• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

Cesarezac

Cerco di non essere succube di condizionamenti , né di ideologie, né di confessioni religiose, sono assolutamente laico, ma cerco anche di non farmi condizionare dall'emotività , dalle paure, dall'invidia , in sintesi cerco di essere razionale, pragmatico. Le mie opinioni sono sempre basate sull'informazione. Ascolto sempre anche, direi soprattutto, chi non è della mia opinione e se ne ricorre il caso sono pronto ad ammettere di essere incorso in errore e a cambiare idea.
Oggi l'intercalare più diffuso è: "cioé voglio dire". Tutti vogliono dire non per trasmettere idee o per informare, bensì per sfogarsi. Pochissimi sono disposti ad ascoltare. Peggio per loro ; rinunciano ad imparare. 
Non cerco il consenso. Mi risulterebbe assai facile. Populismo e demagogia sono i punti deboli delle democrazie. Scrivo cose sgradite a molti. Moderatori e lettori sono avvisati.
Costituzione della Repubblica Art.21 Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure.

Statistiche

  • Primo articolo sabato 01 Gennaio 2011
  • Moderatore da sabato 04 Aprile 2011
Articoli Da Articoli pubblicati Commenti pubblicati Commenti ricevuti
La registrazione 97 151 243
1 mese 0 0 0
5 giorni 0 0 0
Moderazione Da Articoli moderati Positivamente Negativamente
La registrazione 178 164 14
1 mese 0 0 0
5 giorni 0 0 0












Ultimi commenti

  • Di Cesarezac (---.---.---.138) 12 settembre 2014 09:36

    Non è dio ad aver creato l’uomo, è l’uomo, o meglio, alcuni uomini in mala fede che hanno creato dio.

    Molti uomini sono perseguitati dalle paure e costoro rifugiandosi in una confessione religiosa si sentono protetti e contemporaneamente si illudono di avere esorcizzato le loro paure. 
    Stando così le cose gli uomini non si sbarazzeranno mai delle religioni e in nome di queste commetto le più atroci nefandezze come i tagliagole islamici.
    E’ abbastanza probabile che le religioni determineranno la scomparsa dell’uomo dalla faccia della terra. 
  • Di Cesarezac (---.---.---.138) 10 settembre 2014 11:26

    Sono assolutamente in disaccordo con Andrea De Luca.

    Lo Stato arma i carabinieri perché le armi le usino. Negli ultimi tempi una certa area politica ha delegittimato i tutori dell’ordine per scalzare l’avversario dal governo del Paese.
    Ciò è la causa dei quotidiani episodi di resistenza ai tutori dell’ordine che crea numerose vittime tre gli stessi e contemporaneamente tra i balordi che hanno il DOVERE di fermarsi all’alt, e che dovrebbero rendersi conto che in caso contrario il carabiniere a sua volta, ha il dovere di usare le armi di cui è dotato, per difendere se stesso e la legalità.
    Il carabiniere che ha 32 anni e non 22 sbaglia a scusarsi. Le scuse le devono fare i genitori del morto.
  • Di Cesarezac (---.---.---.138) 10 settembre 2014 11:03

    Tutto giusto, tutti dovrebbero leggere quest’articolo, specialmente gli orfani del comunismo stalinista, cento milioni di morti, al confronto Hitler è una mammoletta.

    Le ideologie come tutte le confessioni religiose, sono l’alibi, il paravento, per i più sanguinosi misfatti, come le teste sgozzate degli islamici.
    Quanto al Fascismo, introdusse l’Italia nel novero delle grandi potenze, in pochissimi anni,creò importanti opere pubbliche e addirittura decine di città dal nulla pur con i mezzi tecnici molto limitati di allora, cosa che ha del miracoloso.
    Inoltre educò il popolo al rispetto dei valori, delle gerarchie, dei deboli, della scuola, del decoro pubblico, della patria.
    Tutto ciò allarmò Francia e Inghilterra che con le inique sanzioni spinsero Mussolini che non lo amava, nelle braccia di Hitler.
    Quanto al capitalismo, più che un’ideologia è libertà d’impresa e come tutte le libertà, necessita di limiti invalicabili.
  • Di Cesarezac (---.---.---.84) 9 settembre 2014 20:03

     Giovanni Pizzi, leggere le sue parole mi addolora profondamente. 

    Avrei potuto risponderLe privatamente all’indirizzo che mi ha fornito, ma voglio che i lettori di Agoravox riflettano sulla cattiveria, razzismo, mancanza di solidarietà, oggi assai diffusi. La scienza ha allungato notevolmente l’aspettativa di vita, e la medicina ha migliorato di molto la qualità della vita, ma purtroppo la qualità della gente, non di tutti perché di persone solidali e buone ce ne sono tante e il volontariato ne è la prova, la qualità di molta gente, sembra peggiorata.
    Vivere a sud di Roma, se non a sud di Firenze, spesso è sgradevole quando non rischioso, e chi ci vive, anziché ricevere il conforto da parte di chi è indenne da certe situazioni, è additato alla riprovazione sociale che lo colpisce anche quando cerca scampo al settentrione; due volte vittima. Ciò è cosa profondamente ingiusta.
    Spero che il Presidente del Consiglio Matteo Renzi a cui auguro che gli sia consentito di varare le riforme promesse, voglia prendere a cuore l’annosa questione meridionale.

  • Di Cesarezac (---.---.---.84) 9 settembre 2014 13:39

    Professore,

    "obbiezione" è errato, "obiezione" è corretto.
    Tanto, perché gli alunni non apprendano parole errate. 

TEMATICHE DELL'AUTORE

Tribuna Libera Ambiente

Pubblicità



Pubblicità



Palmares

Pubblicità