• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Attualità > Cultura > Iraq, Argentina, Venezuela, Sudan: da Lodi uno sguardo consapevole sul (...)

Iraq, Argentina, Venezuela, Sudan: da Lodi uno sguardo consapevole sul mondo

L’ottava edizione del Festival della Fotografia Etica di Lodi. 

Quattro weekend, cinque sezioni, 34 mostre ufficiali e 46 “Off”, più di 50 incontri e 20 fotografi attesi. Sono i numeri dell’ottava edizione del Festival della Fotografia Etica di Lodi promosso dal Gruppo Fotografico Progetto Immagine per i fine settimana dal 7 al 29 ottobre.

Una rassegna per guardare con occhi consapevoli il mondo e per “viaggiare” con lo sguardo nell’umanità verace presente negli angoli più remoti del Globo, dal Mediterraneo all’Africa, dal Sud America all’Europa dell’Est e all’Asia. Le tematiche, come di consueto, sono variegate e unite da narrazioni su questioni sociali, ambientali ed etiche.

conflitti sono rappresentati da Emanuele Satolli con la documentazione della battaglia di Mosulle crisi umanitarie con gli scatti di Fabio Bucciarelli dell’epidemia di colera in Sud Sudan, la violazione dei diritti civili e politici dalle immagini di Giancarlo Ceraudo sulla dittatura e i “voli della morte” in Argentina o da quelli di Oscar Castillo sulla repressione attuata da Nicolas Maduro in Venzuela. L’attualità è rappresentata dalle riprese di Mark Peterson sulla marcia a Charlottesville dei suprematisti bianchi dello scorso Agosto o da quelle di Alessio Cupelli sulla diaspora dei migranti. Il disagio sociale è illustrato dagli adolescenti che soffrono di disturbi alimentari di Federica Sasso, mentre nello Spazio ONG si volge uno sguardo a temi come l’accesso all’acqua, al progetto per bonificare i villaggi cambogiani dalle mine anti-uomo o sulle cause che stanno portando all’estinzione della Caretta Caretta nel Mediterraneo. 

Da non perdere sono il reportage di Daniel Berehulak sulla brutale campagna contro la droga del presidente Rodrigo Duterte nelle Filippine e la mostra del collettivo Noor, “luce” in arabo, a documentare disordini civili e politici, questioni ambientali, guerra, carestie e disastri naturali in tutto il mondo. A Lodi c’è spazio pure alla speranza con le foto di Mads Nissen sul percorso di pacificazione in Colombia o con quelle di Raffaele Petralla sui Mari, popolazione di origini finlandesi che vive in Russia in un rapporto simbiotico con la natura.

Le esposizioni di interesse le potete scoprire qui.

Il circuito Festival Off e gli incontri

Ad ampliare la panoramica sul mondo sono le immagini del circuito del Festival Off esposte nei locali di bar, trattorie, teatri, musei e altri luoghi di incontro cittadini. Ricco è pure il programma di incontri, a cominciare da quello inaugurale (sabato 7, ore 10.30, Palazzo Provincia) con la curatrice Cecilia Pratizzoli a presentare i vincitori del Premio Voglino 2016: Federica Sasso, Karin El Maktafi, Raffaele Petralla e Ylenia Bruzzese. Della prima giornata segnaliamo le visite guidate con il fotografo Fabio Bucciarelli alla sua “Il costo devastante della crisi umanitaria in Sud Sudan: carestia e scoppio del colera” (ore 11.30), con Oscar Castillo a “La nostra guerra – il nostro dolore, violenza in Venezuela” (ore 15) e conGiorgio Bianchi a “Storie della regione del Donbass – Spartaco e Liza” (ore 16.30). Per gli altri incontri vi rimandiamo all’apposita sezione del sito.

Festival della Fotografia Etica – VIII edizione

Dove: Lodi, sedi varie

Quando: 7-8 / 14-15/ 21-22 / 28-29 ottobre 2017

Orari: dalle 9.30 alle 20

Ingresso mostre Festival: 12 euro (ridotto 9 euro) da acquistare inPiazza del Broletto. Le mostra Spazio ONG sono a ingresso libero. Gratuito per disabili, bambini under 12 e Amici del Festival

Ingresso OFF – Fuori Festival: gratuito

Sitowww.festivaldellafotografiaetica.it

Informazioni: Gruppo Fotografico Progetto Immagine – info@festivaldellafotografiaetica.it

Questo articolo è stato pubblicato qui

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.



    Pubblicità




    Pubblicità



    Palmares

    Pubblicità