• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Tempo Libero > Sport > Mondiali: sarà Russia 2018 e Qatar 2022

Mondiali: sarà Russia 2018 e Qatar 2022

Aria di novità nell'assegnazione dei Mondiali di calcio 2018 e 2022. A Zurigo Joseph Blatter, presidente della Fifa, ha annunciato che le fasi finali delle due rassegne iridate saranno organizzate dalla Russia e dal Qatar. Così ha deciso il comitato esecutivo della Fifa, dopo aver studiato le proposte di tutti i Paesi in lizza per ospitare il più grande evento calcistico del mondo. E' la prima volta che le due nazioni prescelte ospitano i Mondiali e nel 2022 sarà anche la prima volta della Coppa del Mondo in un Paese arabo. Forse non si tratta di scelte facilmente pronosticabili, ma la voglia di novità da parte della Federazione Internazionale non stupisce. Già nel 2010 si era intuita un'apertura verso nuovi orizzonti, con il primo Mondiale sul suolo africano.
 
La Russia ha battuto la concorrenza di altre tre candidate europee, Belgio-Olanda, Spagna-Portogallo e Inghilterra. Quest'ultima ha già ospitato un'edizione della Coppa del Mondo, nel 1966, conclusasi con la vittoria della nazionale di casa. Anche la Spagna non è nuova a questo tipo di eventi, avendo organizzato il Mondiale 1982, il cui ricordo è ancora vivo in Italia. La coppia Belgio-Olanda ha invece ospitato l'Europeo del 2000, ma le due manifestazioni non possono essere paragonate, soprattutto in termini di persone e squadre da accogliere e ospitare. La scelta della Russia sembra dare continuità all'apertura verso l'Est Europa da parte dei vertici dello sport mondiale. Basti ricordare che gli Europei 2012 sono stati assegnati al duo Ucraina-Polonia, mentre la Russia organizzerà i XXII Giochi olimpichi invernali nel 2014 a Sochi.
 
Il Qatar ha avuto invece la meglio sulle proposte di Australia, Stati Uniti, Giappone e Corea del Sud. La prima volta del Medio Oriente ha battuto così anche la concorrenza del debutto dell'Oceania, rappresentata dall'Australia. Anche in questo caso alcune delle nazioni sconfitte dal Paese arabo sono già state organizzatrici della competizione mondiale. Nel 1994 la fase finale si disputò negli Usa, mentre nel 2002 l'organizzazione fu assegnato a Corea e Giappone, che in quel caso presentarono la candidatura insieme.
 
In attesa dell'edizione brasiliana del 2014, le due nazioni destinate a ospitare le future manifestazioni inizieranno il lavoro per realizzare tutte le idee contenute nelle loro relazioni di candidatura. I primi risultati si vedranno già un anno prima dei Mondiali, quando Russia e Qatar ospiteranno la Confederations Cup. Intanto si pensa già all'edizione 2026 e qualche nazione, come la Cina, inizia a pensare a una possibile candidatura.

Commenti all'articolo

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.








    Palmares