• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Tribuna Libera > Onu: "Allarme razzismo in Italia". I limiti e le ragioni

Onu: "Allarme razzismo in Italia". I limiti e le ragioni

L'allarme dell'ONU, per l'incremento in Italia di fenomeni razzisti, è giusto ma incompleto. Gli spari, le aggressioni, le minacce contro gli immigrati sono sotto gli occhi di tutti e aumentano a vista d'occhio. La politica del governo contro gli immigrati è evidente, gli ostacoli alle operazioni di salvataggio delle ONG, il sequestro di 176 immigrati, i continui interventi del ministro degli interni non possono essere negati.

Ma l'Onu non è, e non può essere solo il termometro di una situazione nei vari paesi.

Un organismo come l'ONU, dovrebbe andare al di là del fattore epidermico dei singoli i episodi, nei vari paesi del mondo.

L'ONU dovrebbe indagare le cause le ragioni di questo incremento del razzismo che non sono riferibili solo alle scorie razziste, ancora presenti nel nostro paese, e lottare contro ogni preconcetto e presunzione di potere risolvere il problema immigrazione, con politiche autonome dei singoli stati.

Non esiste un'unica ricetta o soluzioni cavalcate sull'onda di singoli episodi.

Dovrebbe fare una valutazione del problema in un'ottica transnazionale, anzi continentale, per promuovere una politica collaborativa tra gli stati e continenti, tra l’Europa e l’Africa ad esempio.

E questo è un primo punto.

Un secondo punto riguarda il rapporto tra razzismo e gestione iperliberista di una globalizzazione diseguale.

“La fabbrica del razzismo” è la centralità del denaro, che si è tradotta nella finanziarizzazione dell'economia reale, della politica, ed in Europa nella sovranità del credito.

Questi fattori hanno “spersonalizzato” i rapporti sociali e politici .

 

Hanno creat un sistema in cui i dipendenti sono dei numeri, gli elettori dei voti.

In tale sistema ha germogliato il razzismo, che è l'incapacità di riconoscere negli altri una persona.

 

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.



    Pubblicità




    Pubblicità



    Palmares

    Pubblicità