• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Tribuna Libera > Sapri, la risposta del Gruppo Senzatetto alle offerte della (...)

Sapri, la risposta del Gruppo Senzatetto alle offerte della Diocesi

Lettera del Gruppo Senzatetto Sapri al Vescovo della Diocesi di Teggiano-Policastro

All'attenzione del Vescovo di Teggiano-Policastro
S.E. Mons. Antonio De Luca

p.c. Caterina Guzzo - Giornalista TV 105
p.c. Mario Fortunato - Giornalista CittadinanzaAttiva Sapri

Gentili Interessati, Organi di Stampa, Istituzioni, Referenti, Parroci e via dicendo.

Chi si permette di vergare codeste righe è il gruppo dei senzatetto a cui si riferisce Mario Fortunato nei suoi pubblici appelli dei giorni scorsi e che "risiede" attualmente alla Stazione Ferroviaria/Parco di Piazza V. Veneto a Sapri.

Come anticipato dallo stesso siamo lavoratori - a ognuno il suo - che non certo per viva scelta, ma per circostanze più o meno avverse, si trova a occupare lo spazio di una panchina, di una sedia in sala d'attesa, di uno scorcio di lastricato o di pochi quadri di giroscale a calco d'un focolare. È buona norma che ad appello segua l'inno di coloro che all'azione, all'ascolto o alla presenza s'immolano e anche Sapri ne vien teatro in questi giorni.

Pronta è la replica - e ringraziamo - della Diocesi Teggiano-Policastro che ci informa della presenza di un "importante presidio, il Centro di Ascolto della Caritas diocesana di Teggiano-Policastro, attivo da dicembre 2015, presso i locali adiacenti la Chiesa di S. Croce in Via Nazionale a Sapri, disponibile alla presa in carico della problematica" (tratto dal sito online PYROS).

Per nostra sorpresa scopriamo che alla sede indicata non vi è traccia di un ufficio, di un referente quando anche responsabile, se non fosse per l'indigente che, bontà sua, vi ha trovato alloggio. Pur telefonando ai vari numeri esposti, lasciando messaggi in segreteria, non vi è modo di parlare con anima viva.

Altrettanto rapida giunge attenta la dichiarazione di Don Enzo Morabito - che pure ringraziamo - della Parrocchia San Giovanni Battista, anche sede del Centro Ascolto per Immigrati (a detta delle informazioni dallo stesso sito online), "di essere presenti in ogni caso e che pur mancando i fondi alla parrocchia, ai senzatetto offrono aiuti immediati" (tratto dal servizio TV 105). Quale meraviglia, sempre nostra, quando a richiederne cortesemente maggiori informazioni lo stesso Don Enzo sostiene di non saperne nulla, consapevole della realtà che lo scorcio di lastricato, unica accoglienza nelle notti da pioggie sgombre, è quello sotto le finestre delle sue stanze in quel d'una parrocchia di S.Giovanni Battista.

A scanso d'ogni tedio di coloro che or ci leggono ringraziamo anche il referente dello Sportello Caritas di Sapri, in apparenza già sfumato in quel vasto mare da lui scolpito e "del nulla" battezzato (tratto dal servizio TV 105).

Seppur avvezzi alle parole non è nostra creanza favorirle all'azione, compiuta e attuata, unica traccia d'un manifesto, tangibile ed evidente.

Seppur forte il desiderio di un tetto a trovar rifugio per noi che viviam nell'ombra, discreti e mai invadenti, non ci stiamo a essere utilizzati e ancor usati quale drappo per la propaganda mal riposta e inopportuna di qualsivoglia emissario di enti caduci e pur celesti.

Seppur stanchi e infreddoliti confidiamo a cuor aperto nella certezza che quello d'ora è solo un tempo di passaggio, un momento da attraversare - vuoi difficile in certi istanti - per tornare ad abitare un luogo a chiamarsi casa e abbandonare la panchina e il lastricato, la sedia e il giroscale che ad accoglierci han messo poco, senza inganno e pur condanna.

Ringraziamo per ogni contributo in tal senso agito, concreto e tangibile, e ci scusiamo per la franchezza nella presa di posizione in coda ai protagonisti di una pubblica dissertazione.

Cordiali saluti
Marco
Portavoce Gruppo Senzatetto Sapri
Cell. ***-*******

Foto: f_barca-instagram

Questo articolo è stato pubblicato qui

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.



    Pubblicità




    Pubblicità



    Palmares

    Pubblicità