• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Attualità > Società > "Minori senza dignità" per dar loro dignità

"Minori senza dignità" per dar loro dignità

Diamo una mano a questo lodevole progetto, ma soprattutto a tutti quei bambini di serie B e senza dignità.

Carissimi amici, vi chiedo un attimo di attenzione!

Sono anni, per chi mi conosce da tempo, che nel mio piccolo lotto per i soprusi, violenze, pedofilia, ingiustizie, sui minori. Anche il mio blog, si chiama: BambinidiserieB, un nome scelto non a caso ma esperienza vissuta sulla mia pelle con una bambina in affido.

Su Facebook, ho avuto modo di conoscere il sig. Ivano (minori senza dignità) e approfondire la conoscenza con Cosmo de La Fluenta che da sempre lotta contro le ingiustizie di un certo "sistema".

Questa mattina, hanno parlato di un loro progetto che a me sembra ottimo ed è per questo che secondo me, merita condivisione, diffusione e unirci tutti per amore dei bambini. Cosa ne dite, me la date una mano?

Questa è la lettera scritta su Famiglia futura da Cosmo de La Fluente.

Diamo una mano a questo lodevole progetto, ma soprattutto a tutti quei bambini di serie B e senza dignità.

“Minori senza dignità” per dar loro la dignità!

“Minori senza dignità” è un progetto che pensa ai bambini, vittime innocenti di un sistema crudele e ingiusto che colpisce migliaia di famiglie italiane. Non possiamo permettere che i servizi sociali si approprino indebitamente di minori senza validi motivi. Cosa può esserci di più devastante per un essere umano del fatto di essere privato ingiustamente del proprio figlio? In che modo una simile azione può sconvolgere la vita di un bambino che, sempre, ha diritto ad avere un padre e una madre?

Minori senza dignità è un’associazione si propone di stabilire un punto di contatto e di riferimento per tutti coloro che vivono una tragedia di questo tipo.

Non solo scambio e confronto, ma supporto psicologico e legale per sapere come muoversi in questo campo denso di crudeltà, per far si che anche i più deboli possano affrontare i ‘servici sociali’ e le C.T.U. che, nel 99% dei casi, decretano lo sconvolgimento dell’esistenza di molte individui. In che modo affrontare i colloqui con il Tribunale dei Minori? Da dove dobbiamo cominciare quando rischiamo di essere vittime di allontanamento da parte delle fredde istituzioni? Minori senza dignità ci tende una mano, sempre nel pieno rispetto delle leggi vigenti.

Non c’è dubbio che gli obiettivi prefissi sono molto ambiziosi e difficili, soprattutto perché l’associazione intende suddividere il territorio nazionale creando dei gruppi di coordinamento regionali. La professionalità e l’aiuto sarà il medesimo in tutta Italia ma adattato alla realtà locale che muta in base ad abitudini e alla mentalità del posto. Al capo dei distaccamenti ci sarà la sede centrale dove perverranno tutte le richieste pervenute da coordinamenti locali, che si occuperà di pianificare il le iniziative e i passi da seguire. Un’organizzazione di tutto rispetto che si muoverà nell’interesse di tutti, soprattutto dei minori.

L’associazione, ovviamente, non è a scopo di lucro ed è per quello che saranno accolti con entusiasmo le collaborazioni da parte di specialisti e professionisti quali pedagogisti, avvocati, psicologi, tecnici informatici, giornalisti, docenti universitari ma, allo stesso tempo, anche persone senza competenze professionali e che aiutino a diffondere l’esistenza di questa nobile associazione. Nel caso ci siano casi particolarmente delicati verranno gestiti in modo personalizzato.

Non è da considerarsi l’ultima spiaggia, ma il punto di avvio per partire con il piede giusto. Mente di questo ammirevole progetto è Ivano Corcoran, che risponde all’indirizzo di posta elettronica:

minorisenzadignita@hotmail.it
Cosmo de La Fuente

Lasciare un commento

Per commentare registrati al sito in alto a destra di questa pagina

Se non sei registrato puoi farlo qui


Sostieni la Fondazione AgoraVox







Palmares