• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Attualità > Cronaca Locale > Eutanasia industriale per Abruzzo Engineering

Eutanasia industriale per Abruzzo Engineering

Un argomento che nessun giornalista ha mai discusso...

(…) L’Avvocato Carli ha definitivamente chiarito che la società (la Abruzzo Engineering S.c.p.a., ndr.) può essere affidataria di commesse direttamente da Regione e Provincia, indipendentemente dalla dicotomia di opinioni che a vari livelli istituzionali sono emersi in questi anni, sulla sua configurazione in house o non in house. (…)

A parte “l'irrilevante” parere della UE e una nota del Presidente dei Servizi Innovativi di Confindustria Abruzzo, Cesare Zippilli, il quale ha espresso ampia soddisfazione per la decisione assunta dalla Commissione Europea che, ribaltando le decisioni assunte dalla giustizia amministrativa, sancisce che Abruzzo Engineering non è una società in house e per tanto non può ricevere incarichi ad affidamento diretto dalla Regione Abruzzo, nella disamina, se la si vuole puntuale, dell'evoluzione storico-industriale della società bisogna che il cittadino contribuente possa essere messo in condizioni di porre una domanda. 

Una sola domanda, al Presidente della Regione Abruzzo. Lo stesso presidente Chiodi che ha affermato: “Era un carrozzone, una delle vicende meno etiche... una delle pagine nere della Regione Abruzzo; messa in liquidazione per perdite da 19 milioni di euro, da non mettere a carico degli abruzzesi e di cui la Regione stessa può fare a meno tanto è vero che sta andando avanti senza Abruzzo Engineering”.

Un argomento che nessun giornalista ha mai discusso con Chiodi. Signor presidente, lei conosce il nome, la vicenda e l'avvenuto licenziamento dell'ex Direttore Generale di Abruzzo Engineering. Sa bene che la società non è nata soltanto per volontà del centrosinistra di Del Turco. Tanto è vero che i dipendenti non sono stati licenziati dalla Collabora Engineering, per poi passare alla AE, come invece avvenne nel 2002, con la SMA Abruzzo di Enrico Intini. Quindi, c'è stato un assestamento societario di un contenitore messo su non dal centrosinistra, ma dal suo schieramento politico, il centrodestra, nella persona dell'allora governatore d'Abruzzo, Giovanni Pace.

La domanda:

“Presidente Chiodi, lei è a conoscenza del ruolo che ricopriva l'ex Direttore Generale di AE, già rinviato a giudizio e licenziato dalla società, nella Collabora Engineering; una S.p.A. voluta e messa su con 51 miliardi di lire, di denaro pubblico, non dal centrosinistra, bensì dallo stesso schieramento politico che lei rappresenta, cioè il centrodestra?

Le ripeto la domanda:

“Lei, presidente, è a conoscenza del ruolo che ricopriva l'ex Direttore Generale di AE, già indagato, rinviato a giudizio e licenziato, nella Collabora Engineering, creata dal centrodestra?”

Questo articolo è stato pubblicato qui

I commenti più votati

  • Di (---.---.---.208) 13 novembre 2012 18:03

    Non si capisce perchè Chiodi da sindaco del comune di teramo, abbia fatto fare in quei lontanissimi tempi il piano di protezione civile ad abruzzo engineering, pagando una notevole cifra. Diventato governatore ha cambiato idea. Come mai???????

  • Di (---.---.---.237) 17 novembre 2012 21:22

    beh...se non ricordo male.............i primi tempi quando il piano civile fu ultimato, nella home page c’era scritto che era stato fatto da abruzzo enginnering, successivamente qualcuno ha pensato bene di cancellare il tutto. Perchè mai nessuno a sollevato questa cosa?..............il piano fu pagato 19.000 euro......ed anche il comune di notaresco commisiono detto lavoro, sindaco di notaresco era walter catarra, adesso presidente della provincia di teramo, quante strane coincidenze!!!! Meditate gente...Meditate!!!!!!!!!!

Commenti all'articolo

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.








    Palmares