• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Tribuna Libera > Caso Gregoretti | Perchè l’ex ministro dell’Interno deve essere processato e (...)

Caso Gregoretti | Perchè l’ex ministro dell’Interno deve essere processato e condannato

Sono una persona amica della nonviolenza, e da decenni partecipo del movimento che si batte per l’abolizione delle “istituzioni totali” che negano la dignità umana, per “liberarsi dalla necessità del carcere”, per una giustizia riparativa. 

di Peppe Sini

Così non auguro affatto all’ex-ministro del’Interno il carcere, ma credo sia giusto e necessario che sia processato e condannato per i crimini razzisti commessi, e che sia conseguentemente allontanato da tutti i pubblici uffici. Poi cessi di propagandare il razzismo e di promuovere la persecuzione di esseri umani innocenti, abbia una buona e lunga vita, rifletta sugli errori e gli orrori commessi, e si adoperi a porre rimedio per quanto possibile al male compiuto.

Scrivo queste righe perchè mi sembra che in questi giorni l’ex-ministro dell’Interno ed i suoi sodali e sostenitori stiano scandalosamente diffondendo una rappresentazione falsa della realtà; perchè mi sembra che incredibilmente tanta parte dell’opinione pubblica non solo non si indigni per una così grave mistificazione, ma anzi la subisca e – come in stato di narcosi o di ipnosi – la accetti; e perchè mi sembra che la quasi totalità delle forze democratiche e delle voci pubbliche ragionevoli assurdamente tacciano, col loro silenzio e la loro inerzia quasi avallando le menzogne propalate dalla propaganda razzista.

Così, da semplice “quidam de populo”, mi sembra doveroso prendere la parola per dire tre cose che mi sembrano vere ed evidenti.

La prima: nel caso della nave Gregoretti, come già in quello della nave Diciotti, come in altri casi ancora, non vi è dubbio che ritardando (ovvero addirittura cercando di impedire) l’approdo in salvo nel nostro paese dei naufraghi soccorsi in mare, sia stato commesso il reato di sequestro di persona.

La seconda: non vi è dubbio che questo reato sia stato commesso come parte di una più ampia azione volta a promuovere – e addirittura a imporre – l’omissione di soccorso dei naufraghi e la prosecuzione della persecuzione dei migranti in fuga da fame e guerre, in fuga da schiavitù e dittature, in fuga dai lager libici.

La terza: non vi è dubbio che la politica persecutoria contro i migranti e contro i soccorritori volontari che salvano vite umane nel Mediterraneo, politica persecutoria di cui i due scellerati “decreti sicurezza della razza” costituiscono l’inequivocabile esplicitazione, sia stata una politica razzista, violatrice del diritto internazionale ed incostituzionale; sia stata una politica violatrice di diritti umani fondamentali; sia stata una politica che costituiva un flagrante crimine contro l’ordinamento costituzionale della Repubblica italiana e contro l’umanità.

Il governo del 2018-2019 di cui l’ex-ministro dell’Interno si presentava ed era percepito come il vero capo ha commesso abominevoli crimini razzisti, abominevoli crimini contro l’umanità.

La sua azione ha cercato di impedire che i naufraghi venissero soccorsi, così condannandoli a morire nel Mediterraneo; la sua azione ha cercato di impedire che i sopravvissuto dei lager libici potessero giungere in salvo in Italia; la sua azione ha violato il primo dovere di ogni civile istituto: il dovere di salvare le vite, il dovere di soccorrere, accogliere ed assistere i naufraghi, il dovere di salvare e aiutare i perseguitati; la sua azione ha avuto effetti criminali e criminogeni, ha promosso e imposto persecuzioni razziste; la sua azione ha violato il diritto internazionale, le leggi ordinarie del nostro paese e la stessa Costituzione della Repubblica italiana.
Di tutto ciò quel governo deve rispondere nelle aule di giustizia ai sensi delle leggi del nostro paese.

L’Italia è una repubblica democratica.

Il razzismo è un crimine contro l’umanità.
Salvare le vite è il primo dovere.

Questo articolo è stato pubblicato qui

Commenti all'articolo

  • Di Fate schifo (---.---.---.54) 15 febbraio 22:11

    Lo sbarco? Prima ricollocarli". Un video ora sbugiarda Conte

    di Francesco Curridori 12 Febbraio 2020 - 22:49

    Nel giorno in cui il Senato ha votato per concedere l’autorizzazione a procedere nei confronti di Matteo Salvini, è spuntato un video in cui il premier Giuseppe Conte ammetteva che le scelte prese furono condivise da tutto il governo

    Il premier Giuseppe Conte sbugiarda se stesso. Nel giorno in cui il Senato ha votato per concedere l’autorizzazione a procedere nei confronti di Matteo Salvini sul caso Gregoretti, è spuntato un video in cui il presidente del Consiglio ammetteva che le scelte prese in merito furono condivise da tutto il governo gialloverde.

    Nel filmato, pubblicato su Facebook dal leader della Lega, si vede il premier che, interrogato sul tema nel corso di una conferenza stampa, risponde senza troppi indugi: “Per quanto riguarda la nave Gregoretti sto facendo fare una verifica per quanto riguarda le e-mail. Sicuramente dal primo riscontro c’è stato un coinvolgimento della presidenza come è sempre avvenuto per la ricollocazione”. E poi aggiunge: “Per quanto riguarda la nave Gregoretti sto facendo fare una verifica per quanto riguarda le e-mail. Sicuramente dal primo riscontro c’è stato un coinvolgimento della presidenza come è sempre avvenuto per la ricollocazione”.

    Frasi inequivocabili, come sottolinea lo stesso Salvini nel suo post: “Prima si devono ricollocare gli immigrati a bordo delle navi, e POI consentire lo sbarco”. E ancora:“Parola dell’ex avvocato del popolo, quello che dice di non essere coinvolto nel caso Gregoretti...Penso che in quel Tribunale qualcuno sarà chiamato a rispondere di quello che ha fatto e di quello che non ha fatto”.Salvini, infatti, anche stamane davanti ai cronisti presenti a Palazzo Madama, ha ribadito: "Io non scappo”. Ma non solo. Il ‘Capitano’ ha anche voluto mettere in evidenza la diversità antropologica e culturale che lo distingue dai suoi avversari e ha detto: “Io mai nella vita chiederò che siano i giudici a giudicare Conte, Zingaretti o Di Maio. Il giudizio che conta è quello del popolo", ha aggiunto Salvini che sui social ha contestato l’assenza dei membri del governo. “Vogliono mandare a processo Salvini, non hanno il coraggio di presentarsi in Aula", ha scritto pubblicando una foto dei banchi vuoti. Intervistato a Radio Radio, invece, l’ex ministro dell’Interno ha rilanciato: "Tutti quelli con cui abbiamo sempre condiviso queste scelte, oggi si sono dileguati, non erano in Aula. Non c’erano Conte, Di Maio, Bonafede... L’onore e la dignità non si comprano al supermercato".

    Commenti

    cabiria11 13 Feb Quand’anche Conte fosse colpevole, Salvini non diventerebbe innocente

    buonaparte 13 Feb MA RICOLLOCARLI COSA? VA MANTENUTA LA CIVILTà IN QUESTO PAESE-IN UN PAESE SI ENTRA CON I PERMESSI ED I DOCUMENTI NON TRASPORTATI DA SCHIAVISTI CHE FINGONO NAUFRAGI PER POTER RICORRE ALLE LEGGI DEL SALVATAGGIO IN MARE-PER I GIUDICI SPAGNOLI SONO TRAGHETTAMENTI CONCORDATI DOVE TRAFFICANTI,ONG E UMANITARY PHONE E COOPERATIVE FANNO PARTE DI UNA OLIATA ORGANIZZAZIONE CHE PER SVOLGERE IL LORO COMPITO HANNO L’APPOGGIO DEI GIUDICI ROSSI ITALIANI-QUELLI SPAGNOLI ,FRANCESI E TEDESCHI LA PENSANO DIVERSAMENTE-TUTTO QUESTO VERGOGNOSO TRAFFICO SI BASA SUI 35 EURO PER MAGGIORI ED I 91 PER MINORI E DONNE INCINTA AL GIORNO-CE PAPPA PER TUTTI-INTANTO PAGANO GLI STUPIDI DI ITALIANI A 480 EURO AL MESE DI PENSIONE-OGGI NE SONO ARRIVATI ALTRI 200 DA UNA ONG SPAGNOLA CHE NON PUO PORTARLI IN SPAGNA PERCHè PAGHEREBBERO 1 ML DI EURO E GALERA-QUESTI CI COSTERANNO 10 ML DI EURO PER IL COMPLETO CICLO INVENTATO DALLA SINISTRA PER FAR FARE SOLDI ALLE COOP-SOLO 5 ML DI EURO PER LA MOBILI DEI DISABILI IN CARROZZINA

    Duka 13 Feb Governati da brutta gente che fa della falsità l’arma migliore. Ma ciò che più fa inca..re è la loro busta paga da 20.000 euro/mese + benefit

    02121940 13 Feb Tutto il Governo era d’accordo, però adesso ad essere colpevole c’è il solo Salvini. Un governo “sinistro”, di incapaci, che deve andare a casa. Ci aspettiamo che l’emerito Presidente della Repubblica intervenga e chiami il Popolo a nuove elezioni. Democrazia = Governo del Popolo, di cui il Presidente è l’unico interprete sovrano, a ciò accreditato dalla Costituzione.

    ammazzalupi 13 Feb Una volta si diceva: "Hai la facciacomeilkulo" - ORA si potrà ben dire: "Hai la faccia come l’avvocato del popolo".

    ciccio_ne 13 Feb Il governo più viscido di sempre. Un governo che conforta le tesi lombrosiane

    Duka 13 Feb Probabile risposta: "si ma.... non si intendeva questo" oppure " avremmo agito così solo se...." ecc. questo è il nostro capo dell’esecutivo.

    Scorpion_19 13 Feb Ormai siamo alle comiche..... Povera Italia

    hectorre 13 Feb lo sanno tutti che è andata così!!....sarà un boomerang per i grullini e i pidioti, ieri una delle pagine più tristi di questa sgangherata democrazia!!..ascoltatevi l’intervento della senatrice Bongiorno....il magistrato che ha già chiesto l’archiviazione cosa farà???...di logica quel che aveva già suggerito!!!....a meno che non intervenga qualche pressione politica per eliminare Salvini!!!....meditate idi0ti sinistri, meditate....

    Arnyarny 13 Feb Cosa ci si può aspettare da un fallito che non è in grado nemmeno di fare l avvocato di paese Ricordiamoci incalliti in Italia sono sempre al potere.

    tremendo2 13 Feb osservate bene la faccia di Conte e accoliti, oppure quella delle sardine. Con il loro sorrisetto sembrano dire: "voi non ve ne accorgete, ma vi abbiamo fregato per bene. Abbiamo fatto proprio un bel lavoro"

    electric 13 Feb È fuori discussione che sul caso Gregoretti è coinvolto TUTTO il governo, Conte e i 5s. Se i giudici sinistri pensavano di agire contro Salvini così come hanno fatto contro Craxi e contro Berlusconi, allora hanno sbagliato di brutto. Il processo sarà un boomerang che si ritorcera’ contro di loro e contro l’ attuale sgoverno. Inoltre si spera che questo episodio insensato ponga finalmente fine allo strapotere dei giudici, i quali non sono altro che semplici impiegati statali, strapagati tra l’altro. Loro credono di essere dio in terra, sono solo gonfi di boria e di presunzione

    VittorioMar 13 Feb ..E’ da considerarlo COMPLICE e CORREO.....

    Spiderman59 13 Feb Non ci sta da meravigliarsi, questo personaggetto di fantozziana memoria, pur di non perdere poltrona, alla quale ha steso tre strati di collante, compie giravolte tipo acrobata circense.

    aldoroma 13 Feb Complimenti

    Pigi 13 Feb Comunque vada a finire il processo, questa vicenda demenziale è un danno incommensurabile per l’Italia. Salvini è quello che ne esce meglio, perché la magistratura ha dimostrato a tutto il mondo l’inaffidabilità e lo squilibrio che porta qualunque azienda a stare ben lontano da noi. Il governo, poi, non lo calcola nessuno, perché la maggioranza è antidemocratica e quindi priva del consenso necessario. Risultato prevedibile: PIL meno due per cento.

    gianf54 13 Feb Un governicchio di pagliacci. E sono ancora lì per terminare di distruggere questa italietta allo sbando!

    siredicorinto 13 Feb Benissimo, allora tutti a processo e nessuno escluso. Una riflessione pero’, siamo sicuri che a difendere i nostri confini si commette reato? Se cosi’ fosse, a che serve avere il passaporto?

    Iacobellig 13 Feb Buffone traditore incompetente incapace improvvisatore, tutto per la poltrona! Che schifo! Vai via!

    MiSunChi 13 Feb Solo per la cronaca: può essere giusto ricordare che i migranti della Gregoretti sono stati ricollocati il 20 dicembre 2019, dopo circa cinque mesi dai fatti e – guarda caso! – dopo che si profilavano i tempi della sua messa in accusa. Prova che la gestione dei ricollocamenti, della quale si vanta Giuseppinocchio, è stata un flop.

    Gilgamesh1000 13 Feb La responsabilità maggiore è del pm che ha voluto riesumare una pratica archiviata dai giudici.

    Cosean 12 Feb Difatti Salvini non pensava a ricollocarli ma farli rimanere al largo! Come difatti è accaduto. Cacchio scrivete? Testimoniate contro Salvini?

    GeoGio 12 Feb pinocchio pinocchio...

    Brutio63 12 Feb Non si può e non si deve cedere al sottomettere le scelte politiche alla magistratura, è la fine della democrazia rappresentativa. Il ministro dell’interno ha compiuto scelte politiche che si possono condividere o meno ma devono rimanere nell’ambito politico, parlamentare ed elettorale e non giudiziario come purtroppo scelleratamente, e per miope insulso calcolo di corto respiro, la sinistra italiana legata sta facendo già dal 1992 quando le procure hanno provato a spianare la strada alla “gioiosa macchina da guerra” dell’ex PCI rimasto illeso da tangentopoli a cura di un PM poi eletto senatore al Mugello rosso! Salvini va criticato e combattuto politicamente invece lo si vuole abbattere per via giudiziaria, ma questa non è democrazia!

    Divoll 12 Feb Con questo processo, il PD si e’ dato la zappa sui piedi alla grande.

    DRAGONI 12 Feb inaffidabile e bugiardo Giuseppi!!

    pulicit 12 Feb Come facciamo a fidarsi di questo tizio? Sembra una marionetta.Regards

    WmatteoSalvini 12 Feb Pensavamo che quelli del PD fossero il peggio ma a confronto dei M5S sono dei patrioti !

    WmatteoSalvini 12 Feb Grande capitano! Che vigliacchi e vili..i M5S sono una cosa incredibile.la summa dei falsi, vigliacchi e traditori e infatti il popolo lo ha capito e stanno scomparendo !

    claudioarmc 12 Feb BUFFONE Quintus_Sertorius

    12 Feb Anche oggi la popolazione straniera in Italia è aumentata di almeno 875 unità, mentre gli italiani sono calati di almeno 273. La differenza numerica tra italiani e non italiani si riduce di almeno 419.020 ogni anno. I piddoleghisti stanno stendendo una cortina fumogena sul genocidio in corso inscenando la commedia dell’inimicizia e mantenendo un silenzio omertoso. Nauseante.

    Arminius 12 Feb Una manica di cialtroni della peggior specie. Questo assurdo paese ha il destino ormai segnato: una guerra civile oppure una morte fredda di rassegnazione. Dall’interno non si può più cambiare nulla.

    d’annunzianof 12 Feb E` UN PAESE NORMALE QUESTO?! E` UNA ’DEMOCRAZIA’ NORMALE QUESTA?! E` NORMALE CHE IN UN PAESE ’DEMOCRATICO’ LA MAGISTRATURA VADA CONTRO GL’INTERESSI DEL PAESE E CONTRO GL’INTERESSI DEI CITTADINI IMPONENDO LA LORO IDEOLOGIA??! E’ NORMALE CHE UNA MAGISTRATURA IDEOLOGIZZATA STIA SEMPRE DALLA PARTE DEI CRIMINALI??! E’ NORMALE CHE QUASI IL DIECI(10)% DEI MAGISTRATI IN ITALIA SIA, COME MINIMO, ’INCOMPETENTE’??! VI SEMBRA NORMALE TUTTO QUESTO??!

    Quintus_Sertorius 12 Feb Anche oggi la popolazione straniera in Italia è aumentata di almeno 2.625 unità, mentre gli italiani sono calati di almeno 821. La differenza numerica tra italiani e non italiani si riduce di almeno 1.257.790 ogni anno. I piddoleghisti stanno stendendo una cortina fumogena sul genocidio in corso inscenando la commedia dell’inimicizia e mantenendo un silenzio omertoso. Nauseante.

    Antonio Chichierchia 12 Feb Avevate dubbi? L’eco del successo veniva sfruttato anche dal Governo.

    Altoviti 12 Feb Questi politici pidini non si possono reggere, sono peggio della peste. Buon Dio abbi pietà del povero popolo italiano che deve sopportare questi usurpatori poltronari… Pietà!

Lasciare un commento

Per commentare registrati al sito in alto a destra di questa pagina

Se non sei registrato puoi farlo qui


Sostieni la Fondazione AgoraVox


Pubblicità




Pubblicità



Palmares

Pubblicità