• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Tribuna Libera > Moriremo democristiani?

Moriremo democristiani?

Dopo cinque anni di voluta ed ostentata distanza della politica, Papa Francesco dà due segnali di inversione di tendenza.

Uno attraverso il quotidiano cattolico Avvenire che apre il dibattito sull’impegno dei credenti in politica per il bene comune. Il secondo più corposo e pesante, in quanto espresso da Civiltà Cattolica, il quindicinale dei gesuiti (ordine religioso da cui proviene il Papa) che attacca il “populismo” (oggi identificabile nel M5S e Lega), dove si parla di “morte della fede”, illiberalismo, totalitarismo politico, ecc. ecc.

Credo che questa svolta vaticana sia stata originata da più di una esigenza. La più importante è l’ambizione di riportare l’identità religiosa, e quindi l’ideologia, in quella politica che da qualche anno se ne era liberata. Ma si nota chiaramente nel pesante attacco al populismo il timore che alcuni provvedimenti dei “populisti” al governo, come il “reddito di cittadinanza”, possano togliere molti poveri dal circuito delle elemosine e della rassegnazione ed ottenere da un governo laico ciò che 50 anni di cristiani al potere non avevano mai concretizzato.

C’è poi la questione della sentenza della Corte di Giustizia della Unione Europea che ha stabilito che lo Stato italiano deve recuperare l’Ici non pagata dalla Chiesa su immobili destinati ad attività commerciali, cliniche, scuole, alberghi. Appare chiaro che un novello partito cattolico sarebbe molto utile per ostacolare questa sentenza e anche fronteggiare la spinta “populista” alla eliminazione dell’8 per mille, che porta ogni anno oltre un miliardo di euro nelle casse vaticane. La via per una nuova Democrazia Cristiana è ufficialmente aperta. 

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.



    Pubblicità




    Pubblicità



    Palmares

    Pubblicità