• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

Gianleonardo Latini

Si occupa di comunicazione elettronica nell’ambito dell’arte e della società.
Ha iniziato ad occuparsi di arte e beni culturali negli anni ’80, collaborando con numerose testate giornalistiche (Metal Hurlant, Lotta Continua, Proposte, Gambero Rosso, Sandokàn, Orizzonti, Forma Urbis, Lazio Ieri e Oggi, Pagine della Dante), ma soprattutto con il manifesto e Next.
Nel 1992 ha curato la realizzazione del periodico Ecotipo-L’Evasione possibile.
Nel 2000 realizza il contenitore web Ex-art, attualmente in www.ex-art.it, nel 2004 idea e realizza con Claudia Patruno, il magazine RomaCultura.it www.romacultura.it.
Da alcuni anni cura, tra l’altro, per RomaCultura.it la rubrica Oltre l’Occidente (http://www.ex-art.it/magazine/oltre_occidente/oltre_occidente.html).
I Diritti Umani e la Solidarietà non sono i soli motivi per i quali cura le rubriche Mediterranea e Oltre l’Occidente, ma perché non siamo soli su questa Terra, mentre Percorsi Italiani evidenzia alcune delle numerose attività italiane nel Mondo e perché forse abbiamo ancora qualcosa da dire.
Ha insegnato tecniche pittoriche presso la Scuola di “Arti Ornamentali” del Comune di Roma, ha partecipato a diverse mostre.
Nel novembre 2001 ha collaborato all’organizzazione e alla redazione degli atti del Convegno Internazionale “Roma e le Culture” organizzato dalla Società Dante Alighieri a Roma
Le ultime iniziative che ha curato nel 2007 sono le mostre “Visioni dell’Umanità”, dedicata ai Diritti Umani, e “Gli artisti si incontrano”, coinvolgendo alcune istituzioni culturali straniere presenti a Roma.
Curatore e coautore di pubblicazioni ipertestuali, realizzate dalla Sovraintendenza Comunale e la società Hochfeiler, su colli di Roma. Pubblicato l’Esquilino.
Nel dicembre 1999 ha pubblicato ALTRIDINOI (Aletti editore), una breve raccolta di componimenti poetici. Oltre alla scrittura e alla pittura, si dedica alla fotografia.
È giornalista pubblicista dal 1989 e dal 2003 è membro dell’Aica (Association International of Art Critics), sezione italiana.
 
Siti web
RomaCultura  
Ex-art

Statistiche

  • Primo articolo martedì 07 Luglio 2010
  • Moderatore da venerdì 07 Luglio 2010
Articoli Da Articoli pubblicati Commenti pubblicati Commenti ricevuti
La registrazione 162 1 65
1 mese 3 0 0
5 giorni 1 0 1
Moderazione Da Articoli moderati Positivamente Negativamente
La registrazione 4 4 0
1 mese 0 0 0
5 giorni 0 0 0












Ultimi commenti

  • Di Gianleonardo Latini (---.---.---.211) 13 ottobre 2010 21:37
    Gianleonardo Latini

    Nell’articolo scrivo di sfruttati e sfruttatori e sicuramente le persone con auto di grossa cilindrata appartengono alla seconda categoria, quelli che taglieggiano. Spesso si incontrano due tipi di campi: quelli con auto e quelli con furgoni, quelli numerosi e quelli di piccole dimensioni. Due diverse tipologie alle quali si deve dare il giusto evidenza anche ai “nomadi” solitari o di pochissime persone che non hanno nulla se non quello che riescono a trasportare in uno zaino o in un trolley, se non in un carello da supermercato, e difficilmente hanno una carcassa di auto come giaciglio, spesso si devono accontentare di stendere un cartone sotto un cavalcavia o sotto l’albero di un giardino pubblico. Non c’è razzismo nell’evidenziare la presenza di auto di grossa cilindrata in campi nomadi, sono note le diverse inchieste su di alcune attività di famiglie come i Casamonica, ma loro hanno ville oltre che auto di lusso. Altri taglieggiano e traggono guadagno dalle sfortune altrui, lo scopo dell’articolo non era quello di alzare il dito sugli intrallazzatori e i violenti, ma riflettere sulla presenza di una moltitudine di invisibili che si muovono in gruppo o isolatamente, che sono fuggiti dai conflitti e dalla miseria o che nella miseria si trovano dopo aver perso il lavoro o magari la separazione dal consorte non gli permette di trovare un’abitazione.

    gianleonardo latini

TEMATICHE DELL'AUTORE

Tribuna Libera Mondo Attualità Cronaca

Pubblicità



Pubblicità



Palmares

Pubblicità