• AgoraVox su Twitter
  • RSS
  • Agoravox Mobile

 Home page > Attualità > Mondo > Papa Francesco negli Emirati. L’appello: “Chieda il rilascio dei (...)

Papa Francesco negli Emirati. L’appello: “Chieda il rilascio dei dissidenti”

Papa Francesco è da ieri sera negli Emirati Arabi Uniti, nella sua prima visita nei paesi della penisola araba: una regione segnata da una forte repressione del dissenso, nella quale è in corso dal marzo 2015 un sanguinosissimo conflitto, quello dello Yemen, in cui gli stessi Emirati sono pesantemente implicati.

Per le autorità emiratine è un’occasione d’oro per promuoversi come moderne paladine del dialogo. Non è un caso che abbiano ufficialmente proclamato il 2019 “anno della tolleranza”.

Di tolleranza, in realtà, nel paese ce n’è veramente poca.

Dal 2011, per evitare gli influssi della “primavera araba”, il governo ha sistematicamente ridotto al silenzio le voci critiche, come quelle degli attivisti, dei giudici, degli avvocati, degli accademici, degli studenti e dei giornalisti attraverso gli arresti arbitrari, le sparizioni forzate e la tortura.

Lo scorso anno le autorità emiratine hanno continuato a imporre gravi restrizioni alle libertà d’espressione e d’associazione, applicando le leggi antiterrorismo e quelle contro la diffamazione.

Amnesty International ha chiesto a papa Francesco di sollevare la questione dei diritti umani nei colloqui col governo di Abu Dhabi segnalando in particolare i casi dei difensori dei diritti umani Ahmed MansoorNasser bin Ghaith e Mohammed al-Roken, che stanno scontando lunghe condanne solo per aver esercitato il loro diritto alla libertà d’espressione.

Questo articolo è stato pubblicato qui

Lasciare un commento




    Sostieni AgoraVox

    (Per creare dei paragrafi indipendenti, lasciare fra loro delle righe vuote.)

    Attenzione: questo forum è uno spazio di dibattito civile che ha per obiettivo la crescita dell'articolo. Non esitate a segnalare gli abusi cliccando sul link in fondo ai commenti per segnalare qualsiai contenuto diffamatorio, ingiurioso, promozionale, razzista... Affinché sia soppresso nel minor tempo possibile.

    Sappiate anche che alcune informazioni sulla vostra connessione (come quelle sul vostro IP) saranno memorizzate e in parte pubblicate.

    I 5 commenti che ricevono più voti appariranno direttamente sotto l'articolo nello spazio I commenti migliori

    Un codice colorato permette di riconoscere:

    • I reporter che hanno già pubblicato un articolo
    • L'autore dell'aritcolo

    Se notate un bug non esitate a contattarci.



    Pubblicità




    Pubblicità



    Palmares

    Pubblicità