• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

Home page > Tempo Libero > Fame&Tulipani > Coronavirus: Bella Ciao dalla Germania come omaggio all’Italia (...)

Coronavirus: Bella Ciao dalla Germania come omaggio all’Italia (VIDEO)

“Carissimi amici italiani in questo momento difficile per tutti noi ma soprattutto per voi ci teniamo a farvi sapere che vi siamo molto vicini. 

Siamo stati tanto colpiti e particolarmente emozionati nel vedere le vostre reazioni all’isolamento mentre cantate dai balconi di casa. Abbiamo deciso qui a Bamberg, nostra città bavarese, di unirci al vostro coro e di cantare per voi la canzone di libertà per eccellenza: Bella Ciao! Ci auguriamo tutti che possa costituire l’inno di liberazione dal virus. Un abbraccio i vostri amici tedeschi.Vogliamo dare un segno di solidarietà alle persone in Italia ma anche in Spagna e Austria. Abbiamo scelto questa meravigliosa idea italiana di rallegrare con le canzoni la strada.Possa la solidarietà crescere e il virus ridursi !!!"

La terra è un solo paese. Siamo onde dello stesso mare, foglie dello stesso albero, fiori dello stesso giardino

Tutto può succedere, anche questo, un miracolo di amicizia in musica da Bamberg. Dunque Bamberga (in tedesco Bamberg) è in Baviera, Germania. La sua popolazione è di 75.743 abitanti, nota anche per la sua produzione di birra ed il birrificio Schlenkerla, che risale all'epoca medioevale.Tra le curiosità ho letto che "Nel 1909, a Bamberg, sorse uno dei primi gruppi di Boy-scout fondati in Germania...Nel 1933 i nazisti presero il potere a Bamberga e iniziarono le persecuzione dei cittadini ebrei e il Rogo di libri del 1º luglio.Dopo la Seconda guerra mondiale Bamberga apparteneva alla Zona di occupazione americana. L'amministrazione militare creò un campo per i cosiddetti sfollati...La Città Vecchia di Bamberga è compresa nell'elenco dei patrimoni dell'umanità dell'UNESCO, poiché ha mantenuto il suo aspetto medioevale".

Rimane solo che l'ascoltiate, a volume alto, fatela girare perchè portabene, ci rallegra, fa bene alla salute, di tutte e tutti, un vaccino di gioia e solidarietà. Grazie Bamberg e auguri a voi a noi, all'Europa unita.

Doriana Goracci

 
Tra i commenti al video, in italiano, perché tantissimi sono in tedesco, riporto... :
Cantare alla finestre ci fa sentire comunità e liberi di volare. Idealmente ci avete invitato a volare con voi. Grazie, un abbraccio forte a tutti voi.
I messaggi d'amore... sono quelli di cui abbiamo bisogno, grazie!
Grazie, amici, fratelli, per la vostra toccante testimonianza. Non vi dimenticheremo, MAI
Quando iniziamo ad immaginare che i tedeschi, i francesi o chissà chi altro ci odiano o ci snobbano/deridono perché il politico X ha detto questo o quello, ricordiamoci sempre che i paesi sono fatti da persone, da milioni d'individui ed essere umani, da cittadini comuni come noi, con pulsioni e bisogni identici a quelli di ogni membro della famiglia umana.
 
Questo tributo degli amici tedeschi è bellissimo e commovente e vi ringrazio dal fondo del cuore!

Commenti all'articolo

  • Di Fabio Della Pergola (---.---.---.107) 18 marzo 18:19
    Fabio Della Pergola

    Un ringraziamento doveroso ai cittadini di Bamberg che hanno cantato "Bella ciao" per noi. Possiamo ringraziarli sulla pagina facebook della loro città. Qui, se lo meritano https://www.facebook.com/BambergMeineStadt/

    • Di Doriana Goracci (---.---.---.122) 18 marzo 18:45
      Doriana Goracci

      grazie per avermelo detto, non ci avrei mai pensato al loro gruppo città, ho inviato il messaggio, che persone modeste e grandi, ho provato una tenerezza enorme nell’ascoltarli, in quella sede semplici cosìa cantare in famiglia tra amici tra vicini, e cosa...Bella Ciao...ciao Fabio a presto spero magari su FB

  • Di patrizio Palumbo (---.---.---.83) 18 marzo 21:03

    Di tutti i video questo è quello che mi ha commosso, sarà per la semplicità, o forse perchè appartengo a quella schiera di Italiani che si sentono traditi dall’Unione Europea e guardate che sono sempre stato un europeista convinto.

    L’unione Europea sarà un organizzazione che fa acqua da tutte le parti; ma l’Europa è fatta di persone meravigliose, non lasciamoci incattivire.

    • Di Doriana Goracci (---.---.---.104) 19 marzo 09:54
      Doriana Goracci

      caro Patrizio Palumbo, io non posso non sentirmi non europea, avendo 2 figli in Francia a Marsiglia e un nipote in Inghilterra, e continuerò a sentirmi cittadina del mondo anche se vivo in un piccolo paese della Tuscia, ho provato la tua stessa emozione quando ho pubblicato questo post, persone semplici,che con umiltà e amore ci hanno fatto un regalo, ricordandoci una pagina musicale così importante. Grazie di avermelo scritto.

  • Di Doriana Goracci (---.---.---.104) 19 marzo 16:40
    Doriana Goracci

    utilizzo questo spazio per dividere con voi un altro video molto importante fate girare per favore. grazie <3

    Let’s fight together #coronavirus. Please, help us

    https://www.youtube.com/watch?v=PcoYzGtPiOU

    DRAMMATICO APPELLO DALL’OSPEDALE DI BERGAMO
    "Abbiamo disperato bisogno di infermieri e medici, oltre che di apparecchi di ventilazione e dispositivi di protezione individuale". E’ l’appello in inglese, diretto anche all’estero, di Stefano Fagiuoli, direttore del Dipartimento di Medicina dell’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, che è "in piena emergenza" per il coronavirus,vuole inviare due messaggi:
    - per tutta la popolazione: state a casa.
    - per chi ci vuole aiutare: abbiamo bisogno di infermieri e medici, ventilatori e dispositivi di protezione.
    La ONG CESVI ci sta aiutando con una raccolta fondi sulla piattaforma Gofundme
    almeno i nomi...cinque medici deceduti a causa del nuovo coronavirus in Lombardia, portando a 13 le vittime tra i camici bianchi. Sono Luigi Ablondi, ex direttore generale dell’Ospedale di Crema; Giuseppe Finzi, medico ospedaliero di Cremona, e Antonino Buttafuoco, medico di base di Bergamo. Altri due medici sono morti a Como: Giuseppe Lanati, pneumologo, e Luigi Frusciante, medico di famiglia. Erano entrambi in pensione ma operativi. La lista dei decessi tra i medici è in continuo aggiornamento.

Lasciare un commento

Per commentare registrati al sito in alto a destra di questa pagina

Se non sei registrato puoi farlo qui


Sostieni la Fondazione AgoraVox


Pubblicità




Pubblicità



Palmares

Pubblicità