• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

Paolo Praolini

Paolo Praolini

Analista del nostro tempo. Conoscere il mondo ed imparare dalla gente che lo vive è la mia passione.

Statistiche

  • Primo articolo domenica 07 Luglio 2008
  • Moderatore da giovedì 07 Luglio 2008
Articoli Da Articoli pubblicati Commenti pubblicati Commenti ricevuti
La registrazione 117 216 246
1 mese 0 0 0
5 giorni 0 0 0
Moderazione Da Articoli moderati Positivamente Negativamente
La registrazione 387 374 0
1 mese 0 0 0
5 giorni 0 0 0












Ultimi commenti

  • Di Paolo Praolini (---.---.---.153) 27 marzo 2009 20:17
    Paolo Praolini

    Non è una novità che in Italia ci siano troppi censori a controllare i media nazionali.

  • Di Paolo Praolini (---.---.---.153) 27 marzo 2009 20:13
    Paolo Praolini

    Non sono d’accordo sulla ipotesi di Ingroia.
    D’altronde gli italiani si dividono in due fasce, quelli ben informati sugli accadimenti di Mafia e quelli che dipendono dall’informazione generalista dei media nazionali quindi disinformati.
    Allora lo stravolgimento portato da Saviano nei confronti della disinformazione mediatica è un pugno allo stomaco per i meno informati, ma che colpisce nel segno e scuote profondamente.
    Allora dire che l’opera di Saviano portata davanti agli occhi di tutti, possa distogliere l’ascoltatore dal farsi artefice/attore in prima persona della lotta alla legalità mi sembra esagerato.
    Anzi la crudezza e la profondità dei suoi interventi generano quel germe che dentro di noi in molti casi cresce, germoglia e può portare ad una metamorfosi.
    E di questo ne sono molto convinto perchè l’ho vissuto in prima persona.
    Il troppo in questi casi non può far male, anche perchè il pendolo di Focault che fa decidere se divenire artefice o disinteressarsi di una buona causa è il sentimento e l’ardore che covano dentro di noi.
    Serve solo risvegliarli poi viene tutto da sè.


  • Di Paolo Praolini (---.---.---.153) 27 marzo 2009 18:48
    Paolo Praolini

    Costui del gruppo dei ’celoduristi’ non ha mai nascosto la sua natura ’squadrista’ di estrema destra.
    Adesso in questo video ha mostrato e svelato anche il suo imperscrutabile agire nascosto atto alla sommossa ed alla sobilllazione di forze nazi-fasciste, i cui tormenti non si sono mai sopiti.
    Obiettivo tormentare o addirittura rovesciare i regimi democratici.
    Doppio-giochista, da una parte parlamentare e rappresentante del popolo e della nazione con incarichi istituzionali di rilievo e dall’altro sobillatore e rivoluzionario oltranzista.
    E’ mai possibile ciò in una nazione libera e democratica? Qualcosa non torna.
    E’ giunta l’ora che i dirigenti del PDL e della Lega assmano le giuste posizioni, anche in prossimità della prossima scadenza elettorale.

  • Di Paolo Praolini (---.---.---.153) 26 marzo 2009 20:24
    Paolo Praolini

    @ Ciro: mi dispiace ma il silenzio in questi ambienti è solo complice dei misfatti e di chi li compie.

    Se vogliamo far rifiorire il nostro amato Paese, dobbiamo diffondere queste emozioni, perchè quello che racconta Saviano è intriso di un vissuto carnario, di sentimento, di sopportazione, di sacrificio, il suo sacrificio per il nostro Paese. Ed in troppi non riescono ancora a riconoscerlo.
    Addirittura a Parigi in Francia lontani migliaia di chilometri a Novembre hanno ricordato con una grande manifestazione questo personaggio, nelle principali testate giornalistiche europee lo riportano in prima pagina, tranne che in Italia.
    Qualche dubbio mi viene!
    Allora dobbiamo tutti proteggerlo ed aiutare a mantenerlo sulla cresta dell’onda per ’sfruttare’ la sua imparagonabile bravura comunicativa che perfora qualsiasi barriera a tal punto che ascoltarlo ti fa rimanere incollato allo schermo con le lancette dell’orologio che continuano a girare e non te ne accorgi.
    Bravo Roberto continua così se ami questo Paese.

  • Di Paolo Praolini (---.---.---.153) 25 marzo 2009 19:06
    Paolo Praolini

    Grazie Ambra,
    un bel servizio che apre gli orizzonti ad AV sul mondo della moda ancora inesplorato per noi.
    Aspettiamo il prossimo.

TEMATICHE DELL'AUTORE

Tribuna Libera Politica Mondo Società Cronaca

Pubblicità



Pubblicità



Palmares

Pubblicità