• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Attualità > Istruzione > Università: a che serve il numero chiuso?

Università: a che serve il numero chiuso?

In Sardegna nei prossimi sei anni potrebbero mancare 1154 medici. In Molise si richiamano a lavorare i medici in pensione. In Italia i medici che potrebbero andare in pensione nei prossimi tre anni sono 23000. E intanto migliaia di medici (e infermiere/i) abbandonano l’Italia per andare e lavorare in Europa, e non solo. Il rettore dell’università di Ferrara propone l’abolizione de numero chiuso.

di Francesco Masala

Anche Salvini è d’accordo, contro il numero chiuso, strano, ma anche un orologio rotto segna due volte al giorno l’ora giusta, diceva Groucho Marx; il ministro non sempre dice cazzate, ma fra il dire e il fare c’è di mezzo il mare, le priorità sono altre; a proposito di mare, i porti devono restare chiusi, Riace viene chiuso, i centri di accoglienza per i migranti vengono chiusi, c’è, nel governo molto interesse per le case chiuse.

Sul numero chiuso i governi non decidono di cambiare, e quindi sostengono il numero chiuso.

Il numero chiuso è un imbroglio, un dogma, solo ideologia, è diventato un tabù, lo si associa al concetto di meritocrazia, altro imbroglio, e allora tutti si inchinano davanti alle parole dell’imperatore, per quanto possano essere castronerie.

C’è bisogno di un certo numero di medici, e infermieri, ogni anno.

Ma se questo bisogno non riesce a essere soddisfatto, possibile che nessuno dei gestori della cosa pubblica, e della sanità, abbia pensato all’abolizione del numero chiuso o di un raddoppio dei posti della lotteria del numero chiuso?

Dicono, se accogliamo più studentesse e studenti cala la qualità.

Certo, se le strutture restano le stesse, sia nelle facoltà che nei corsi di specializzazione, si impara male.

Se un ristoratore ha molti clienti e pochi tavoli, fa sedere le persone strette strette? Se non è deficiente comprerà qualche tavolo in più, se serve prenderà qualche cameriere e personale di cucina in più.

Anche chi ha un bar in spiaggia lo capisce.

Allo stesso modo le facoltà di medicina dovrebbero aumentare aule e professori, mancano i soldi, si dirà. Si trovano per la tav, per il reddito di cittadinanza, per pagare l’abbonamento Twitter a Salvini, per aspettare 80 anni per la restituzione di 49 milioni rubati dal partito più amato dagli italiani, e per mille altre cose.

Oppure mettiamo un ristoratore al MIUR.

Ps: succede anche cose strane, meglio, non strane, sono la normalità, in questo piccolo mondo antico che fa schifo, gestito da corrotti, incapaci o peggio.

A chi conviene il dissanguamento della sanità pubblica?

Come in tutti i delitti seguire l’odore dei soldi aiuta.

E la puzza fa vomitare.

“…Qui da noi, nel sassarese intendo, si chiude una struttura di eccellenza, leggi Policlinico Sassarese (ma potremmo citare altre realtà locali che erano dei veri gioielli del territorio), e se ne apre miracolosamente un’altra, sempre privata, ad Olbia sulla quale brilla il Santo Sigillo del Vaticano (Deus bò s’appada in sos bratzòs suos pro bòs traghettare in su chelu celeste…) e del Qatar insieme. Amorevolmente e fraternamente uniti dall’ amore per la Sanità Privata a spese di quella Pubblica. Il Popolo bue può aspettare e, a questo punto, può benissimo mettersi in macchina e recarsi, per alcune visite specialistiche convenzionate, ad Olbia che potrà sostituire, con merito e titolo questa volta, il Villaggio di Sassari come Città Capoluogo nonché come punto di riferimento certo per l’ intera economia del territorio…“

 

 

 

Questo articolo è stato pubblicato qui

Commenti all'articolo

  • Di Enzo Salvà (---.---.---.64) 30 marzo 10:53
    Enzo Salvà

    D’accordo su tutto, io commento a partire dal Ps: i gestori del piccolo mondo antico sono coloro che “NOI”, cittadini elettori “mettiamo lì” a gestire la cosa pubblica.

    Purtroppo c’è una percentuale di concittadini disinteressati oppure ben felici di ascoltare e accettare “cazzate”, salvo poi piangere.

    Mi spiace per la Sardegna, a titolo puramente informativo, in Veneto, ULSS9 Scaligera, quella cui fa capo Verona ed il Lago di Garda, chiude/declassa 3 Ospedali pubblici ristrutturati da poco, ne riattiva ed amplia uno bruciato 15 anni fa circa e si affida a due Cliniche private una sul lago l’altra in Valpolicella (entrambe si stanno ampliando in maniera faraonica). Totale 3 a 3, riflettete gente.

    Lo si definisce “efficientamento” si legge “mangiatoia”.

    A chi conviene il dissanguamento della sanità pubblica? Non certo al popolo che pagherà comunque le strutture ed i sempre minori servizi con le proprie tasse/contributi INPS (quelli non diminuiscono). I minori servizi provocano già il passaggio di pazienti a specialisti privati, e giù soldi, tanto che parte del “popolo” rinuncia a curarsi, ma non solo:

    con le proprie tasse “il popolo” pagherà anche i dividendi ai soci delle cliniche (che i soci sperano essere lauti).

    Ma nessuno ti dirà che il SSN è in erosione/smantellamento da anni, nessuno può dire in campagna elettorale “meglio passare al privato e smantellare il pubblico”, pena una consistente perdita di voti.

    In più: la Basilicata sta richiamando medici pensionati, arriva tardi……! In Veneto è già almeno dal 2018 che i medici pensionati, riuniti in cooperative, vengono usati e gli specializzandi, sempre tramite cooperativa, finiscono nei Pronto Soccorso, solo che la grande informazione ne parla assai poco,

    https://corrieredelveneto.corriere.it/veneto/politica/18_dicembre_20/sanita-regione-assume-specializzandi-8ad87344-0428-11e9-bb59-5d1b08a52a73.shtml

    è solo uno degli articoli,

    Non è colpa di questo Governo: da almeno due decenni piano piano avviene questa erosione pur mantenendo ben fornita la mangiatoia, questo Governo ha la colpa di autoproclamarsi “del cambiamento”, quale????? La colpa di questo Governo, eventualmente, è quella di accelerare la transizione verso la sanità privata, con poche possibilità di ritorno, quello sì che sarà un (brutto) cambiamento.

    (Quanto sopra la Lega lo ha sempre visto con favore, in Lombardia è bene ammanicata con la Compagnia delle Opere, quando si tratta di mangiare è ben capace di apparecchiare la tavola)

    Un Saluto,

    Es.

  • Di Andrea (---.---.---.218) 31 marzo 16:10
    Andrea Vernice

    Sembra che l’attuale Governo stia facendo passare la sanità verso il settore privato.

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.



    Pubblicità




    Pubblicità



    Palmares

    Pubblicità