• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Tribuna Libera > Vivere l’estate di una Vita!

Vivere l’estate di una Vita!

In questa fine d’estate dove si inizia a respirare l’odore della pioggia ed il fresco con anticipo cerca di vincere il caldo di qualche giorno fa, puoi tirare un lungo respiro e semplicemente fermarti a pensare.

Con la mente torni alle onde, al rumore dell'acqua salata che si infrange sugli scogli ed è naturale immaginare il prossimo viaggio, i luoghi, la scoperta, l’avventura di un’esperienza fatta di sapori e colori che si imprimeranno come nuovi e bei ricordi dentro di te! Mentre giochi con la magia di quello che sarà, ti accorgi che a volte il bisogno più grande è semplicemente, andare via dalla routine, dal lavoro, dai problemi che ogni giorno sembrano volerti affliggere, perché la vita che ci siamo costruiti qualche volta sembra una gabbia ed allora ecco che conti i mesi, i giorni, come un runner provi a spezzare il fiato ed aspetti di raggiungere il traguardo, il premio! 

Quei fatidici 15 giorni meritati che ti devono accompagnare con la mente ed il corpo altrove, dove le cose brutte non possono raggiungerti; cerchi di ritagliarti la tua parentesi tonda in un’equazione difficile, che sia di calma, di divertimento, di gioia, che sia altro!

Ora che l’estate 2018 è quasi alle nostre spalle con le sue promesse ormai mantenute o infrante, dobbiamo ammettere che questo racconto che continuiamo a propiniarci non funziona, non puoi scappare dalla vita, anzi non devi mai, in nessun caso. 

Desidera di #Vivere con le tue contraddizioni e la tua coerenza, trova sempre il tempo della scoperta, della gioia, della conquista e impara dalla sconfitta...viaggia ogni mattina guardando il sorriso di tuo figlio ed il bacio di tua moglie, apri ogni nuovo giorno con una telefonata alla tua famiglia, con la sfida condivisa con le persone con cui lavori, desidera che la tua sia un’estate che dura la parentesi (magari graffa) di una vita intera!
 
Allora senza malinconia 'ciao agosto' ci rivediamo l’anno prossimo, nell’attesa abbraccia per noi il mare e digli di preparare il meglio del suo azzurro perché al nostro ritorno lo vogliamo in forma e buon rientro a tutti, a chi era andato via, a chi non sa e non può partire e a quelli che invece sanno come si fa a restare sempre in viaggio e forse per questo sanno emozionarsi ogni singolo giorno...

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.



    Pubblicità




    Pubblicità



    Palmares

    Pubblicità