• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Attualità > Società > Il 17 tutti a Roma per dire "No al razzismo!"

Il 17 tutti a Roma per dire "No al razzismo!"

Sabato prossimo (17 ottobre 2009) ore 14 in Piazza della Repubblica, Roma, Inizerà la manifestazione nazionale antirazzista.

La particolarità di questa manifestazione è che è stata convocata su iniziativa di collettivi di immigrati provenienti da tutte le parti del paese (da Nord a Sud), nati per la maggior parte nella scia della rabbia che ha seguito la strage di Castelvolturno e atri atti di violenza e discriminazione che hanno segnato il paese negli ultimi due anni.

Finora le manifestazioni antirazziste erano sempre state convocate da altri e gli immigrati hanno sempre fatto solo atto di presenza, spesso in numeri molto ridotti, o da porta bandiera. Ma con gli ultimi eventi di cronaca, il crescendo di leggi discriminatorie e il razzismo diffuso e crescente incoraggiato da un vero e proprio razzismo di stato, c’è una presa di coscienza forte da parte di tanti immigrati.

La coscienza di essere primi responsabili della propria sorte, che nessuno lotta per nessuno in questo mondo, nessuno libera nessuno. La solidarietà esiste ed è una grande cosa ma chi non soffre direttamente di un problema può dare una mano ma non può veramente mobilitarsi per risolverlo. La coscienza che non ci sono governi amcici dei poveri. La lotta per i diritti deve continuare sempre e soprattutto quando "gli amici" sono al potere.

La manifestazione del 17 prossimo vuole dire no al clima di razzismo diffuso e crescente, no alla guerra tra poveri. I poveri non devono pagare la crisi mentre quelli che l’hanno fabbricata a tavolino si fanno condonare le loro rapine. No al razzismo di stato, no ai respingimenti e alla criminalizzazione di chi cerca una vita migliore! Una marcia per i diritti che vuole ricordare che i diritti o sono di tutti o non sono di nessuno.

Qui di seguito il testo dell’appello ufficiale per la manifestazione e le informazioni per chi vuole aderire o partecipare.


L’appello

Il 7 ottobre del 1989 centinaia di migliaia di persone scendevano in piazza a Roma per la prima grande manifestazione contro il razzismo. Il 24 agosto dello stesso anno a Villa Literno, in provincia di Caserta, era stato ucciso un rifugiato sudafricano, Jerry Essan Masslo.

A 20 anni di distanza, il razzismo non è stato sconfitto, continua a provocare vittime e viene alimentato dalle politiche del governo Berlusconi. Il pacchetto sicurezza approvato dalla maggioranza di centro destra risponde ad un intento persecutorio, introducendo il reato di “immigrazione clandestina” e un complesso di norme che peggiorano le condizioni di vita dei migranti, ne ledono la dignità umana e i diritti fondamentali.
Questa drammatica situazione sta pericolosamente incoraggiando e legittimando nella società la paura e la violenza nei confronti di ogni diversità.
Intanto, nel canale di Sicilia, ormai diventato un vero e proprio cimitero marino, continuano a morire centinaia di esseri umani che cercano di raggiungere le nostre coste.
E’ il momento di reagire e costruire insieme una grande risposta di lotta e solidarietà per difendere i diritti di tutte e tutti rifiutando ogni forma di discriminazione e per fermare il dilagare del razzismo.
Pertanto facciamo appello a tutte le associazioni laiche e religiose, alle organizzazioni sindacali, sociali e politiche, a tutti i movimenti a ogni persona a scendere in piazza il 17 ottobre per dare vita ad una grande manifestazione popolare in grado di dare voce e visibilità ai migranti e all’Italia che non accetta il razzismo sulla base di queste parole d’ordine׃

• No al razzismo
• Regolarizzazione generalizzata per tutti


• Abrogazione del pacchetto sicurezza
• Accoglienza e diritti per tutti
• No ai respingimenti e agli accordi bilaterali che li prevedono
• Rottura netta del legame tra il permesso di soggiorno e il contratto di lavoro
• Diritto di asilo per rifugiati e profughi
• Chiusura definitiva dei Centri di Identificazione ed Espulsione (CIE)
• No alla contrapposizione fra italiani e stranieri nell’accesso ai diritti
• Diritto al lavoro, alla salute, alla casa e all’istruzione per tutte e tutti
• Mantenimento del permesso di soggiorno per chi ha perso il lavoro
• Contro ogni forma di discriminazione nei confronti delle persone gay, lesbiche, transgender.
• A fianco di tutti i lavoratori e le lavoratrici in lotta per la difesa del posto di lavoro

Comitato 17 ottobre

Per adesioni e informazioni: comitatoroma17ottobre@gmail.com
http://www.17ottobreantirazzista.org/

Per vedere l’elenco delle organizzazioni aderenti all’iniziativa: http://www.17ottobreantirazzista.or...



Lasciare un commento

Per commentare registrati al sito in alto a destra di questa pagina

Se non sei registrato puoi farlo qui


Sostieni la Fondazione AgoraVox







Palmares