• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Attualità > Salute > Essere vegetariani fa venire il cancro e uccide i gattini

Essere vegetariani fa venire il cancro e uccide i gattini

Uno studio dell’Università Medica di Graz sta facendo il giro del mondo perché afferma una verità che i carnivori - orgogliosamente - sostengono da anni, aspettando la prova scientifica. Ovvero: “Essere vegetariani fa male alla salute: fa venire l’asma, il cancro, la depressione. E uccide i gattini”.

Ne sono venuta a conoscenza leggendo La Stampa di oggi, che riporta i dati (in verità senza alcuna cifra e senza link, tanto a che servono?), che ci spiega che la dieta sbilanciata dei vegetariani fa male e deprime, inneggiando all'indiscusso "effetto positivo che provoca sul nostro umore il semplice piacere di mangiare una bistecca, o un piatto di tagliatelle al ragù, accompagnate da un bicchiere di vino rosso". Cose che piacciono a tutti, senza distinzione. 

Lo studio, pubblicato dalla rivista Plos One nel febbraio scorsosi basa su un sondaggio effettuato dalla Austrian Health Interview Survey, che ha intervistato un campione – udite, udite – di 1320 persone, così suddivise: 330 vegetariani, 330 individui che mangiano carne, ma anche molta frutta e verdura, 300 “normal eater” che mangiano meno carne (sic!) e 330 che hanno una dieta con molta carne.

Secondo lo studio i vegetariani consumano meno alcol, non fumano, hanno una vita più sana e un livello socio-economico più elevato. Inoltre, a causa di un basso consumo di grassi saturi e colesterolo, dovuto alle grandi quantità di frutta, verdura e cereali integrali che mangiano, sembrano avere un rischio più elevato di cancro, allergie e problemi mentali, come depressione e ansia.

E infatti i vegetariani sono tristi. Si aggirano nei mercatini a Km0 trascinando la loro bombola di ossigeno, indossando Ray-Ban vintage e masticando liquirizia organica. E poi si deprimono. E il tofu provoca morte improvvisa. Me lo ha detto mio cugino. 

Un altro risultato messo in luce dalla ricerca? I partecipanti che mangiano meno carne hanno meno a cuore la loro salute perché "rimandano gli appuntamenti dal dottore, non fanno check up preventivi e non si vaccinano" (sic!). I vegetariani non si vaccinano e non si lavano, lo sanno tutti. 

L’Independent riporta le conclusioni dell’équipe, che si possono leggere anche a pagina 6 (sulle ben 7 pagine totali) della ricerca: “Il nostro studio mostra che gli adulti austriaci che hanno una dieta vegetariana sono meno in salute (in termini di cancro, allergie e disturbi mentali), hanno una più bassa qualità di vita e necessitano di più trattamenti medici”.

Il giornale si premura di ricordare, che lo studio è “controversial”, e che l’équipe è stata criticata per una comunicazione un po’ troppo generica (almeno quello).

Oppure si potrebbe dire, come chiude La Stampa "lo studio si conclude con l’invito a continuare i programmi pubblici austriaci per favorire un’alimentazione salutare, che tradotto dal linguaggio scientifico significa via libera ai wurstel, seppure con giudizio". Via libera ai wurstel (?)

A seguito delle critiche ricevute, Nathalie Burkert, la coordinatrice dello studio, ha dichiarato a The Austrian Times: “Abbiamo già preso le distanze da queste conclusioni e dall’interpretazione scorretta dei nostri dati. (…) Non abbiamo scoperto che i vegetariani soffrono di più di alcune malattie, come asma, cancro e disturbi mentali, rispetto a chi consuma carne, ma non possiamo dire cosa è la causa e cosa è l’effetto. (…) C’è bisogno di ulteriori studi, prima di poter rispondere a questa domanda”.

 

Foto: Frédérique Voisin-Demery/Flickr

 

 

I commenti più votati

Commenti all'articolo

  • Di (---.---.---.127) 4 aprile 2014 19:41

    E toccarsi il pisello fa diventare ciechi...

    Ma va là! L’uomo è onnivoro, ma la cosa che gli fa peggio è mangiare palate di cazzate!

  • Di (---.---.---.7) 5 aprile 2014 13:51

    Andando a leggere lo studio originale nella sua interezza, si scopre che in realtà i vegetariani considerati soffrivano delle patologie citate già prima di diventare vegetariani, non le hanno sviluppate a seguito dell’adozione dell’alimentazione vegetariana come si potrebbe capire leggendo i titoli che accompagnano questa notizia. Sono gli autori dello studio stesso che dicono che tali vegetariani soffrivano di quelle patologie già prima di diventare vegetariani:
    "This might indicate that the vegetarians in our study consume this form of diet as a consequence of their disorders, since a vegetarian diet is often recommended as a method to manage weight [10] and health [46]"

    L’ennesima notizia sensazionalistica e fuorviante.

  • Di pint74 (---.---.---.41) 6 aprile 2014 20:03
    pint74

    Bell’articolo...Intanto hannoi lanciato il sasso e molte persone daranno retta a quanto scritto sulle testate da te citate...Chiediamoci chi li paga per fare informazione,a mio avviso,ben poco corretta.Anche se facessero una retifica ,questa,non avrebbe una risonanza così alta come la notizia originale.E poi ti danno del complottista...Alcuni articoli che ho letto,sul tema,erano quasi tragicomici dalla spazzatura di cui erano infarciti.Mancava solo che dicessero che i vegetariani causano il buco nell’ozono smiley

  • Di (---.---.---.135) 10 maggio 2014 15:16

    Lo studio più sharato dagli onnivori degli ultimi 50 anni: praticamente l’ho visto condiviso da tutti. Così come sono scettica ai veg che dichiarano "la dieta onnivora fa male", così voglio le prove del contrario. Ma prove concrete, non uno studio su 1300 persone in tutto. Questo studio mi pare tanto una provocazione, una cosa da linkare al vegetariano di turno per dimostrare che "Ohhh vedi, tu ti sbagli!".

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.



    Pubblicità




    Pubblicità



    Palmares

    Pubblicità