• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Tribuna Libera > Ripresa economica?

Ripresa economica?

JPEG - 730.6 Kb

Continuano a dirci che c’è la ripresa, ma dal punto di vista economico l'Italia non sta affatto meglio di prima, anzi arretra.

Innanzi tutto siamo più "poveri" rispetto a dieci anni fa e poi, se è vero che nell'ultimo anno qualche minimo progresso c'è stato, (perché il mondo è in ripresa e trascina un po' anche l'Italia, grazie anche alla montagna di euro messa in circolazione da Draghi) è anche vero che noi arretriamo sia rispetto al resto d'Europa sia rispetto alla maggior parte dei paesi del mondo.

Quel che conta, infatti, è la velocità del progresso e il confronto con gli altri paesi. La ricchezza, come tutte le grandezze, è un fatto relativo, noi ci sentiamo ricchi (o poveri) sulla base di un confronto con la situazione di chi ci circonda. .

In Europa, e nel mondo, pare che la ripresa si sia affermata, di conseguenza è chiaro che un po' ne beneficiamo anche noi, ma non ci possono essere dubbi sul fatto che noi cresciamo MOLTO più lentamente e quindi, rispetto al resto del mondo, diventiamo e ci sentiamo più "poveri".

Il mondo cresce, in media, ad un tasso del 3,5%%, la Cina del 7%, l'india del 7% il Vietnam del 5%.

Ma anche la Spagna cresce del 3%, l'Irlanda addirittura del 4%,la Polonia del 3,5%, la Romania del 5%, l'Austria del 2,6%, la Germania, l'Inghilterra e il Canada del 2-2.5% così come il resto d'Europa.

Noi cresceremo (forse) dell'1,3-1.5% per quest'anno, ed ancora meno (1%) nel 2018. Questo lo dice il Fondo Monetario Internazionale (vedi foto allegata, la linea rossa verticale è una aggiunta di chi scrive per verificare meglio la posizione dell'Italia in confronto agli altri stati) In sostanza arretriamo. del resto con l'1-1,5% di crescita è impensabile che si crei nuova occupazione "vera".

Dieci anni fa eravamo la 5° potenza economica, nel 2050 qualcuno prevede (se andiamo di questo passo) che saremo intorno al 20° posto.

Per capirci meglio: fra trenta o quarant'anni, se andiamo avanti di questo passo, gli italiani saranno più poveri dei cinesi o dei vietnamiti.

L'Italia ha un reddito medio di 27mila euro, tre volte quello della Romania, che è circa 9mila. Ma se l'Italia continuasse a crescere intorno all'1-1.5% e la Romania al 5%... conti alla mano fra 30 anni il pil pro-capite dei rumeni sarebbe più alto di quello degli italiani. Stesso discorso per la Cina, saremo più poveri dei cinesi.

Se questo è progresso...

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.



    Pubblicità




    Pubblicità



    Palmares

    Pubblicità