• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

Flaminia P.Mancinelli

Flaminia P.Mancinelli

Un solo comandamento: comunicare.
Ho coniugato questo desiderio tramite la scrittura di romanzi (sette all'attivo), riedizioni di saggi e l'attività giornalistica per numerose testate che si occupano di ICT.
Ho una sfrenata passione per l'informatica e da sempre cerco di costruire e aggiornare i miei siti e Blog autonomamente :) 
Ho un amore, con cui vivo.
 

Statistiche

  • Primo articolo sabato 05 Maggio 2012
  • Moderatore da mercoledì 06 Giugno 2012
Articoli Da Articoli pubblicati Commenti pubblicati Commenti ricevuti
La registrazione 44 20 122
1 mese 0 0 0
5 giorni 0 0 0
Moderazione Da Articoli moderati Positivamente Negativamente
La registrazione 164 162 2
1 mese 4 4 0
5 giorni 0 0 0












Ultimi commenti

  • Di Flaminia Mancinelli (---.---.---.189) 8 febbraio 16:23
    Flaminia P.Mancinelli

    Ben vengano queste iniziative di associazioni e privati, ma anche lo Stato dovrebbe fare la sua parte.

    La prevenzione è importante, inoltre lo Stato risparmierebbe molto nella spesa sanitaria.
  • Di Flaminia Mancinelli (---.---.---.101) 11 novembre 2013 09:57
    Flaminia P.Mancinelli

    Ciao, interessante articolo.
    Sai qual è il problema, secondo me?
    L’egoismo dell’animale uomo...
    I lavoratori dell’Auchan, purtroppo, sanno che se loro rifiutano il contratto capestro, l’Auchan li sostituirà con tanti disoccupati, disposti a quel lavoro.
    Un tempo si chiamavano "crumiri" ed erano condannati al ludribio della società, oggi si giustificano... Quindi la società francese ha buon gioco.
    La discesa verso il peggio non ha mai fine.
    Flaminia

  • Di Flaminia Mancinelli (---.---.---.101) 11 novembre 2013 09:51
    Flaminia P.Mancinelli

    Mi spiace deludere i commentatori al mio articolo, ma io ho letto l’opera omnia di Milan Kundera, ed anche la parte saggistica...
    Se uno seguisse il suo esempio [o quello che voi definite "trovate tecnologiche" fosse Vangelo] saremmo ancora a leggere i manoscritti degli amanuensi... anzi, a scolpire iscrizioni sulle pareti di una grotta!

    Ma volte capire che libro o e-book sono solo "MEZZI" della comunicazione? E che ciò che conta è ciò che si comunica, il contenuto???

    Il dramma, che un po’ giustifica Mr. Kundera, è l’avanzata età...
    Ma voi che giustificazione vi date per tanta rigidità mentale?
    Per fortuna sarete spazzati via con tutto il vostro bla-bla-bla... perché nulla e nessuno possono fermare il progresso.
    Cari saluti
    Flaminia Paolucci Mancinelli

  • Di Flaminia Mancinelli (---.---.---.159) 28 maggio 2013 15:52
    Flaminia P.Mancinelli

    Ciao Ivan,
    l’errore più grande, secondo me, è tacere...
    Bisogna comunicare, incontrarsi, andare avanti.
    Il rischio della resa, il rischio del silenzio è vanificare ciò che persone come Andrea Gallo hanno fatto. Il loro impegno diventa solo ricordo, non memoria.

  • Di Flaminia Mancinelli (---.---.---.41) 6 ottobre 2012 10:52
    Flaminia P.Mancinelli

    Concordo con il post di Marinella... In Italia si parla, si fanno commissioni, e ancora si parla, senza mai legiferare. Ipotesi, promesse, piani che i governi e i partiti producono tanto per essere al passo con i tempi.
    Peccato che tutto ciò -con il ritmo nel quale la tecnologia avanza- tutto ciò divenga ben presto "aria fritta".
    E fin qui saremmo come al solito in pareggio con gli usi e i costumi nazionali....
    Il guaio è che poi, ogni tanto, qualcuno una mattina si alza e decide di informatizzare un aspetto del nostro mastodontico apparato burocratico, e lo faccia senza capo né coda, senza prima aver creato le strutture necessarie. Un po’ come i ponti senza senso che giacciono nelle nostre campagne...
    Una mattina ci svegliamo e apprendiamo che LE PAGELLE saranno solo in forma elettronica e tutti a "giubilare" per il risparmio economico.... Incoscienti!
    E le conseguenze di questa scelta univoca? Una cattedrale nel deserto.
    In Italia il Comunismo (stile URSS o Cina) non è mai arrivato al potere, ma il suo apparato burocratico, quel mefitico Moloch che tutto rallenta e paralizza, quello lo abbiamo istituzionalizzato senza neppure bisogno di una rivoluzione.

TEMATICHE DELL'AUTORE

Cultura Tribuna Libera Società Politica





Palmares