• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Attualità > Cultura > La Repubblica per l’Europa

La Repubblica per l’Europa

"Una nazione che si è sempre governata in forma repubblicana si sosterrà soltanto con le virtù, poiché, per giungere al più, bisogna sempre iniziare dal meno" (De Sade)

La Repubblica è un modello valoriale per gli Stati d'Europa.

Un progresso sociale e culturale è quindi favorito da questa forma dello Stato, perché il popolo dimostra la capacità di amministrarsi senza un vertice prestabilito.

Però un avvertimento, forse ancora valido, viene da De Sade: "La fierezza del repubblicano richiede una certa ferocia; se si rammollisce, se perde la propria energia, egli sarà subito soggiogato."

Forse, per questo motivo, i cittadini celebrano la simbologia e i costumi della Repubblica: per esaltare la gioia ad appartenere a questa forma di Governo; insomma per non 'rammollirsi'.

Dovremmo però riconoscere che l'Italia è uno Stato membro della Unione Europea, e quindi ha una sovranità, limitata dalle Istituzioni europee, come tutti gli altri Stati membri.

L'Europa non ha ancora una Costituzione pienamente condivisa o un Parlamento federale o confederato, democraticamente eletto, che possa arrogare a sè la funzione legislativa. Difatti il potere legislativo è svolto dalla Commissione europea (che emette le direttive che hanno forza di legge), espressione dei Governi nazionali e pertanto in contravvenzione con la divisione dei poteri dello Stato tra legislativo esecutivo e giudiziario.

E' pertanto compito dei repubblicani riuscire ad armonizzare il processo di integrazione europea e ristabilire la piena democrazia con una Costituzione degna di tale nome e con degli Organi costituzionali che rispettino tutti i principi illuministi, anche la divisione dei poteri.

Questo sarebbe il migliore antidoto al fenomeno dell'euroscetticismo con la speranza di generare una nuova cultura che attribuisca all'Europa una spiritualità paragonabile a quella che percepiscono i cittadini americani. 

Alcune citazioni potrebbero esserci d'aiuto: "Ciò che aveva l'aspetto della politica e si immaginava essere politica, si smaschererà un giorno come movimento religioso" (Søren Kierkegaard ).

Insomma un processo europeo, in cui gli Stati esprimono la loro volontà di stare insieme per non commettere gli errori del passato e sperando che non ne commettano di nuovi.

Un'ultima citazione che spero possa incidere nell'immaginario, in questo processo:

"Solitari di oggi, voi che vivete separati, voi sarete un giorno un popolo. Quelli che si sono designati, essi stessi formeranno un giorno un popolo che nascerà l'esistenza che supera l'uomo" (Friedrich Nietzsche) ; con la speranza che l'Europa generi un soggetto che dia pace e progresso stabile al proprio interno e al mondo.

L'assetto attuale è di parziale integrazione, ma ricordando Paolo: "Quando verrà il compimento, ciò che è imperfetto scomparirà" (1Corinzi 13,10)

Commenti all'articolo

  • Di pv21 (---.---.---.178) 6 giugno 20:05

    Fake news > Autorevoli portavoce del Governo in carica addossano ai predecessori il rischio incombente della procedura di infrazione per DEBITO eccessivo.

    Riguarderebbe il Debito prodotto nel 2017 fino al 2018. Mentre la Commissione UE ha chiesto chiarimenti per gli anni 2018 e 2019 e sui numeri dati per il 2020.

    Nei fatti.

    Nell’anno di Governo trascorso il Debito è cresciuto di altri 73 miliardi a fronte di un PIL finito sotto zero (recessione tecnica) nel 3°- 4° trimestre del 2018.

    Il rapporto DEBITO/PIL dal 131,4 del 2017 è salito al 132,2 del 2018. Ora sta puntando al 133,7 per il 2019 ed a quota 135,2 nel 2020.

    C’è di più.

    Si dice anche che l’unico modo per ridurre il Debito (creato in passato) è di tagliare le tasse; aggiungendo che la UE dovrà rispettare questa volontà.

    PECCATO che la crescita stenta a decollare.

    Quesito.

    Sono certi organi di informazione che devono smettere di diffondere delle fake news?

    Una Democrazia “sana” non si giova affatto dei “potentati” di clan di Primi Super Cives interessati a …

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.



    Pubblicità




    Pubblicità



    Palmares

    Pubblicità