• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

Cesarezac

Cerco di non essere succube di condizionamenti , né di ideologie, né di confessioni religiose, sono assolutamente laico, ma cerco anche di non farmi condizionare dall'emotività , dalle paure, dall'invidia , in sintesi cerco di essere razionale, pragmatico. Le mie opinioni sono sempre basate sull'informazione. Ascolto sempre anche, direi soprattutto, chi non è della mia opinione e se ne ricorre il caso sono pronto ad ammettere di essere incorso in errore e a cambiare idea.
Oggi l'intercalare più diffuso è: "cioé voglio dire". Tutti vogliono dire non per trasmettere idee o per informare, bensì per sfogarsi. Pochissimi sono disposti ad ascoltare. Peggio per loro ; rinunciano ad imparare. 
Non cerco il consenso. Mi risulterebbe assai facile. Populismo e demagogia sono i punti deboli delle democrazie. Scrivo cose sgradite a molti. Moderatori e lettori sono avvisati.
Costituzione della Repubblica Art.21 Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure.

Statistiche

  • Primo articolo sabato 01 Gennaio 2011
  • Moderatore da sabato 04 Aprile 2011
Articoli Da Articoli pubblicati Commenti pubblicati Commenti ricevuti
La registrazione 102 161 249
1 mese 2 2 1
5 giorni 1 1 5
Moderazione Da Articoli moderati Positivamente Negativamente
La registrazione 187 171 16
1 mese 0 0 0
5 giorni 0 0 0












Ultimi commenti

  • Di Cesarezac (---.---.---.26) 27 settembre 2012 18:40

    Caro Paolo, sono possessore di patente nautica, navigo da mezzo secolo, e considero Venezia in assoluto la più straordinaria città del mondo. Vivo ad Anzio in provincia di Roma, quindi piuttosto lontano, tuttavia non oltre un mese fa sono stato a Venezia. Le navi, come le barchette, navigano nel mare cioè in un fluido che più fluido non si può. Se una nave per quanto grande procede a velocità ridotta, la massa d’acqua che sposta si disperde senza fare danni, un natante anche piccolo se procede a velocità elevata produce un onda la cui energia si schianta su ogni barriera che non sia troppo lontana. Quanto dico si può misurare con semplicità senza strumenti ultrasofisticati. Basta affidare il compito ad uno studio specializzato che potrà stabilire chi di noi due dice boiate. 

    CESARE ZACCARIA
  • Di Cesarezac (---.---.---.156) 4 maggio 2012 10:07

    In effetti le accuse dovrebbero essere sempre supportate da fatti altrimenti sono calunnie e le calunnie sono reati penalmente perseguibili.
    La discesa in campo di Silvio Berlusconi, ebbe un successo straordinario di popolo in quanto si propose come estrema difesa verso l’aggressivo espansionismo dell’URSS comunista che avrebbe voluto inglobare il nostro Paese nel Patto di Varsavia. In altri termini rischiavamo di diventare un Paese dell’Est.
     Berlusconi in realtà con Forza Italia non fece altro che ripetere ciò che anni prima aveva fatto Alcide De Gasperi con la fondazione della Democrazia Cristiana: una barriera contro il pericolo comunista .
    Cesare Zaccaria

  • Di Cesarezac (---.---.---.255) 30 aprile 2012 19:26

    Geri Steve politicante fondamentalista di professione, anziché chiedersi se un avvenimento o un fatto qualsiasi è positivo o no, si chiede unicamente se porta acqua al suo mulino o a quello dell’avversario politico, anzi, più che avversario, per lui trattasi di nemico.
    Più la proposta del nemico è cosa buona più lui si imbufalisce.
    Il resto non conta. A lui che importa dei beagle.
    Cesare Zaccaria

  • Di Cesarezac (---.---.---.160) 6 aprile 2012 06:13

    In passato, quando i fedeli sprovvisti di orologi lavoravano sparsi nei campi, le campane servivano a scandire i tempi di lavoro e a chiamarli alla parrocchia per le funzioni religiose, oggi impediscono il riposo la concentrazione ,il lavoro, li esasperano e li allontanano dalla chiesa.
    Inoltre costituiscono un precedente assai pericoloso: anche altre religioni esotiche potrebbero accampare pretese rumorose per richiamare i loro adepti.
     CESARE ZACCARIA

  • Di Cesarezac (---.---.---.134) 2 aprile 2012 09:44

    Siamo in una fase di grandi ristrettezze economiche eppure lo Stato abbandona all’incuria e al degrado un enorme quantità di immobli compresi quelli sequestrati.
    Questa è la prncipale causa del potere delle mafie: esse sono molto più attive ed efficienti.
    E’ comprensibile che molti cittadini un pò superficialmente pensino che le mafie amministrano le risorse meglio dello Stato.
    Cesare Zaccaria

TEMATICHE DELL'AUTORE

Tribuna Libera Ambiente

Pubblicità



Pubblicità



Palmares

Pubblicità