• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Attualità > Istruzione > Ricostruire insieme: a Roma Tre il nuovo master in Humanitarian Action and (...)

Ricostruire insieme: a Roma Tre il nuovo master in Humanitarian Action and Protection of the Individual

I conflitti armati e le catastrofi naturali - sempre più frequenti – scuotono da sempre l’opinione pubblica mondiale. A oggi le guerre in corso sono una quarantina, mentre i disastri naturali, di piccole o grandi dimensioni, superano ampiamente il centinaio.

 

 A causare un progressivo aumento delle emergenze umanitarie sono numerose ragioni: dai cambiamenti climatici alla fragilità degli equilibri geopolitici. Purtroppo, tutto lascia presagire che la situazione non migliorerà facilmente e che, almeno nell’immediato futuro, potrebbe addirittura peggiorare, con l’aumento di fenomeni naturali devastanti per la società umana e l’inasprirsi di molti conflitti, soprattutto nella zona mediorientale.

Rispetto al crescente numero delle emergenze, è aumentato anche (e, purtroppo, ancora in misura insufficiente) il numero degli operatori coinvolti nell’assistenza umanitaria: basti pensare al proliferare delle Organizzazioni Non Governative e di altre organizzazioni internazionali, oltre alle già esistenti agenzie ad hoc delle Nazioni Unite.

Il settore dell’assistenza umanitaria è certamente in pieno sviluppo. Questo risulta evidente anche in considerazione dei sempre più cospicui fondi impiegati nei progetti di emergenza, a partire da quelli stanziati per la gestione dei flussi migratori.

Con la crescita del settore si è assistito in questi anni al proliferare di master e corsi sulla cooperazione internazionale, nessuno di questi però è incentrato sulle questioni pratiche e di attenta progettazione degli interventi umanitari. Per tale ragione, nell’anno accademico 2019/2020 si terrà nell’Università degli Studi Roma Tre il primo corso del Master in Humanitarian Action and Protection of the Individual ((http://www.hapimaster.eu), promosso dal Dipartimento di Scienze politiche dell’Università degli Studi Roma Tre. Il nuovo master è stato inserito nel più grande portale di informazioni umanitarie al mondo, ReliefWeb, che è gestito dall’Ufficio delle Nazioni Unite per il coordinamento degli affari umanitari (OCHA). 

La proposta formativa tiene insieme rigore scientifico e capacità di intervento pratico, competenze universitarie ed esperienze specifiche sul campo. 

In questo senso, in collaborazione con alcune università italiane e straniere e con alcune ONG, è stato selezionato un ampio panel di accademici e di professionisti del settore. 

La presenza di alcune ONG a Roma permetterà di far visitare ai frequentatori del corso le sedi e vedere di persona come funzionano e di cosa si occupano nello specifico. I collegamenti con le organizzazioni internazionali garantiranno, inoltre, la possibilità di stage di esperienza, da condurre per quanto possibile sul campo.

Foto: Captain Raju/Wikimedia

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.



    Pubblicità




    Pubblicità



    Palmares

    Pubblicità