comuni che avevano fatto richiesta di adesione, prodotto i progetti ed individuato i soggetti. Progetti presentati a Marzo e Aprile: visto come funzionano le cose in questo Paese, il decreto sarà certamente tramutato in legge ed i progetti nel .....

Casta 1 - Cittadini 0

(purtroppo la pagina non è online, allego una foto, gli articoli sono illeggibili ma i titoli sono chiari).

Ebbene sì, pur di strumentalizzare i migranti, che ci sono ed il buon Salvini non riesce nemmeno a rimandare indietro, si favoriscono speculazione, criminalità e se tutto va bene lavoro nero oltre a totale emarginazione.

Il sistema SPRAR funziona(va) era un sistema completamente trasparente, nei comuni piccoli, decentrati, a volte a rischio spopolamento, era un sistema ottimo. I Comuni Italiani sono 8000 io mi chiedo, oltre alla spietata disumanità, che per me è già frustante abbastanza, e alla strumentalizzazione partitica, quanti posti di lavoro perderemo, quanta economia locale poteva essere favorita ed invece ne soffrirà? (ok, a stare a sentire certa gente la povertà è stata eliminata per decreto, vedremo come si chiamerà da qui in avanti).

Questo Paese è in declino da tempo, adesso siamo arrivati anche alla soppressione della cultura italiana, il lascito più importante dei nostri padri.

Un Saluto

Es.

Commenti all'articolo

  • Di daria (---.---.---.94) 29 settembre 20:15

    Se i compagni dello scorso governo non avessero fatti sbarcare piu’ di mezzo milione di "accidentali naufraghi profughi da guerre mondiali", non saremmo a questo punto, compagno redattore.

    • Di Enzo Salvà (---.---.---.223) 29 settembre 23:44
      Enzo Salvà

      Non sono un compagno e non sono un redattore, solo un cittadino professionalmente preparato. Mi interessa la cultura italiana dell’accoglienza, della solidarietà, della carità, del lavoro dignitoso per tutti, non questa farsa del bisogno e dell’impossibilità (che è incapacità o peggio) di fare bene le cose.

      Gli slogan, i titoli di giornalini e giornaloni non mi impressionano, preferisco leggere e valutare i provvedimenti e le loro conseguenze.

      Apposta ho inserito un articolo de L’Arena, che parla di una Provincia italiana Leghista che – per bocca dei suoi Sindaci - si accorge, tardi, di avere sbagliato prima ed ora, tardi, si accorge della demagogia che ha coltivato e che questi provvedimenti sono chiari interventi – contro gli italiani – la loro sicurezza, tranquillità, fiducia. E crudeli.

      Tanti italiani dovrebbero, secondo me, togliersi la bandierina di partito che portano piantata in testa e guardare alla realtà delle cose. Se in futuro vorrà commentare e definirmi umanista o ambientalista, lo accetterò volentieri.

      A Lei ed a  Diogene vorrei dire che il “semplicismo” non ha mai portato fortuna anzi, nasconde sempre la strumentalizzazione dei problemi facendola sembrare “soluzione”: Come dice Phastidio “non ci sono soluzioni semplici a problemi complessi”. Se ci ragiona lo capisce….!

      Un Saluto

      Es.

  • Di Diogene (---.---.---.49) 29 settembre 22:12

    È solo colpa vostra. A mali estremi estremi rimedi. Ricordatevelo sempre! Adesso non venite a frignare che vi hanno rotto il giocattolo. Avete rotto così tanto le palle con la vostra accoglienza pelosa che ci siamo dovuti inventare Salvini. Speriamo sia sufficiente.

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.



    Pubblicità




    Pubblicità



    Palmares

    Pubblicità