• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

raffaele basile

raffaele basile

 Mi occupo di comunicazione - possibilmente senza “binari” ai lati della tastiera - accanto all'attività principale di magistrato onorario. Collaboro con le redazioni di vari quotidiani e periodici online.
Curo la rubrica " L' esperto risponde" sul quotidiano online “InfoOggi
http://www.infooggi.it/categoria/le...
Do inoltre volentieri il mio contributo ai variegati contenuti dela blogosfera, in particolare come responsabile del blog "Socialtrekking"
 http://www.socialtrekking.it/.
Sono spesso "ospite" nelle varie rubriche del giornale partecipativo online Agoravox www.agoravox.it.
E-mail di contatto: raffaelebsl@gmail.com

Statistiche

  • Primo articolo sabato 12 Dicembre 2012
  • Moderatore da giovedì 12 Dicembre 2012
Articoli Da Articoli pubblicati Commenti pubblicati Commenti ricevuti
La registrazione 8 3 7
1 mese 0 0 0
5 giorni 0 0 0
Moderazione Da Articoli moderati Positivamente Negativamente
La registrazione 16 15 1
1 mese 0 0 0
5 giorni 0 0 0










Ultimi commenti

  • Di raffaele basile (---.---.---.153) 28 dicembre 2012 11:27
    raffaele basile

    Non appartengo a Movimenti politici, ma guardo con simpatia quelli che si ispirano a principi che si basino su di una "acrescita" o "decrescita" ...felice... dell’economia. 

  • Di raffaele basile (---.---.---.87) 21 dicembre 2012 17:53
    raffaele basile

    Piena condivisione per il contenuto dell’articolo.


    Sono un "giurista" per formazione e professione, ma non si può certo semplicisticamente liquidare il caso in questione come una pura questione di leggi e giurisprudenza. Troppo comodo. Io mi rifiuto di farlo, anche se con la legge convivo quotidianamente.

    Anche a me, piuttosto, è venuto in mente quanto accaduto per il "Cermis".In quell’occasione, lo stato forte erano gli USA, e noi il debole. Vuoi mettere invece adesso, che lo stato "forte " siamo noi, contro quegli straccioni dell’India? Una volta tanto, si potrebbe anche vincere facile. Perché perdere una simile occasione per dare un po’ di lustro alla nostra malconcia reputazione internazionale? 

    Tutti allora a fare il tifo per gli eroici combattenti, che in fondo hanno fatto il proprio dovere limitandosi a far fuori solo qualche inutile pescatore levantino.

    Evviva evviva, stanno tornando a casa!
  • Di raffaele basile (---.---.---.48) 13 dicembre 2012 13:21
    raffaele basile

    ..."qualora dovessero fallire questo espediente"...qualcos’altro con cui terrorizzare la gente la si troverebbe, poco ma sicuro. Magari una sana spruzzata di "meteo-terrorismo" qua e là nei vari tg! "Ricordati che farà un freddo cane"; "Ricordati che una bomba d’acqua potrebbe finirti tra capo e collo"; "Ricordati che ci si squaglierà dal caldo". In fondo, per "spaventare" l’audience non occorre certo l’abile regia di un Dario Argento...


Pubblicità



Pubblicità



Palmares

Pubblicità