• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

Abrogare o no la norma che prevede l’aumento dell’orari​o da 18 a 24 ore per i docenti?

Di (---.---.---.36) 29 ottobre 2012 18:11

Sarei davvero lieta di poter lavorare 36 ore a scuola: sarebbero senz’altro meno di quelle che svolgo normalmente e l’opinione pubblica sarebbe soddisfatta. Inoltre io non dovrei spendere il mio denaro per la connessione ADSL che uso a casa, per l’elettricità, il riscaldamento, il telefono per organizzare uscite, incontri con gli esperti e quant’altro.
Lo Stato, viceversa, dovrebbe mettere a disposizione di tutti i docenti ambienti riscaldati e illuminati, computer, connessione internet etc... (e perché no, dovendo lavorare mattina e pomeriggio lontano da casa, anche i buoni pasto). Non vedo in questo alcun risparmio per la collettività...
Noi docenti non possiamo pretendere che chi non svolge la nostra professione possa capire tutto il lavoro che essa comporta, ma per quale motivo nessuno dice che gli avvocati lavorano solo per il tempo che passano in udienza e invece gli insegnanti sono visti come dei lavativi nullafacenti?


Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.