• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Tribuna Libera > Salvini-Spataro: un ministro che ostacola un’operazione antimafia e resta al (...)

Salvini-Spataro: un ministro che ostacola un’operazione antimafia e resta al suo posto. Ma siamo matti?

Un ministro degli interni che, per fare propaganda, ostacola un'operazione antimafia, offende il Procuratore che difende la sua indagine e resta al suo posto. Ma siamo matti?

Tace Mattarella, dai media qualche critica timida ed impacciata, l’opinione pubblica che se ne fotte. L’opposizione che non fa opposizione, i media che non fanno informazione, il popolo che non è più popolo. Sembra che un misto di impotenza, si sia impadronito del popolo e delle Istituzioni.

La misura è colma. Non se ne può più!

Non se ne può più, del servilismo di alcuni giornalisti, della improntitudine di altri, che pur riconoscendo le ragioni di Spataro, lo criticano perché in passato ha criticato Salvini.

Non se ne può più ,di una opposizione che pensa di chiudere la vicenda Spataro con espressioni di solidarietà .

La solidarietà? La solidarietà a Spataro non basta! Non è stato offeso Spataro e stata offesa la Repubblica, la Costituzione.

Che aspettate a chiedere le dimissioni di un ministro degli interni che ostacola operazioni di polizia, che non conosce il confine tra le sue prerogative e quello della magistratura?
Saranno respinte, ma che vi frega.

E voi classe dirigente di questo Paese, uscite dal letargo, protestate, indignatevi, incazzatevi. E quando lo incontrate in tv lasciate la trasmissione, perché con i fascisti un democratico non parla. E quando questo signore si presenta in Parlamento o per strada non esitate a dargli le spalle.

Svegliatevi e dite e a questo signore quello che va detto:

"Signor ministro degli Interni se non sai fare il tuo lavoro, se confondi l'attività di partito e l'attività istituzionale, la responsabilità verso gli iscritti e i militanti della Lega, con quella verso tutti i cittadini, ritirati e vai a sparlare in qualche bar o a lavorare in un ufficio di marketing, ma lascia in pace le Istituzioni che sono una cosa seria .

 Foto: Pietro Piupparco/Flickr

 

 

Commenti all'articolo

  • Di paolo (---.---.---.49) 5 dicembre 17:09

    Classica tempesta in un bicchier d’acqua. Dubito che Salvini, a meno di smentite, abbia ostacolato alcunché. Spataro, ad un passo dalla pensione, da sinistrorso probabilmente infastidito dalla smania di visibilità di Salvini, ha voluto fare un fioretto al PD che notoriamente è alla canna del gas, con una dichiarazione che poteva anche evitare di fare. Per quanto possa dispiacergli Salvini è comunque il ministro degli interni.

    Salvini ha risposto da par suo e anche lui poteva risparmiarsi commenti di basso profilo su un magistrato che notoriamente compie il proprio dovere. Uno dei pochi.

    Nel complesso pessimo esempio di rapporti istituzionali.

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.



    Pubblicità




    Pubblicità



    Palmares

    Pubblicità