• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Tribuna Libera > Migranti, San Marino a Lampedusa con "Anime salve"

Migranti, San Marino a Lampedusa con "Anime salve"

Parlare di migrazione è spesso difficile quando gli stereotipi contraddistinguono l'informazione. Ecco che poi l'arte, quando viene a sostegno, fa diventare tutto più semplice. Sì, perché può parlare di storie, di uomini, senza ridurre il fenomeno in numeri e flussi. “Anime salve”, è un progetto ai nastri di partenza ideato dall'artista Gabriele Geminiani che nasce dal ritrovamento di un vecchio fasciame di barca sulle spiagge anconetane. Il nome riprende il titolo dell'ultimo album del cantore degli ultimi, Fabrizio de André.

Lo scorso 9 marzo i Capitani Reggenti, Matteo Fiorini ed Enrico Carattoni accompagnati dal Segretario Guerrino Zanotti, in visita ufficiale a Lampedusa, hanno consegnato l’opera-libro “Anime salve” al dottor Pietro Bartolo, figura cardine sulla quale si sviluppa il docu-film di Gianfranco Rosi “Fuocoammare” dedicato ai tragici sbarchi dei migranti a Lampedusa (Orso d’Oro al Festival del Cinema di Berlino del 2016).

“Il dono è stato talmente gradito che il dott. Bartolo ha voluto mettersi telefonicamente in contatto con me per complimentarsi - dice l’artista Gabriele Geminiani– un momento emozionante e memorabile per il quale ringrazio la sensibilità dei Capitani Reggenti che hanno colto sin da subito la profondità narrativa dell’opera”.

“Anime salve – continua Gabriele Geminiani - è un progetto editoriale con una sua componente espositiva itinerante e il 14 aprile esordirà nello splendido Museo della marineria di Cesenatico con l’ambizione di continuare a viaggiare a lungo, sognando un approdo al Parlamento Europeo di Strasburgo e in altre sedi ad alto valore simbolico”. La tappa sammarinese è prevista per il prossimo giugno.

L’opera

E’ uno di quei relitti che si trovano lungo gli arenili dopo una mareggiata. Si tratta di un vecchio fasciame di barca lungo circa 4 metri che ostenta ancora qualche campitura di vernice bluazzurra. È divenuta scultura appoggiata su di una base arrugginita, e porta su di sé altri relitti, tutti restituiti dal mare. Una sorta di astronave fantastica che con il suo carico di anime fragili e indifese stagliandosi alta nel cielo fa rotta verso un mondo migliore.

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.



    Pubblicità




    Pubblicità



    Palmares

    Pubblicità